McCormick: anteprima a Eima 2021 dei nuovi X7 Short Wheelbase (SWB)

Macchine , Trattori 14/10/2021 -

NOVITÀ EIMA INTERNATIONAL 2021

Debutta a Eima International 2021 la gamma X7 di MCormick nelle nuove versioni Short Wheelbase (SWB), ulteriore conferma delle elevate qualità di performance, tecnologia, design, comfort ed efficienza che già da parecchi contraddistinguono i rossi di casa Argo Tractors.

 

NUOVI MOTORI FPT NEF 45 (4 CILINDRI) E NEF 67 (6 CILINDRI) STAGE V

Sotto ai cofani dei nuovi trattori alloggiano i propulsori FTP NEF 45, da 4,5 litri, 4 cilindri e 16 valvole, e FTP NEF 67, da 6,7 litri, 6 cilindri e 24 valvole, entrambi  con Turbo Intercooler e iniezione elettronica Common Rail ed emissionati Stage V grazie al sistema di trattamento dei gas di scarico HI-eSCR2 (DOC+SCRoF-riduzione catalitica selettiva sul filtro).

La gamma si compone di diversi modelli: X7.4 P6-Drive disponibile nelle versioni X7.417 da 165 cavalli e X7.418 che arriva fino a 175 cavalli; X7.6 P6-Drive, proposto nelle versioni X7.617 (da 165 cavalli) e X7.618 (da 175 cavalli) con 6 cilindri; X7 VT-Drive a 4 o 6 cilindri, a disposizione come X7.418 e X7.618, entrambi capaci di sprigionare fino a 175 cavalli grazie al sistema Power Plus.

 

PASSI E PESI MASSIMI  STUDIATI PER OFFRIRE ELEVATA STABILITÀ E COMFORT

La parte innovativa dei motori risiede nella strategia di iniezione di carburante, che porta ad un aumento della reattività, garantendo una diminuzione dei consumi e un miglioramento delle emissioni in ogni forma di movimento.

L’installazione dei propulsori è studiata per avere un passo di 2.651 millimetri per il 4 cilindri, offrendo maggiore stabilità durante le operazioni in campo e con caricatore frontale, ma mantenendo inalterata manovrabilità e versatilità.

Per il 6 cilindri, invece, il passo si assesta sui 2.760 millimetri. Comuni ad entrambi gli allestimenti il peso massimo ammissibile di 11.500 chilogrammi e la ruota massima posteriore 710/60R38 capace di offrire maggior stabilità e comfort durante il trasporto, minore compattazione del suolo nelle operazioni sul campo e migliore trazione e prestazioni in aratura fuori solco.

 

COFANO RINNOVATO, IN LINEA CON IL NUOVO FAMILY FEELING DEL BRAND, PER UNA MANUTENZIONE FACILITATA

Dal punto di vista stilistico sono state apportate modifiche al sollevatore anteriore da 3.500 chilogrammi di portata, che migliora il design e la visibilità dell’operatore. Sempre nella parte anteriore del trattore, nuovo è il cofano, monoblocco, in linea con il nuovo family feeling McCormick con un angolo di apertura di 90° che permette un accesso migliore e più immediato, anche per gli interventi di manutenzione.

In dotazione anche il sistema Cooling Matrix, che facilita l’accesso ai radiatori per una pulizia più agevole, tanto da distinguersi quale soluzione al vertice nella propria categoria.

La cabina derivata dalla gamma alta propone il tetto con 12 fari Led che permettono una visibilità a 360 gradi anche in notturna.

McCormick X7 SWB include in base il sistema Engine Brake con l’intento di favorire una maggiore efficienza: grazie all’utilizzo della valvola a farfalla del turbocompressore, l’operatore può ridurre il numero di giri motore attivando il freno motore in combinazione con i freni posteriori.

 

DUE OPZIONI PER LA TRASMISSIONE: POWERSHIFT P6-DRIVE E VT-DRIVE, A VARIAZIONE CONTINUA

Le trasmissioni disponibili sono due: VT-Drive (per le potenze maggiori) e P6-Drive (per tutte e quattro le potenze in gamma). VT-Drive, a variazione continua, a 4 stadi e con 4 set di ingranaggi planetari con frizioni a bagno d’olio garantisce una reattività di primordine. Con velocità che vanno da un minimo di 0,04 km/h a un massimo di 50 km/h favorisce la produttività in ogni contesto di lavoro. A comandare la trasmissione il joystick VT-EasyPilot sul bracciolo multifunzione.

