MENU

Steyr: dal campo alle applicazioni municipali, trattori su misura per ogni impiego

By at giugno 28, 2018 | 16:19 | Print

Steyr: dal campo alle applicazioni municipali, trattori su misura per ogni impiego

Formata da macchine ricche di innovazioni tecniche, efficienti e notoriamente molto affidabili, oltre che totalmente market oriented, l’offerta trattoristica di Steyr si è guadagnata importanti spazi su uno scenario di mercato che ha ormai abbondantemente travalicato i confini della patria austriaca, regalando al marchio una fisionomia senza dubbio internazionale.

 

ADATTI A TUTTI I LAVORI

Steyr CVT 6165.

 

E si tratta di macchine, oltretutto, particolarmente dinamiche ed eclettiche, che sanno esprimersi al meglio non soltanto in campo ma anche alle prese con un vasto range di applicazioni, da quelle forestali a quelle correlate alle attività municipali, come manutenzione di parchi, pulizia di canali, sfalcio dell’erba a bordo strada e lavori di manutenzione stradale fino ai più impegnativi servizi invernali.

 

L’INTERA GAMMA PROPOSTA IN LIVREA ARANCIONE, PER I SERVIZI MUNICIPALI

Steyr CVT 6150.

 

Ma quest’ultimo aspetto nel caso del costruttore di Sankt Valentin assume una valenza peculiare, visto che l’intera gamma di trattori di casa Steyr – comprensiva di potenze che vanno da 58 fino ad oltre 300 cavalli – viene proposta anche nello speciale allestimento in color arancione destinato agli impieghi municipali (settore che riveste un ruolo importante per Steyr, assorbendo circa il 10 per cento delle vendite).

Steyr CVT 6200..

 

Si tratta di modelli capaci di offrire più elevato livello di potenza, ottima distribuzione dei pesi e ampio angolo di sterzata anche in questi ambiti, garantendo le stesse brillanti motorizzazioni e le stesse ottime prerogative in termini di redditività, manovrabilità, comfort e facilità di impiego – a tal fine i trattori per municipalità sono disponibili con leva Multicontroller integrata nel bracciolo destro, che permette all’operatore di controllare con una sola mano tutte le funzioni principali del trattore – vantate dai modelli per uso agricolo.

 

LA PIASTRA EURO III SYSTEM ADAPTER, UN’INTERFACCIA OMOGENEA PER IL MONTAGGIO DEGLI ATTREZZI

Le dotazioni espressamente dedicate alle applicazioni urbane, invece, sono in sostanza rappresentate dagli pneumatici stradali, dall’illuminazione ottimizzata con la barra per le luci di emergenza (nella foto sopra), a Led sull’ultima generazione dei trattori per usi municipali firmati dal marchio austriaco, da eventuali protezioni della cabina e, soprattutto, dal robusto telaio Steyr 2.0, fornito di serie con equipaggiamento Loader-ready (completo di commutazione elettrica al funzionamento con caricatore frontale) e dotato di piastra Euro III Sistem Adapter (nella foto sotto).

Un sistema – che consente di montare sul trattore in tempi veloci i più diversi attrezzi, anche molto pesanti, impiegati per le attività delle aziende municipalizzate, come pure di azionare attrezzature anteriori con attacco a tre punti – oggi rivisto da Steyr nel principio costruttivo in vista di una ancor maggiore stabilità e di una superiore sicurezza della coppia torsiometrica.

 

MASSIMA STABILITÀ E VERSATILITÀ CON LO SPECIALE TELAIO

L’intero telaio è configurato come un giunto meccanico fisso senza bulloni, contraddistinto da tre lunghezze in opzione (210 millimetri, standard, più 330 e 450 millimetri per adattarsi a tutti gli attrezzi di uso corrente) e dalla possibilità di essere sostituito con il sollevatore anteriore (disponibili a tale scopo un giunto meccanico o una soluzione di aggancio).

