Pneumatici agricoli: mercato in lieve recupero

Mercati 22/10/2020 -

L’impatto della pandemia Covid-19 sul mercato europeo degli pneumatici, pesantissimo per il segmento auto, sembrerebbe aver risparmiato in qualche modo il settore del ricambio degli pneumatici per macchine agricole, oggetto di una flessione molto più contenuta.

 

 VENDITE IN RISALITA NEL TERZO TRIMESTRE

Stando alle cifre fornite dall’Etrma (European Tyre and Rubber Manufacturers’ Association/Associazione europea dei produttori di pneumatici e gomma), che periodicamente pubblica i dati di vendita dei propri associati (Apollo Vredestein, Bridgestone Europe, Brisa, Cooper Tires, Continental, Goodyear, Hankook, Marangoni, Michelin, Nokian Tyres, Pirelli, Prometeon, Sumitomo Rubber Industries e Trelleborg), nel terzo trimestre 2020 le vendite di pneumatici agro sono addirittura cresciute dell’11,6 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019, passando da 262.000 a 293.000 unità, mentre se si prende in considerazione il periodo gennaio-settembre c’è stato un calo, ma contenuto al 3 per cento.

Un “timido segnale positivo”, si legge nel comunicato stampa pubblicato dall’Etrma, che caratterizza, oltre ai veicoli agricoli, camion e moto/scooter.

 

LA RIPRESA DELL’INTERO SETTORE ANCORA LONTANA

Ben diverso il trend del comparto consumer che ha fatto registrare fino ad oggi un calo a doppia cifra relativo sia alla sostituzione sia al primo equipaggiamento spingendo i vertici dell’Etrma a dichiarazioni piuttosto allarmistiche.

«Come mostrano i numeri, la crisi sta colpendo il nostro settore piuttosto pesantemente e la situazione non sta migliorando – ha dichiarato Fazilet Cinaralp, segretario generale dell’Etrma –. Sperando che la situazione pandemica migliori, sottolineiamo anche l’urgenza di trovare misure più adatte per sostenere l’industria dei pneumatici, al fine di preservare i posti di lavoro. Le previsioni per la fine dell’anno rimangono cupe, con un calo a doppia cifra delle vendite previsto in tutti i segmenti».

 

 
Fonte: Etrma
Fonte immagini: Apollo Vredestein.

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori