MENU

Mascar: nuovo sistema di taglio Cut.25, per il taglio corto del foraggio

By at ottobre 31, 2018 | 17:21 | Print

Mascar: nuovo sistema di taglio Cut.25, per il taglio corto del foraggio

In primo piano tra le novità presentate da Mascar a Eima International 2018 il sistema di taglio Cut.25, pensato per il taglio corto del foraggio ed equipaggiato con 25 coltelli ad alta resistenza.

«Ormai siamo tutti consapevoli di quanto sia importante stoccare un foraggio ottimamente preparato per garantire la miglior alimentazione possibile ai capi in stalla, in quanto questo si riflette positivamente sulla salute e sulla produttività degli animali», spiegano i tecnici progettisti dell’azienda veneta.

«È importante sottolineare – aggiungono – come un foraggio adeguatamente tagliato permetta successivamente in fase di miscelazione, un notevole risparmio in termini di tempo e costi».

 

UNO SMINUZZAMENTO NETTO E COSTANTE

La nuova unità di taglio, destinata ad equipaggiare le rotopresse Mascar a camera fissa Diavel 630 e Diavel 630 Multiwrap, è dotata di 25 coltelli che assicurano uno sminuzzamento netto e costante con una lunghezza di taglio teorica di 42 millimetri, indipendentemente dal tipo di prodotto raccolto.

Si ottengono così balle di densità ancor più elevata rispetto al tradizionale sistema di taglio, che risultano anche facilmente sfaldabili per la distribuzione in stalla.

Il pick-up con grandi coclee laterali, coadiuvato dal rotore di taglio a spirale dotato di 3 file di denti in acciaio ad alta resistenza, assicura un apporto continuo del materiale in camera di pressatura con perdite sempre ridotte al minimo.

Agendo sul computer posto in cabina si può configurare la rotopressa per l’utilizzo di tutti i 25 coltelli, oppure se ne possono utilizzare solamente 12 al fine di ottenere una maggiore lunghezza di taglio del prodotto. È inoltre possibile escludere completamente il sistema di taglio.

 

FASCIATORE 3100S  CON DOPPIO STENDIFILM

Da segnalare anche l’upgrade del fasciatore trainato 3100S, uno dei modelli di maggior successo delle gamma Mascar, particolarmente richiesto dai professionisti del settore per la sua capacità di massimizzare la produttività oraria grazie anche alle doti di elevata stabilità e maneggevolezza e alla pratica forca di carico laterale.

Il fasciatore 3100S è ora disponibile anche con il nuovo sistema di fasciatura a doppio stendifilm, per la fasciatura di balle di dimensioni da 125 a 160 centimetri, offerto con la doppia opzione di dispositivo di fasciatura automatica e di comandi manuali.

 

PRESTAZIONI MASSIMIZZATE

I tempi di lavoro – sostiene la ditta costruttrice – risultano dimezzati in quanto in una sola passata la balla viene avvolta da un doppio strato di film.

Le pellicole vengono sovrapposte e, grazie al rullo posto in uscita, incollate tra loro: un sistema che consente di evitare rotture del film dovute al tensionamento dello stesso durante le operazioni di inizio fasciatura.

Il braccio idraulico posto nella parte superiore dello stendifilm assicura inoltre la perfetta entrata della pellicola nella pinza. Quest’ultima, di tipo meccanico, è stata completamente riprogettata per trattenere in modo efficace i 2 film.

 

SEMINATRICE PNEUMATICA PER CEREALI MONTANA

Dopo il debutto ad Agritechnica 2017 sarà esposta anche a Eima 2018  l’innovativa Montana, seminatrice pneumatica pensata per cereali, colza, soia, erba medica e semi minuti, disponibile nelle versioni 400, 450, 500, 600 che corrispondono a larghezze di semina da 4 a 6 metri.

Montana si presenta con una tramoggia di grandi dimensioni, servita, a sua volta, da un’ampia pedana, che assicura un’elevata autonomia ed è stata progettata in modo tale da garantire un’accessibilità ottimale, agevolando le operazioni di carico e migliorando la visibilità dal trattore.

La struttura della macchina è compatta e i materiali utilizzati sono studiati per ottenere un’elevata robustezza generale contenendo i pesi.

La seminatrice è dotata di quattro dosatori, per un perfetto dosaggio delle quantità, e di quattro funghi diffusori, per una distribuzione uniforme dei semi su tutte le file ed una omogeneità di semina anche sui suoli con pendenze pronunciate.

Tramite il variatore continuo a bagno d’olio la regolazione della quantità di semina risulta essere precisa e veloce.

 

REGOLAZIONE DELLA PRESSIONE DEGLI ELEMENTI Di SEMINA CENTRALIZZATA

La regolazione della pressione degli assolcatori è centralizzata di serie e tutto l’apparato di regolazione è stato posizionato nella parte superiore dell’applicazione per evitare un possibile trascinamento dei residui colturali.

Per tutte le versioni sono disponibili le configurazioni solo seme (Montana), seme/concime e seme/concime microgranulato (Montana F).

È inoltre possibile personalizzare la seminatrice scegliendo tra l’ampia gamma di optional più adatti alle diverse esigenze di lavoro.

 

MONSTER 770 SPECIAL EDITION PER IL VENTENNALE

E, ancora, farà bella mostra di sé nello stand di Mascar alla rassegna bolognese la Special Edition della rotopressa a camera variabile Monster 770, caratterizzata da una originalissima livrea camouflage su verniciatura nero opaco, realizzata dalla ditta veneta per celebrare il ventesimo anniversario.

 

T&TRAC, NOVITÀ TECNICA

Per finire, Mascar fa parte del pull di aziende venete che al Concorso Novità Tecniche di Eima 2018 hanno ottenuto il riconoscimento Novità Tecnica per T&Trac, innovativo sistema di teleassistenza e tracciabilità sviluppato in collaborazione con il team Precision Farming Network (vedi link).

 

 
Fonte: Mascar
 

PAD.26 STAND A/15 PAD.26 STAND A/15

Attrezzature , ,

Related Posts

Comments are closed.