New Holland Agriculture: partenza all’attacco nel 2021

Eventi 25/02/2021 -

Un 2021 all’insegna del digitale per New Holland Agriculture che, oltre ad aver programmato nel mese di febbraio ben tre eventi online finalizzati a mantenere anche durante l’emergenza sanitaria un dialogo costante con clienti, concessionari e rappresentanti della stampa, ha pensato bene di organizzare, dal 9 al 18 aprile, una propria fiera digitale, denominata YOUNIVERSE e ospitata su una nuova piattaforma interattiva che condurrà i partecipanti lungo un percorso di scoperta di “infotainment” (informazione e intrattenimento) unica e completamente immersiva.

Ma veniamo alla conferenza stampa europea dello scorso 23 febbraio: un evento che ha voluto al tempo stesso mettere in luce le capacità fin qui manifestate dal brand giallo-blu di far fronte alle sfide ed illustrare i prossimi obiettivi strategici.

 

UNA PERFORMANCE SOLIDA A LIVELLO GLOBALE

Largo spazio, dunque,  durante l’evento ai risultati ottenuti nel 2020 nelle diverse regioni che confermano, come ha rimarcato, Carlo Lambro (nella foto sopra), Brand President di New Holland Agriculture, la forza del marchio.

A partire dal Nord America, dove in uno scenario generale caratterizzato da una crescita su base annua del 17 per cento per i trattori, trainata dal segmento sotto i 100 cavalli, di circa l’1 per cento per le mietitrebbie e di quasi l’8 per cento per il comparto fienagione e foraggio, New Holland ha mantenuto una quota di mercato costante per quanto riguarda trattori e mietitrebbie facendo registrare una leggera crescita nel comparto fienagione e foraggio.

In Sud America, dove l’agricoltura non si è fermata durante la pandemia nonostante i problemi di siccità in alcune zone e dove i prezzi elevati delle materie prime stanno “regalando”agli agricoltori un significativo aumento della produttività, New Holland ha migliorato il proprio market share in tutti i segmenti ma soprattutto nei comparti mietitrebbie e trattori in cui è arrivata a detenere una posizione di leadership: il tutto a fronte di una crescita generale del 4 per cento del comparto trattori, mentre le mietitrebbie e il comparto fienagione e foraggio hanno registrato flessioni rispettivamente di circa l’1 per cento e di quasi il 20 percento.

Nella Regione AMEA (Asia, Medio Oriente e Africa) – dove la propensione agli acquisti di macchinari supportata dalle politiche governative a sostegno della produzione agricola per raggiungere l’autosufficienza e dall’aumento dei prezzi delle materie prime si è tradotta in incrementi a doppia cifra delle vendite di trattori  e mietitrebbie e in una crescita di volumi pari al 9 per cento per il comparto  fienagione e foraggio – New Holland ha aumentato la quota di mercato relativa a  mietitrebbie e fienagione e foraggio mantenendosi ai livelli del 2019 per quanto concerne i trattori.

Spingendosi più a Est, in Australia, a fronte di un autentico boom generalizzato del mercato innescato dagli incentivi fiscali per l’agricoltura introdotti dal Governo federale per stimolare gli investimenti  e la crescita, la quota di mercato di New Holland è aumentata nei comparti fienagione e, soprattutto, mietitrebbie, rimanendo inalterata nel comparto trattori.

 

MENO BENE NEL VECCHIO CONTINENTE, NONOSTANTE LA RIPRESA NEL SECONDO SEMESTRE

In Europa – regione chiave per New Holland, qui presente con una rete che conta quasi 500 concessionari e importatori e oltre 1.000 punti vendita – il settore delle macchine agricole ha risentito più che altrove delle conseguenze della pandemia, subendo un calo del VIT (Valore industriale totale) di circa il 4 per cento per i trattori, di oltre il 7 per cento per  le mietitrebbie e di oltre il 12 per cento per le macchine da fienagione e foraggio.

