Serie 1400, le big baler del Cervo

Attrezzature 28/05/2013 -

Grazie all’accordo strategico di cooperazione siglato nel maggio 2011 tra il gruppo Kuhn e John Deere saranno disponibili per la stagione 2013 le presse per balle quadrangolari di grandi dimensioni ad alta densità serie 1400 marcate John Deere e presentate in anteprima all’Eima. Tre sono i modelli attualmente a catalogo – 1433, 1424 e 1434 – che producono rispettivamente balle da 80 centimetri di larghezza per 90 centimetri di altezza, da 120 x 70 centimetri e da 120 x 90 centimetri. La lunghezza della balla va da un minimo di 60 ad un massimo di 300 centimetri e, in via opzionale, può essere controllata elettronicamente dalla cabina del trattore. La potenza minima richiesta per il trattore è di 115 cavalli.

Isobus di serie

La pressa nasce di serie Isobus, caratteristica che permette all’operatore di effettuare molteplici regolazioni direttamente dalla cabina. Se nel trattore è già installato un display Isobus, questo può essere utilizzato; la lista dei display Isobus utilizzabili comprende anche i display John Deere GreenStar 2 1800 e GreenStar 3 2630.

Rotore a elevata capacità

Le nuove big baler sono dotate di un rotore di alimentazione ad alta capacità che permette la raccolta del prodotto direttamente dal pick up, assicurando così elevate prestazioni in ogni condizione e con ogni tipo di prodotto. A seconda del modello, le presse della serie 1400 sono disponibili con  pick up da 210 o 230 centimetri RotoFlow, con o senza dispositivo di pretaglio e ruote pivottanti. I modelli con il dispositivo di pretaglio sono dotati di 10 coltelli nella 1433C e di 23 coltelli azionati idraulicamente nei modelli 1424C e 1434C, potendo fornire una lunghezza minima di taglio rispettivamente di 70 e 45 millimetri.

Legatura a nodo singolo

Le presse quadre giganti John Deere sono equipaggiate con un sistema di legatura a nodo singolo e possono portare fino a 24 bobine di spago. La camera di pre-compressione, insieme all’infaldatore e al pistone a 46 colpi al minuto, permette alla pressa di adattarsi alle diverse condizioni delle andane per produrre sempre balle ad alta densità e di ottima forma, che consentono di ottimizzare le operazioni di movimentazione, stoccaggio e trasporto.
Le presse John Deere utilizzano uno scivolo a rulli pieghevole idraulico dotato di serie di espulsore dell’ultima balla; dispongono inoltre di assale tandem sterzante con ruote ad alto galleggiamento in via opzionale. Per le presse 1433 RotoFlow e 1433C, equipaggiate con gomme a largo profilo, è disponibile anche l’opzione ad assale singolo.

Fonte: John Deere
 
 
L'azienda del mese
Sotto i riflettori