Su tutti i modelli, proposti come detto con la predisposizione di serie per l’impiego con caricatori frontali, sono dunque sono già presenti gli spazi di montaggio e i tubi idraulici necessari (i caricatori disponibili, serie Steyr SF e SZ, caratterizzati dalla massima facilità e rapidità di aggancio e sgancio senza necessità per l’operatore di scendere dal trattore, possono comunque essere installati anche successivamente).

 

ALLA PROVA SUL GROßGLOCKNER

Oggetto dunque – come provato dalla vastità dell’offerta comprendente macchine da lavoro su misura per ogni impiego e dai costanti upgrade – di una viva attenzione da parte di Steyr, la rinnovata gamma di trattori per applicazioni municipali in livrea arancione è stata presentata alla stampa a metà maggio scegliendo per l’occasione una location quanto mai suggestiva: la Großglockner Hochalpenstraße, la strada panoramica lunga 48 chilometri con 36 tornanti che, attraversando la bellissima zona montuosa tra le regioni della Carinzia e di Salisburgo, si addentra nel cuore del più esteso Parco Nazionale dell’Austria fino a salire a 2.500 metri di altitudine.

 

PROTAGONISTI DEGLI IMPEGNATIVI LAVORO DI SGOMBERO NEVE

Questi percorsi inaccessibili durante l’inverno – qui oltre dieci metri di neve non sono certo una rarità – diventano in primavera teatro dei consueti lavori di sgombero dei cumuli di neve, ma anche dei massi e dei tronchi trascinati dalle slavine, che permettono la riapertura in maggio della strada alla circolazione.

Lavori tradizionalmente affidati ai trattori di casa Steyr, capitanati dal possente Terrus 6300 da 313 cavalli, armati di turbine e lame spazzaneve.

 

PER LA SERIE KOMPAKT LA COLLAUDATA TECNOLOGIA DEI FRATELLI MAGGIORI IN DIMENSIONI RIDOTTE

Steyr Kompakt 4115.

 

Un ambiente ideale per mettere in luce le elevate prestazioni e le doti di versatilità dei nuovi trattori per usi municipali made in Austria, in grado di far fronte al meglio alle incombenze più onerose in questo ambito in tutte le loro versioni, a partire dai modelli più piccoli, quelli che formano la serie Kompakt, con potenze comprese tra 58 e 114 cavalli, dotati della stessa collaudata tecnologia dei fratelli maggiori e caratterizzati da un ottimale rapporto peso potenza, oltre che da una capacità di manovra decisamente notevole che li rende strumenti di lavoro perfetti per falciatura, manutenzione di strade e sentieri, utilizzi invernali e molto altro.

 

I TRE MODELLI 4095, 4105 E 4115 DISPONIBILI NELLA VERSIONE HEAVY- DUTY

Steyr Kompakt 4105.

 

Attitudine a svolgere compiti gravosi potenziata dagli aggiornamenti che hanno interessato i tre modelli di punta della serie Kompakt – 4095, 4105 e 4115, rispettivamente da 99, 107 e 114 cavalli – ora disponibili in versione Heavy-Duty: gli assali sono stati rinforzati e la carreggiata è leggermente più larga, con conseguente aumento del carico massimo ammissibile, così da poter essere combinati e impiegati in modo ancora più efficiente con una vasta tipologia di attrezzature.

 

FUNZIONALITÀ AGGIUNTIVE PER I MULTI DI ULTIMA GENERAZIONE

Steyr Multi 4120.

 

Si fanno ben valere sul fronte degli usi municipali, poi, gli esemplari di una serie che la sua multifunzionalità la dichiara già nel nome, la Multi, articolata in compatti e maneggevoli modelli pensati da Steyr per soddisfare le esigenze degli utilizzatori alla ricerca di un trattore universale classico, e per giunta di semplice manutenzione.

Offerti con prestanti e parsimoniose motorizzazioni common rail Fpt a quattro cilindri da 3,4 centimetri cubi, che sviluppano potenze comprese tra 97 e 117 cavalli, i Multi di ultima generazione vantano, a seguito dell’introduzione delle nuove direttive europee di sicurezza TMR (Tractor Mother Regulation), la presenza di un nuovo turbocompressore che raggiunge una coppia più elevata a basso regime (già a 1.000-1.200 giri al minuto).

