Michelin, la gamma per le alte potenze sotto la lente

A colloquio con 07/04/2021 -

Crescono le potenze in campo, e di pari passo cresce l’offerta di Michelin. Il costruttore francese dispone infatti di un’ampia gamma di pneumatici per le macchine agricole di alta potenza, che si distingue per innovazione tecnologica e per produttività. Nel pieno rispetto del ciclo agronomico, questi pneumatici riducono il compattamento del terreno ma non rinunciano alla forte trazione. Si rivelano inoltre un ottimo investimento, poiché il lavoro in termini di ricerca e sviluppo fatto su battistrada e carcassa si traduce in maggiore durata.

Inoltre, anche per il 2021, Michelin propone la garanzia commerciale in aggiunta a quelle legali in modo che all’agricoltore e al contoterzista non resti che occuparsi del proprio business.

 

MICHELIN MACHXBIB, ECONOMIA E POLIVALENZA DAI 160 CAVALLI IN SU

Battistrada profondo progettato appositamente per la trazione; ramponi sovrapposti per una guida ottimizzata su strada; resistenza ai danneggiamenti da stoppie garantita dalla forma arrotondata della parte inferiore dei ramponi. E, grazie alla resistenza di questi ultimi, che risultano massicci e caratterizzati da una nuova forma allungata, elevata robustezza e stabilità. Sono le caratteristiche distintive di Michelin MACHXBIB, il pneumatico per trattori di elevata potenza, dai 160 cavalli in su.

«Michelin MACHXBIB è contraddistinto da una carcassa progettata per ottimizzare comfort e maneggevolezza – commenta Gabriele Borchia, referente tecnico Michelin per il settore Agricoltura –. Sono i pneumatici ideali per il trasporto su strada e per lavorare nei campi».

In funzione della misura, e chiaramente nel rispetto dei limiti vigenti, questi pneumatici possono viaggiare fino a 70 chilometri orari; in campo promettono grande capacità di carico e resistenza ai danneggiamenti. «La resistenza della carcassa è comprovata – aggiunge Borchia –. Un altro aspetto che caratterizza questo prodotto è l’eccellente trazione in campo grazie al profondo disegno del battistrada, ma anche l’ottima tenuta di strada, grazie alla sovrapposizione dei ramponi al centro del pneumatico».

 

MICHELIN ROADBIB, PERFETTO PER IMPIEGHI STRADALI INTENSIVI

Progettato anch’esso per i trattori dai 160 cavalli in su, Michelin ROADBIB si distingue, come fa notare Borchia, per durata, comfort e risparmio di carburante. Quanto al primo aspetto, un ruolo strategico lo gioca il design innovativo del battistrada. «Questo pneumatico direzionale – prosegue il tecnico – ha evidenziato prestazioni straordinarie in termini di durata».

Lo spazio ridotto tra i ramponi, invece, limita le vibrazioni e riduce le emissioni acustiche, a tutto vantaggio del comfort. Infine, grazie all’ampia impronta al suolo e alla profondità del battistrada ottimizzata, nonché alla bassa resistenza al rotolamento, Michelin ROADBIB risulta un pneumatico particolarmente attento al risparmio di carburante. «Test dimostrano che il nostro Michelin ROADBIB è in grado di far risparmiare fino al 5 per cento di carburante rispetto ai pneumatici premium della concorrenza con ramponi classici», evidenzia Borchia.

 

MICHELIN AXIOBIB 2, IL POLIVALENTE CHE RISPETTA  IL SUOLO

Elevata trazione, rispetto del suolo e capacità di carico sono gli elementi distintivi di Michelin AXIOBIB 2 (nelle foto sopra e sotto e in quella di apertura), il pneumatico polivalente dotato di tecnologia VF (Very High Flexion). In primo luogo Michelin AXIOBIB 2 è un concentrato di innovazione: grazie al sistema Air System Ready è compatibile con i sistemi di telegonfiaggio, il che lo proietta, a pieno titolo, nell’agricoltura 4.0.

Inoltre, la carcassa Michelin Ultraflex  VF consente una capacità di carico del 40 per cento in più, a parità di pressione, rispetto a un pneumatico standard della stessa dimensione.  «La Tecnologia Michelin Ultraflex – spiega il tecnico – consente un impiego con pressioni di esercizio molto basse per la massima produttività del terreno.  I vantaggi principali del Michelin AXIOBIB 2 sono: protezione del suolo, trazione e durata».

Per quanto riguarda la trazione i test interni condotti dal costruttore attestano un incremento tra il 28 e il 35 per cento. «Si tratta di un pneumatico che lavora nei campi a pressioni molto basse fino a 0,6 bar – specifica Borchia –. Il che si traduce in un maggior rispetto del suolo».

Infine, la produttività. «Un prodotto che permette di risparmiare tempo – sottolinea Borchia –. Le nostre prove mostrano un incremento di produttività dal 7 all’11 per cento».

 

MICHELIN YIELDBIB,IL PNEUMATICO A BASSA PRESSIONE PER COLTURE IN LINEA

Per trattori da 160 a 550 cavalli, Michelin propone infine YIELDBIB, il pneumatico a bassa pressione per colture in linea dotato di tecnologia VF (Very High Flexion) per la protezione del terreno – la superficie di contatto è maggiore del 25 per cento – elevata trazione con un inclinazione dei ramponi a 45 gradi e produttività. «È in grado di mantenere la stessa capacità di carico con una pressione di gonfiaggio ridotta del 40 per cento rispetto al radiale standard», conclude Borchia.

 

© Emanuela Stìfano

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori