Mercato USA: vendite di trattori in calo (-21,2%), per la prima volta da luglio 2021

Mercati 27/04/2022 -

Brusco stop negli Stati Uniti alle vendite di trattori agricoli che nel mese di marzo hanno fatto registrare una flessione – la prima da luglio dello scorso anno – del 21,2 per cento rispetto allo stesso periodo del 2021.

Stando ai dati forniti dalla US Association of Equipment Makers (AEM) (vedi tabella qui sotto), a marzo 2022 le vendite di trattori a due ruote motrici sono state pari a  24.516 unità contro le 31.125 unità di marzo 2021.

Il segmento 2WD da 100 cavalli in su è stato l’unico settore in crescita nel mercato statunitense, con un +7 per cento, mentre i trattori di fascia media tra 40 e 100 cavalli sono diminuiti del 14,1 per cento e il segmento sotto i 40 cavalli  è risultato in calo del 25,5 per cento. I trattori 4WD sono rimasti pressoché stazionari per il secondo mese consecutivo, scendendo solo del 2 per cento (quattro unità in meno rispetto a marzo 2020).

Le vendite di mietitrebbie invece sono diminuite del 10,2 per cento, scendendo da 382 a 343 unità.

 

FLESSIONE DELLE VENDITE MENO ACCENTUATA IN CANADA

Meno sensibile il calo registrato in Canada, dove, sempre nel mese di marzo (vedi tabella qui sopra), le vendite totali di trattori sono diminuite del 5,1 per cento, anche se per le unità 4WD, scese da 90 a 51, si è trattato di un autentico tracollo  (-43,3%). Le mietitrebbie, a loro volta, hanno subito un calo del 36,8 per cento, da 95  a 60 unità vendute.

«Si tratta di un report che ci aspettavamo – ha dichiarato Curt Blades, Senior Vice President, Industry Sectors & Product Leadership presso AEM –.I livelli di inventario sono diminuiti di oltre il 10 per cento sia negli Stati Uniti sia in Canada, e questo è il risultato delle difficoltà della catena di approvvigionamento che stanno raggiungendo questo segmento dell’industria manifatturiera».

 

 
Fonte: AEM
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news