In uno scenario così difficile il brand giallo-blu, grazie all’ottima ripartenza nella seconda metà dell’anno, ha chiuso il 2020 con una leggera contrazione della propria quota di mercato complessiva riuscendo però a mantenere la posizione di leadership in mercati quali Italia, Polonia, Danimarca, Belgio, Paesi Bassi e Portogallo.

 

LAVORARE SU TRE FRONTI PER RAFFORZARE LA POSIZIONE DI BRAND A 360 GRADI

Archiviato tutto sommato positivamente il 2020, New Holland ha già affilato i coltelli per il 2021 con l’obiettivo di affermare ulteriormente la propria posizione come marchio a 360° (accanto al marchio le altre aree su cui si focalizza la nuova strategia aziendale sono prodotti, servizio ai clienti e rete di concessionari).

Si tratta, come ha spiegato Sean Lennon (nella foto sopra), Vice President Europe di New Holland Agriculture, di agire  su tre fronti: rafforzare il proprio ruolo di costruttore full-liner, consolidare la propria posizione di “Clean Energy Leader” e raggiungere il primato nella raccolta, non solo per quel che riguarda tecnologia e produttività ma anche in termini di vendite.

 

L’INGRESSO IN GAMMA DEL TRATTORE A METANO ENTRO LA FINE DELL’ANNO

Se per quanto riguarda l’ampliamento dell’offerta con nuove gamme e nuovi modelli, l’attenzione delle stampa di settore è rivolta soprattutto alle attrezzature (sulle quali avremo modo di soffermarci nelle prossime settimane) e al potenziamento delle soluzioni per l’agricoltura di precisione – dal momento che la mietitrebbia CH7.70 Crossover Harvesting™, la pressa BigBaler High Density e il trattore T6.160 Dynamic Command™ essendo stati  oggetto nei mesi passati di singole presentazioni, rappresentano una novità per il mercato ma non per i giornalisti – è invece il caso di soffermarsi qui sul trattore Methane Power.

Come ha ricordato Lambro, a meno quattro anni di distanza dal suo debutto avvenuto negli USA, al Farm Progress Show del 2017, il trattore a metano Methane Power, la cui prima unità prodotta in serie è stata presentata ad Agritechnica 2019,  si appresta ad essere consegnato a clienti selezionati in Germania, Francia, Italia, Regno Unito e Benelux (tutti mercati  chiave  per  il  trattore  T6  e dove  la  produzione  di  biogas  è  già  in  uno  stadio  avanzato), in preparazione al suo ingresso nella gamma di New Holland che avverrà entro la fine dell’anno. A quel punto sarà disponibile per tutti i clienti in Europa e di altri mercati in tutto il mondo.

 

NUOVE PARTNERSHIP PER LA STRATEGIA CLEAN ENERGY LEADER

A ciò si aggiungono le nuove partnership che hanno permesso di ampliare il raggio di azione della strategia  Clean  Energy  Leader: quella con il produttore  italiano di vino Fontanafredda (nella foto sopra), in un progetto che mira ad  azzerare le emissioni di  carbonio delle attività viticole (vedi link), e quella con il produttore italiano di attrezzi Nobili che ha condotto alla realizzazione di un concept  innovativo  per  l’elettrificazione di attrezzi per  vigneti e frutteti (vedi link).

 

IL PRIMATO NELLA RACCOLTA

 Ma gli ambiziosi piani di New Holland non si fermano qui ed ecco il terzo obiettivo dichiarato: diventare leader europeo nel segmento delle mietitrebbie conquistando nuovi clienti e portando la quota di mercato ben al di sopra della attuale posizione.

In vista di questo traguardo sono state elaborate una serie di iniziative coordinate raggruppate sotto il nome di “Piano d’attacco mietitrebbie” che copre tutti gli aspetti dell’attività del brand: prodotto, organizzazione, rete di concessionari e servizi.

 

© Barbara Mengozzi

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news