MENU

Pierre Trattori: P135.80 Xtra-Compact, l’innovativo “fuori dal coro”

By at Giugno 19, 2020 | 08:00 | Print

Pierre Trattori: P135.80 Xtra-Compact, l’innovativo “fuori dal coro”

Pierre Trattori, azienda familiare con sede a Silvano d’Orba (Alessandria), legata a doppio filo all’agricoltura di questa porzione del Piemonte meridionale e a stretto contatto con le sue problematiche fatte di spazi esigui, asperità del suolo e terreni declivi, si occupa da lungo tempo (le origini risalgono al 1883) di rispondere alle esigenze degli agricoltori, in particolare delle aziende vitivinicole, attraverso la messa a punto di trattori specializzati da frutteto e vigneto efficienti ed affidabili, unici nel loro genere.

Obbedisce a questi requisiti anche l’isodiametrico P135.80 Xtra-Compact, ultimo nato in casa Pierre Trattori e ricco, come i predecessori, di soluzioni progettuali innovative.

 

RADIATORE RIDISEGNATO PER RIDURRE L’INGOMBRO DELLA MACCHINA

A cominciare dall’inedita architettura del radiatore del motore – trattasi del quattro cilindri Kohler KDI 2504 TCR Stage IIIB da 2.482 centimetri cubi di cilindrata e 75 cavalli di potenza – che permette di ridurre l’ingombro longitudinale della macchina, con ovvi vantaggi in termini di manovrabilità e visibilità.

Nel dettaglio, le masse radianti e la ventola di raffreddamento sono state spostate dalla parte anteriore del motore a quella posteriore, in posizione quasi orizzontale.

Questa particolare soluzione costruttiva – premiata con la la coccarda Segnalazione al concorso Novità Tecniche di Eima International 2018 e per la quale Pierre Trattori ha ottenuto il brevetto dal ministero dello Sviluppo economico (in attesa del riconoscimento di quello europeo) – ha permesso di ridurre lo sbalzo anteriore del 20 per cento rispetto agli specializzati dei competitor con caratteristiche simili e uguale motore, con conseguente sensibile riduzione del raggio di sterzata del P135.80, a tutto vantaggio dell’agilità di manovra negli spazi più angusti per i quali il mezzo è stato concepito.

 

INTELLIGENT COOLING MANAGEMENT SYSTEM

Un’altra novità introdotta dall’azienda piemontese sul suo 75 cavalli dal look peculiare è rappresentata dalla tecnologia ICMS (Intelligent Cooling Management System), ossia il sistema automatico d’inversione del flusso d’aria di raffreddamento per la pulizia dei radiatori.

La presenza di una ventola di raffreddamento azionata da un motore idraulico con regolazione elettronica della velocità di rotazione e del senso di rotazione permette all’utilizzatore di gestire la potenza di raffreddamento in funzione della temperatura del motore e di invertire il flusso dell’aria per pulire in automatico le masse radianti.

 

TRASMISSIONE IDROSTATICA, CON JOYSTICK DEDICATO

La trasmissione idrostatica, con due marce meccaniche e due gamme idrauliche innestabili durante l’avanzamento, offre una variazione infinita delle velocità da 0 a 40 chilometri orari in entrambi i sensi di marcia.

Per la sua gestione è presente un joystick dedicato integrante una serie di funzioni, tra cui l’Automotive System che garantisce la regolazione automatica della velocità in funzione dello sforzo di trazione e dei giri motore.

A richiesta è disponibile il controllo automatico della velocità massima impostata dal joystick multifunzione. Durante le manovre, soprattutto su terreni in forte pendenza, per arrestare il trattore non è necessario l’uso della frizione e dei freni, ma è sufficiente portare in posizione di stop il joystick multifunzione, con conseguente maggiore sicurezza e rapidità d’azione.

 

ESCLUSIVO SISTEMA STERZANTE TWIN STEERING SYSTEM

Merita una segnalazione anche l’esclusivo sistema sterzante Twin Steering System sviluppato da Pierre Trattori che presenta due modalità di sterzo (azione sulle ruote anteriori della macchina o sullo snodo articolato mediano del telaio, con passaggio della parte posteriore della macchina nello stesso spazio occupato dalla parte anteriore), utilizzabili sia indipendentemente sia contemporaneamente ottenendo in tal caso una riduzione del raggio di sterzata fino 2.150 millimetri.

Il sistema opzionale Automatic Steering gestisce in modo autonomo la sterzata sequenziale dei due sistemi di sterzo: a scelta del conducente può essere assegnata la priorità allo sterzo anteriore oppure allo snodo centrale.

 

IDRAULICA DI TUTTO RISPETTO

La dotazione idraulica di serie prevede una pompa da 41 litri al minuto a 180 bar con scambiatore di calore. A richiesta è disponibile un doppio circuito idraulico con portata di 25 litri al minuto per alimentare idroguida e sollevatore e di 41 litri al minuto per i servizi ausiliari con scambiatore di calore.

Completano il tutto un massimo di quattro distributori idraulici ausiliari a semplice e doppio effetto, comandati dal joystick multifunzione, con regolatore di flusso per la regolazione della velocità di eventuali motori idraulici applicati alle attrezzature collegate.

 

POSTAZIONE DI GUIDA REVERSIBILE

Il telaio oscillante ISF (Integral Steel Frame) è completo di attacchi per l’applicazione di attrezzature posteriori, frontali e laterali. La piattaforma di guida, sospesa su silent-block, è reversibile, con rotazione centrale rapida ed inversione automatica della valvola di flusso.

Per la visualizzazione dei parametri di funzionamento, il P135.80 Xtra-Compact è provvisto di un display a colori integrato al centro del volante, dotato di sensore per la variazione della luminosità in funzione della luce dell’ambiente e resistente agli agenti chimici usati in agricoltura.

Da non dimenticare, per finire, la PTO indipendente ad innesto elettroidraulico progressivo e regolabile, da 540 giri al minuto e le quattro ruote motrici permanenti.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

Macchine Trattori , ,

Related Posts

Comments are closed.