MENU

Mancel (YTO): motori FPT Industrial per i trattori del nuovo brand

By at Marzo 28, 2019 | 19:13 | Print

Mancel (YTO): motori FPT Industrial per i trattori del nuovo brand

Nell’imminenza del Sima 2019 avevamo annunciato che avremmo assistito al debutto di un nuovo marchio di trattori, Mancel (vedi link), di proprietà di YTO France e facente capo a Sinomach, uno dei più importanti gruppi finanziari cinesi, operante tra l’altro nel settore dei macchinari agricoli e per le costruzioni e forte di 160mila dipendenti e della presenza in 170 Paesi.

In occasione del Salone parigino, dove YTO France era presente in forze, con un ricco stand, è stato possibile aggiungere qualche importante tassello alle notizie che già erano circolate in merito all’ingresso del nuovo player nel mercato trattoristico europeo.

 

LA SCELTA È CADUTA SULL’N45 STAGE V

I trattori prodotti da Mancel – la prima produzione consta di 4 modelli da 110, 120, 130 e 145 cavalli che saranno disponibili in Francia dall’inizio del 2020 – sono equipaggiati con i motori di FPT Industrial e in particolare con l’N45 Stage V, dotato dell’esclusivo sistema di post-trattamento HI-eSCR2 che, come afferma la casa costruttrice, garantisce la conformità al più avanzato livello in materia di emissioni pur mantenendo un basso costo totale di gestione.

La tecnologia HI-eSCR2 è la soluzione brevettata da FPT Industrial per rispettare le normative sulle emissioni Stage V avvalendosi di alcuni elementi chiave: Catalizzatore per Ossidazione Motori Diesel (DOC), iniettore AdBlue e un sistema SCR integrato in grado di limitare sia le emissioni di NOx sia quelle di particolato.

In particolare, il sistema punta a migliorare sostenibilità, prestazioni e costi operativi senza richiedere una particolare manutenzione.

 

MOTORE 4 CILINDRI, PER UN RANGE DI POTENZE DA 121 A 156 CAVALLI

Mancel F5-145

 

L’N45 che alimenterà i nuovi trattori Mancel è un motore 4 cilindri in linea (4 valvole per cilindro) con sistema di iniezione Common Rail e turbocompressore wastegate per quel che riguarda l’aspirazione.

Mancel F5-110

 

La cilindrata è di 4,5 litri e il range di potenza massima va da 89 kW (121 cavalli) a 1.900 giri al minuto a 115 kW (156 cavalli) a 1.800 giri al minuto, con una rispettiva coppia che va da 470 fino a 640 Newtonmetri a 1.500 giri al minuto, senza necessità di un sistema EGR.

Per FPT Industrial la collaborazione con Mancel segna l’inizio di un’importante partnership con YTO.

 

TRASMISSIONE PROSHIFT DI FABBRICAZIONE YTO E ASSALE ANTERIORE SOSPESO CARRARO

Mancel progetterà e costruirà i propri trattori presso la struttura di Saint-Dizier, realizzata tra il 1949 e il 1950. Questo impianto, situato nella regione dell’Alta Marna, nel nord-est della Francia, vanta oltre 70 anni di esperienza e know-how nella produzione di trasmissioni e trattori.

Tornando a questa prima gamma di trattori Mancel, si sa anche che saranno dotati di trasmissione ProfShift (un semipowershift con 4 rapporti sotto carico per un totale di 16AV/12RM o 32AV/24RM), con inversore idraulico Powershuttle di fabbricazione YTO, e di impianto idraulico Load Sensing a centro chiuso da 128 litri al minuto.

Da segnalare anche l’assale anteriore sospeso marcato Carraro.

 

IN FRANCIA DAL 2020

Dal dépliant fornito dalla Casa costruttrice si apprendono anche pesi e misure: il passo va da 2.550 a 2.770 millimetri, a seconda del modello, la lunghezza da 4.400 a 4.950 millimetri, l’altezza da 2.860 a 2.960 millimetri, il peso da 5,12-5,5 tonnellate a 6,2-6,6.

Non è stato possibile invece visionare l’interno dei nuovi trattori in mostra al Sima in quanto non si tratta ancora di un assetto definitivo. Mancel ha dichiarato infatti che il 2019 verrà impiegato per finalizzare lo sviluppo dei nuovi modelli, testarli in campo e ottenerne l’omologazione nei mercati europei.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Macchine Trattori , , , ,

Related Posts

Comments are closed.