MENU

Spagna: dal Plan Renove 8 milioni di euro per svecchiare il parco macchine agricole

By at Luglio 2, 2020 | 23:37 | Print

Spagna: dal Plan Renove 8 milioni di euro per svecchiare il parco macchine agricole

«Il provvedimento più atteso e più importante tra tutti quelli emanati fino ad oggi», così Ansemat, l’associazione spagnola dei costruttori di macchine agricole, commenta il Plan Renove maquinaria agrícola 2020, messo a punto dal Ministero spagnolo dell’agricoltura, della pesca e dell’alimentazione (MAPA) per incentivare l’acquisto di nuovi mezzi.

La dotazione complessiva ammonta quest’anno a 8 milioni di euro, il 60 per cento in più rispetto all’analogo Piano del 2019, le domande potranno essere presentate fino al 15 settembre e sono previste due linee di aiuti: una di 5 milioni di euro per il rinnovo di trattori e macchine semoventi destinate alla raccolta, alla protezione delle colture e alle applicazione di fertilizzanti, e l’altra di 3 milioni di euro per il resto dei macchinari ammissibili.

Per l’esattezza le tipologie di macchine sovvenzionate sono 29, per un totale di 22.70 modelli (comprese versioni differenti e varianti) riconducibili a 170 marchi.

 

CON GLI INVESTIMENTI AL PALO ESPLODE IL MERCATO DELL’USATO

Com’è noto, la Spagna – al pari dell’Italia, del resto ­– già da diversi anni deve fare i conti con un’autentica esplosione del mercato dei mezzi agricoli di seconda mano, al quale sono affidate le esigenze di sostituzione delle macchine fuori uso dal momento che la scarsa redditività delle imprese agricole ha tagliato drasticamente gli investimenti per l’acquisto di mezzi meccanici e tecnologie di nuova generazione.

Stando ai dati divulgati da Faconauto – organizzazione che raggruppa le associazioni dei rivenditori ufficiali dei marchi di automobili e macchine agricole presenti sul mercato spagnolo – oltre il 55 per cento dei macchinari utilizzati nell’agricoltura spagnola ha più di 18 anni, il doppio della media europea.

Altre fonti parlano di un parco trattori di circa 800mila unità, di cui solo la metà realmente operative, con oltre un terzo di queste che supererebbe i 20 anni.

Per quanto riguarda espressamente i trattori, sulla base dei dati di provenienza MAPA, nel 2019 i passaggi di proprietà di trattori usati sono stati 29.736, molto più del doppio delle nuove immatricolazioni (12.087), di cui circa 7.500 con un’età superiore a 10 anni e più di 17.000 con oltre vent’anni di vita.

 

UN RINNOVO MIRATO A MAGGIORE EFFICIENZA E RISPETTO DELL’AMBIENTE

L’obiettivo del Piano Renove è pertanto quello di porre un argine alla progressiva obsolescenza del parco macchine nazionale – un fenomeno oltremodo preoccupante, viste le pesanti implicazioni in termini di sicurezza – contribuendo all’acquisto di macchine ed  attrezzature più efficienti, con una maggiore capacità di lavoro e al tempo stesso più rispettose dell’ambiente e più sicure, in grado di apportare vantaggi sia sotto l’aspetto agronomico sia dal punto di vista energetico.

 

CROLLANO LE VENDITE DI TRATTORI NUOVI

Un’iniziativa più che lodevole, dunque, in un anno per giunta profondamente segnato dall’emergenza sanitaria Covid-19 che ha ulteriormente ridotto la capacità di spesa delle imprese agricole e, conseguentemente, le vendite di macchinari.

Anche la Spagna ha risentito di questo trend, addirittura in misura maggiore rispetto alla maggior parte dei Paesi del Vecchio Continente, tant’è vero che, dati alla mano, nel mese di maggio 2020 sono stati immatricolati 734 trattori nuovi, vale a dire il 33,1 per cento in meno rispetto a maggio 2019, mentre per quanto riguarda il bilancio dei primi cinque mesi dell’anno le vendite di trattori sono scese a 3.315 unità facendo registrare una flessione del 32,8 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019.

 

© Barbara Mengozzi

 

Mercati , , ,

Related Posts

Comments are closed.