E, con 13 marce nell’intervallo di coppia massima e con le quattro velocità standard della presa di forza, questa potenza può essere utilizzata in modo molto efficiente ed economico sul piano dei consumi.

 

VISUALE MIGLIORATA, PER AVERE TUTTO SOTTO CONTROLLO

I nuovi Multi, inoltre, garantiscono una visuale decisamente migliorata. Grazie al nuovo parabrezza anteriore panoramico monopezzo, associato a rinnovati tergicristalli con superficie di pulizia ampliata a 235 gradi, l’operatore può tenere tutto sotto controllo, mentre ad una ottimizzata visibilità posteriore contribuisce il nuovo specchietto retrovisore.

Ulteriori novità: il supporto universale per cellulare e smartphone, montato direttamente al telaio della cabina o al supporto del monitor, e il numero di fari salito a 12 unità.

 

POWERSHIFT CON CAMBIO AUTOMATICO

Steyr Multi 4120.

 

Tra i loro requisiti di punta si segnala l’efficiente trasmissione – di nuova concezione e studiata appositamente per i Multi – con 32 rapporti in avanti e altrettanti in retro, dotata di inversore elettroidraulico Powershuttle e cambio Powershift a quattro gruppi di marce sotto carico, che mette a disposizione numerose funzioni di automazione, fino all’innesto completamente automatico di tutti i rapporti e delle marce sotto carico in un gruppo.

In aggiunta a questa prerogativa, lo Steyr Multi può contare su un generoso impianto idraulico a centro chiuso con sensore di carico che annovera a scelta una pompa a pistoni assiali con portata massima di 100 litri al minuto, capace di alimentare anche attrezzature molto impegnative.

Tutto questo lo rende un trattore particolarmente indicato, in allestimento arancione, per operazioni di sfalcio dell’erba e per lo sgombero della neve.

 

NUOVA FUNZIONE S-STOP II

Steyr Multi 4120.

 

Senza dimenticare la più recente new entry sui modelli della serie Multi, vale a dire la nuova funzione S-Stop II, che consente di controllare il trattore con la massima precisione senza dover innestare la frizione, ma arrestandolo e facendolo ripartire soltanto tramite il pedale del freno, aumentando così comfort di utilizzo e sicurezza (garantendo la sosta sicura della macchina su terreni in pendenza).

Una funzione che si rivela particolarmente utile ­ sottolinea Steyr – soprattutto durante i lavori con il caricatore frontale o nella sosta e nell’avvio con rimorchi pesanti, ma anche, sul versante municipalità, per gli arresti agli incroci o per le frequenti soste e ripartenze nel corso degli interventi di pulizia del ciglio stradale.

 

GRANDI NOVITÀ PER GLI UTILITY DELLA SERIE PROFI

Steyr Profi 4145 CVT.

 

Grandi novità sono state approntate in casa Steyr, in particolare, per i compatti ma robusti ed efficienti utility della serie Profi anche in versione municipale, rinnovata e ampliata verso l’alto dal brand di Cnh Industrial con l’introduzione dell’inedito top di gamma esacilindrico Profi CVT 6145, che ha portato a 15 il numero totale dei modelli – suddivisi in tre sottogamme in base ai diversi allestimenti, mossi dai propulsori Fpt a quattro cilindri da 4,5 litri e Nef a sei cilindri da 6,7 litri – con potenze nominali comprese tra i 116 e i 145 cavalli.

 

INNOVATIVO CAMBIO S-CONTROL 8

Steyr Profi 4135 CVT.

