Nuova serie 7080: John Deere rifà look e contenuti alle trincia semoventi

Macchine 14/10/2012 -

La nuova gamma di falciatrinciacaricatrici semoventi serie 7080 di John Deere, caratterizzata da una innovativa tecnologia di trattamento del trinciato, è composta da sei modelli, inclusa una nuova versione da 440 CV.

Progettata per garantire notevoli capacità di raccolta su erba, mais e cereali autunno vernini, questa rinnovata gamma di trincia semoventi eredita dalla serie precedente il sistema John Deere per la regolazione infinita della lunghezza di taglio, che consente agli operatori di intervenire sulla qualità del prodotto in tempo reale durante le operazioni di raccolta. La nuova trasmissione Loc a 5 velocità, di serie soltanto sulle trincia semoventi 7280, mantiene la maggior parte delle caratteristiche del sistema Ivloc.

Innovativo rompigranella KernelStar

Su queste nuove trincia è disponibile il nuovo rompigranella KernelStar, progettato per aumentare sia la produttività sul campo sia la qualità del foraggio destinato ad allevamenti e produttori di biogas. Questa tecnologia d’avanguardia si basa su un disco conico brevettato che consente una lavorazione più intensa della granella e un flusso migliore del materiale rispetto ai dischi con bordi dritti o ai rulli cilindrici convenzionali. Il nuovo sistema riduce anche la potenza necessaria per lavorare la stessa quantità di raccolto.

La tecnologia KernelStar sfrutta dischi interconnessi sagomati, in grado di offrire una superficie di lavorazione quasi tripla rispetto ai sistemi precedenti. I vantaggi che ne derivano sono notevoli: lavorazione della granella nettamente migliore, ottimizzazione della qualità del foraggio in tutta una serie di colture e notevole riduzione del numero di particelle di dimensioni eccessive.

Nuove motorizzazioni

I modelli dal 7280 al 7780 sono spinti dal nuovo propulsore PowerTech PSX a fluido singolo da 13,5 litri (conforme alle normative Stage IIIB/Interim Tier 4) caratterizzato da migliorate caratteristiche di potenza e coppia e da tecnologie, come il ricircolo dei gas di scarico e il turbocompressore a geometria variabile, adottate sui modelli più recenti di trattori Serie R di John Deere. Il modello top di gamma, il 7980, continua invece a utilizzare il motore Cummins da 19 litri, conforme alle normative Stage II/Tier 2.

Il sistema di gestione intelligente del regime motore sviluppato da John Deere aiuta i conducenti a massimizzare le prestazioni delle trincia semoventi, su strada come su campo. I test condotti sulle modalità di risparmio del carburante durante la raccolta e nelle svolte a fine campo hanno evidenziato una riduzione dei consumi di oltre il 18%, attraverso l’ottimizzazione del regime motore e l’incremento dell’efficienza complessiva.

Tecnologie “intelligenti”

La gamma di base sarà affiancata da versioni i equipaggiate con l’ormai ben collaudato pacchetto di tecnologie “intelligenti” per l’agricoltura di precisione. Questo pacchetto comprende HarvestLab (il sistema in grado di misurare in tempo reale il contenuto di sostanza secca e di altri costituenti del raccolto), il display GreenStar 2630, i software Harvest Monitor e Harvest Doc, il ricevitore StarFire 3000 con segnale SF2 (che offre una precisione di mappatura della resa con margine di precisione pari a +/-5 cm), nonché il sistema AutoLoc.

Seguendo le impostazioni definite dall’operatore in cabina sul display GreenStar, il sistema AutoLoc è in grado di fornire una regolazione automatica della lunghezza di taglio in base al contenuto di sostanza secca all’interno del raccolto.

Per l’intera gamma di trincia semoventi Serie 7080 sono inoltre a disposizione i componenti anti-usura Dura Line. Tali componenti possiedono un rivestimento esclusivo e hi-tech che garantisce una durata fino a quattro volte maggiore rispetto ai componenti standard. I componenti Dura Line rivestono l’intero canale per il flusso del raccolto e la loro superficie eccezionalmente liscia riduce al minimo la resistenza al passaggio del materiale, consentendo una maggiore produttività e ottimizzando il consumo di carburante.

Numerosi optional

Tra gli altri optional di queste nuove trincia semoventi John Deere vi sono la trasmissione ProDrive con dispositivo antislittamento integrale, blocco del differenziale e freno di stazionamento automatici, la soluzione di guida AutoTrac e il sistema di posizionamento automatico del tubo di lancio a nove posizioni.

È disponibile un’intera gamma di altre testate, tra cui le testate rotative per mais Kemper da 4 a 10 file (3-7,5 m) e le testate per colture intere Profi Cut Zurn da 4,8 e 6,2 m. Disponibile anche il pick-up per la raccolta in andana con larghezze comprese tra 3 e 4,5 m.

Nuovi modelli 2013          CV
7280 440
7380 490
7480 560
7580 625
7780 625 (a corpo largo)
7980 812 (a corpo largo)
 

Nella foto: falciatrinciacaricatrice semovente 7780i

 
Fonte: John Deere
L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news