La trasmissione P6-Drive (nella foto sotto) è invece caratterizzata da 6 marce Powershift sotto carico, 5 gamme robotizzate ed inversore elettroidraulico a volante. Le marce totali sono 30 AV + 15 RM che diventano, con il Super Riduttore, 54 AV + 27 RM.

Il cambio viene comandato tramite il joystick EasyPilot semplice ed ergonomico. Il sistema Stop & Action integra il De-Clutch nel pedale dei freni, consentendo di arrestare il trattore senza premere la frizione per agevolare la guida nei trasferimenti su strada.

L’uso simultaneo dei sistemi Stop & Action ed APS (Auto Poweshift) consente alla trasmissione P6-Drive una guida del tutto simile a quella VT-Drive.

 

PORTATA DELL’IMPIANTO IDRAULICO FINO A 160 LITRI AL MINUTO

La presa di forza a 4 velocità ed i riduttori posteriori rinforzati permettono di trasmettere appieno tutta la potenza, con un innesto modulabile ed inserimento e disinserimento automatico della PTO.

L’impianto idraulico è a centro chiuso con pompa da 123 litri al minuto  (in opzione è disponibile una pompa maggiorata da 160 litri al minuto) e può gestire fino a otto distributori.

Il sollevatore posteriore elettronico garantisce una capacità massima di sollevamento di 9.300 chilogrammi.

 

ERGONOMIA E COMFORT AI MASSIMI LIVELLI

La cura per il comfort dell’operatore si conferma best in class per la guida sia su campo sia su strada, grazie al sistema opzionale di sospensione a bracci indipendenti dell’assale anteriore che, per mezzo del controllo elettronico, assorbe le sollecitazioni e le asperità in modo autonomo su ciascuna ruota. In campo il meccanismo migliora notevolmente la trazione e la maneggevolezza, mentre su strada si ottimizzano velocità, sicurezza e comfort.

L’utilizzo di materiali di alta qualità e l’eccellente livello di ergonomia dei comandi in cabina, rendono l’area di guida ideale per trascorrere intere giornate di lavoro senza stress.

Due inoltre le opzioni disponibili di sospensione cabina: meccanica o tramite sistema semi-attivo a controllo elettronico.

Il software di comando caricato sul Data Screen Management (monitor touch da 12”) beneficia di un menu che permette un’operatività veloce e performante grazie alla memorizzazione delle attività con i pulsanti programmabili (MyFunctions) per la personalizzazione dei comandi del trattore.

 

GUIDA SATELLITARE E SISTEMA ISOBUS A RICHIESTA, PER GESTIRE GLI ATTREZZI IN MODO FACILE ED EFFICIENTE

Confermate le predisposizioni alla guida satellitare e al sistema ISObus che, attraverso il semplice utilizzo del DSM permette all’operatore di gestire gli attrezzi senza ricorrere ad altri monitor in cabina.

 

MONITORAGGIO DELLA FLOTTA E DIAGNOSTICA DA REMOTO

Il sistema McCormick Fleet Management consente di monitorare le principali attività della flotta trattori in qualsiasi momento e in qualunque parte del mondo.

Grazie a protocolli IoT (Internet of Things), via pc o dispositivo mobile, vengono rese disponibili tutte le informazioni sull’attività della flotta quali geolocalizzazione, consumi, livelli, temperature e sessioni di lavoro. Questo permette di controllare lo stato operativo dei trattori e di mantenerne costantemente sotto controllo l’efficienza.

A questo sistema si affianca poi un innovativo strumento di diagnostica da remoto messo a disposizione di tutti i concessionari autorizzati per connettere il software alla centralina del trattore ed eseguire a distanza regolazioni, aggiornamenti di programmi, diagnosi dei parametri del motore e visualizzazioni dei codici di sistema, supportando con immediatezza e precisione i tecnici preposti all’assistenza ed aumentando efficienza e redditività gestionali.

 

Fonte: Argo Tractors
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news