 

L’innovazione di punta dedicata alla famiglia Profi è rappresentata dal suo evoluto cambio S-Control 8 – allestimento che le ha meritato il titolo di “Macchina dell’anno 2018” nella categoria trattori di classe media all’ultima edizione di Agritechnica – in grado di fissare un nuovo standard di riferimento nella sua classe in termini di consumo specifico di carburante, ridotto al valore di soli 258 grammi per chilowattora (come emerso durante un test Power Mix condotto dall’associazione indipendente Dlg riproducendo in modo ripetibile e confrontabile le condizioni d’uso classico).

Steyr Profi 4125 CVT.

 

La trasmissione powershift S-Control 8 di Steyr a 8 rapporti sottocarico offre complessivamente 24 marce suddivise in 3 gamme, sia in avanti sia in retromarcia. Progettata espressamente per operazioni di trazione, la gamma A copre velocità di marcia fino a 10,7 chilometri orari e lavora anche a pieno regime senza interruzione del flusso di potenza, al pari della gamma B, concepita per funzionare a velocità comprese tra 4,3 e 18,1 chilometri orari.

Steyr Profi 4115 CVT.

 

Su strada, la trasmissione inizia direttamente dalla più veloce gamma C ed innesta automaticamente le 16 marce delle gamme B e C, coprendo così un campo d’impiego da circa 4 fino a 50 chilometri orari.

Steyr Profi 4115 CVT.

 

Per applicazioni che richiedono velocità di marcia ridotte, quali la fresatura della neve nel servizio invernale, è fornito a richiesta il super-riduttore da 48+48 marce.

 

MAGGIORE EFFICIENZA CON UNA SERIE DI FUNZIONI AUTOMATICHE

Steyr Profi 4125 CVT.

 

Il nuovo S-Control 8 dispone, inoltre, di una serie di funzioni automatiche che incrementano l’efficienza del trattore e contribuiscono a migliorare notevolmente il comfort di guida.

Quando c’è bisogno di maggiore potenza in breve tempo, ad esempio, è possibile scalare la marcia anche in modalità automatica mediante la funzione di Kickdown del pedale dell’acceleratore.

Steyr Profi 4115 CVT.

 

Il PowerShuttle, poi, garantisce l’assenza di perdite di trazione durante i cambi di direzione in pendenza e, tra gli altri automatismi di guida, oltre allo sterzo rapido Quick Turn, particolarmente vantaggioso risulta il già citato sistema S-Stop che rallenta e arresta il trattore con il solo pedale del freno.

 

LA SERIE AMMIRAGLIA TERRUS, PER I LAVORI PIÙ GRAVOSI

Steyr Terrus 6300 CVT.

 

Per arrivare al culmine di potenza dell’offerta targata Steyr, la serie ammiraglia Terrus composta da trattori contraddistinti non soltanto da grande vigore, ma anche da struttura compatta, eccellente rapporto peso/potenza, manovrabilità, alte prestazioni e massima versatilità negli impieghi quotidiani, compresi quelli più impegnativi, rivelandosi adatto tanto alle operazioni di trasporto veloce quanto, in ambito municipale, all’uso con bracci decespugliatori multipli di importanti dimensioni o, come visto sulla Großglockner Hochalpenstraße, ai servizi invernali più gravosi.

 

LA NEW ENTRY TERRUS 6250 CVT DA 250 CAVALLI DI POTENZA NOMINALE

Steyr Terrus 6300 CVT.

 

Oggi, accanto ai due modelli da 288 e 313 cavalli di potenza massima elargiti dal benemerito Nef di Fpt Industrial a sei cilindri da 6,7 litri – per cui è stata adottata la tecnologia con singolo turbocompressore a geometria variabile caratterizzato da una risposta più rapida rispetto al doppio turbo, che assicura lo sviluppo di elevati livelli di coppia ai bassi regimi – la serie conta il nuovo modello base 6250 CVT da 250 cavalli di potenza nominale (273 con boost attivato), che può montare pneumatici fino a 2,05 metri di diametro e offre una presa di forza anteriore a due velocità (1000/1000Eco), Abs e cabina ammortizzata particolarmente silenziosa (livello di rumorosità: 69 decibel).

 

© Barbara Mengozzi

 

Macchine Trattori ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere