Macchine agricole: si accentuano le previsioni di mercato negative

Mercati 17/07/2014 -
Macchine agricole: si accentuano le previsioni di mercato negative

Dopo una lunga fase di stabilità su alti livelli, il mercato delle macchine agricole sembra aver imboccato un trend negativo. La conferma arriva dal Cema Business Barometer, la pubblicazione con la quale il comitato che rappresenta i costruttori europei di macchine agricole diffonde i risultati dell’indagine mensile volta a monitorare, attraverso il top management di circa 140 aziende in rappresentanza di 9 nazioni, il trend del business di settore per quel che riguarda in particolare aspettative di fatturato, portafoglio ordini, prospettive occupazionali.

 

IL BUSINESS INDEX PERDE DUE PUNTI

Cema_Barometer_1
 clicca sulle immagini per ingrandirle

 

Nel Business Barometer di luglio l’indicatore del clima di business ha perso altri due punti a causa di un diffuso crescente scetticismo che trae origine dalla situazione attuale. La percentuale di rappresentanti del mondo industriale che prevede un aumento delle vendite di macchine agricole nel corso dei prossimi sei mesi è scesa al 17%, mentre il 41% si aspetta una flessione.

 

CEMA_Barometer_2

 

Il grosso dell’industria si trova a dover affrontare sul mercato europeo un calo sia di nuovi ordini sia di fatturato (la flessione media stimata per il mese di giugno è di circa il 5%), mentre leggermente inferiori risultano le perdite per quel che riguarda l’export (circa -3%).

Le prospettive meno incoraggianti si registrano nell’area CSI (ex Unione Sovietica), ma il numero delle aziende che si aspettano un considerevole calo del loro fatturato in questi mercati è ancora basso. Occorre infatti tener presente che il brusco cambiamento del trend mercato in Russia, Ucraina ecc si è verificato soltanto all’inizio di quest’anno.

 

GIÙ FRANCIA E ITALIA, CRESCONO SPAGNA E REGNO UNITO

In Francia ci sono ancora punti interrogativi in merito al futuro sviluppo del mercato. La situazione è in qualche modo simile a quella che si registra in Italia, sebbene alcuni produttori e distributori abbiano evidenziato dei segnali di crescita.

La Spagna sperimenterà probabilmente una moderata crescita nella seconda metà di quest’anno, positivo anche il trend nel Regno Unito dove il mercato sembra fornire brillanti performance.

Per quanto riguarda il mercato dell’usato, i livelli di stock sono ragionevolmente bassi nei principali mercati, con la sola eccezione della Francia.

 

Fonte: Cema
Fonte foto di apertura: Trelleborg Agri