Macchine per il giardinaggio: bilancio finale in attivo nel 2020

Mercati 11/03/2021 -

L’impennata di vendite registrata nell’ultimo trimestre 2020 (+34,5%) riporta in attivo il mercato delle macchine e attrezzature per il giardinaggio e la cura del verde.

Il settore, che aveva subito un crollo nel primo trimestre (-24,4%), anche a causa del blocco delle attività produttive e commerciali conseguente all’emergenza sanitaria, ha visto un progressivo recupero nei mesi estivi e autunnali (+12,4% nel secondo trimestre, +21,9% nel terzo) per arrivare al picco di vendite nel periodo ottobre-dicembre.

 

IL MIGLIOR RISULTATO DEGLI ULTIMI SEI ANNI

La media fra il dato negativo di inizio anno e i successivi recuperi porta ad un bilancio finale in attivo del 3,3 per cento, in ragione di 1.318.000 articoli venduti (dalle macchine semoventi per le manutenzioni verdi fino ai singoli attrezzi per il giardinaggio) che rappresentano per il settore il miglior risultato negli ultimi sei anni.

 

ATOMIZZATORI/IRRORATORI IN NETTA CRESCITA (+57%), DATO NEGATIVO PER I RASAERBA

L’andamento del mercato – secondo i dati forniti dall’associazione dei costruttori italiani Comagarden sulla base dell’indagine sul gruppo statistico Morgan – risulta differenziato per tipologia di prodotto, con andamenti positivi per motoseghe (+10% in ragione di 355 mila unità vendute), trimmer (+10,6% per 66 mila unità) e tagliasiepi (+8,7% in riferimento a 101 mila unità), e andamenti negativi per i rasaerba (-6%, in ragione di 258 mila unità) mentre in linea con l’anno precedente risultano gli acquisti di decespugliatori (-0,9% con 265 mila unità).

«Il mercato delle macchine e delle attrezzature per il giardinaggio e la cura del verde – ha spiegato Renato Cifarelli, presidente di Comagarden – risente sia dell’andamento dell’economia sia dei fattori climatici, per la vegetazione ma non solo. Ad esempio, all’andamento delle precipitazioni nevose è legata la domanda di macchine e attrezzature spazzaneve che nel 2020 hanno registrato un calo del 16,6 per cento per via della stagione mite. In generale, a nostro parere, anche l’emergenza sanitaria ha influito sull’andamento, con più persone costrette a casa e per forza di cose portate ad occuparsi di più del proprio giardino. Legata all’emergenza anche la forte crescita di atomizzatori/irroratori».

«In questo caso – ha concluso il presidente dei costruttori – l’andamento del mercato è determinato dalla flessibilità della tecnologia in questione, che è stata largamente impiegata per effettuare gli interventi di sanificazione necessari a contrastare l’epidemia da Covid».

 

Andamento del mercato italiano per le principali tipologie di macchine per il giardinaggio 2018, 2019 e stime 2020, in unità

2018 2019 2020 Var.%

2020/2019

Rasaerba 278.149 274.844 258.125 – 6,1
Motoseghe 335.108 322.196 354.593 10,1
Decespugliatori 266.296 267.943 265.470 – 0,9
Trimmer 58.662 59.737 66.079 10,6
Soffiatori/Aspiratori 104.535 102.902 112.017 8,9
Biotrituratori 6.709 7.239 8.057 11,3
Motozappatrici 28.611 28.128 30.302 7,7
Tagliasiepi 92.587 93.176 101.288 8,7
Spazzaneve 5.019 4.838 4.035 – 16,6
Arieggiatori/Scarificatori 8.462 8.903 9.489 6,6
Potatrici ad asta 9.577 11.663 14.787 26,8
Trattorini 21.788 25.993 23.324 – 10,3
Zero Turn Consumer 1.188 1.280 1.491 16,5
Zero Turn MMV 938 1.079 805 – 25,4
Ride-on Consumer 9.284 9.280 8.828 – 10,1
Ride-on MMV 3.300 3.318 1.635 – 50,7
Atomizzatori 4.410 4.634 7.278 57,1
Rasaerba Robot 22.158 25.994 26.245 1,0
Forbici a batteria 20.865 22.374 24.114 7,8
TOTALE MORGAN 1.277.646 1.276.061 1.317.962 3,3

 

 
Fonte: Comagarden
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori