Steyr: i Multi e i Profi si rinnovano


Sempre più proiettata, anche grazie ai cospicui recenti investimenti, verso la dimensione di marchio a caratura indubbiamente internazionale, l’austriaca Steyr continua nella sua proposta di nuovi modelli di trattori abbondantemente dotati di innovazioni tecniche, oltre che efficienti e affidabili, ed anche particolarmente orientati al cliente, definiti come sono con un occhio di riguardo alle richieste espresse dagli operatori agricoli europei.

STEYR_Press_Field_Days_2016_93

Ed in effetti sono stati progettati in collaborazione con un nutrito gruppo di agricoltori gli ultimi polivalenti esemplari, appartenenti alla gamma di potenza medio bassa di casa Steyr, che hanno ampliato la serie Multi: una delle interessanti novità presentate in anteprima alla stampa specializzata dal brand di CNH Industrial agli inizi di giugno in Austria, in occasione dell’evento “Steyr & Pöttinger Press Field Days 2016” (nella foto sopra Remo Müller, Steyr Product Specialist, nel corso della presentazione dei nuovi Multi e Profi) organizzato di concerto con il brand austriaco leader nel settore delle attrezzature.

 

STEYR_4120_Multi_97

Nuovo Steyr Multi 4120 con motore FPT a tecnologia Ecotech a quattro cilindri da 3.400 centimetri cubi di cilindrata

 

IL NUOVO MULTI: “UN TRATTORE UNIVERSALE CLASSICO”

 

Pensati per soddisfare le esigenze degli utilizzatori alla ricerca di un “trattore universale classico”, e per giunta di semplice manutenzione, i nuovi compatti Multi vengono offerti in tre versioni – 4100, 4110 e 4120 – motorizzate con prestanti e parsimoniosi propulsori common rail FPT a tecnologia Ecotech a quattro cilindri da 3.400 centimetri cubi di cilindrata turbocompressi con intercooler, emissionati Stage IV/Tier 4 Final, che sviluppano potenze di 97, 107 e 117 cavalli al regime nominale di 2.200 giri al minuto e valori di coppia massima – 407, 446 e 471 Newtonmetri – a 1.500 giri al minuto.

 

ECOTRONIK: L’INTERAZIONE OTTIMALE TRA MOTORE, CAMBIO E AZIONAMENTO

STEYR_Multi_Multicontroller_49

Un motore perfettamente armonizzato con il cambio e con le procedure di azionamento grazie al nuovo concetto di interazione Ecotronik messo a punto da Steyr – autentico punto di forza dei nuovi Multi – unitamente al nuovo ergonomico bracciolo Multicontroller con joystick integrato per un agevole controllo del Powershift e del caricatore frontale.

STEYR_4120_multi_63

Requisiti che rendono il compatto della casa austriaca un trattore estremamente versatile, contraddistinto da un vasto range di applicazioni e ideale per aziende zootecniche e miste.

 

TRAMISSIONE AUTOMATIZZATA POWERSHUTTLE 32AV+32RM

STEYR_Multi_transmission_93

Di nuova concezione e studiata appositamente per il Multi, l’efficiente trasmissione con 32 rapporti in avanti e altrettanti in retro è dotata di inversore elettroidraulico Powershuttle e cambio Powershift a quattro gruppi di marce sotto carico, con regolazione automatica della velocità.

 

DUE MODALITÀ: POWER E ECO

STEYR_Multi_4120_road_63

Nuovo Steyr Multi 4120

 

L’adattamento delle marce sotto carico avviene infatti automaticamente in ogni modalità: nella modalità Power per lavori duri il cambio automatico innesta la marcia superiore con ritardo e passa velocemente alla marcia inferiore, mentre la modalità Eco per lavori leggeri funziona in maniera inversa.

E con la trasmissione in modalità Eco il Multi può raggiungere una velocità massima di 40 chilometri orari su strada ad un regime motore di soli 1.730 giri al minuto.

 

GRANDE VERSATILITÀ E MANOVRABILITÀ

STEYR_4120_Multi_73

In questa foto e in quella sotto: il nuovo Steyr Multi 4120 abbinato alle falciatrici a dischi Pöttinger, Novacat 301 Alpha Motion frontale e Novacat 352 V laterale.

 

Sul fronte della manovrabilità, poi, con un angolo di sterzata massima di 55 gradi ed un raggio di volta di soli 4,05 metri, il compatto di Steyr risulta in grado di muoversi con disinvoltura anche negli spazi più angusti. Il bloccaggio del differenziale posteriore, inoltre, è ad innesto elettroidraulico e può essere inserito insieme al bloccaggio del differenziale anteriore.

In aggiunta a queste prerogative lo Steyr Multi può contare su un flessibile impianto idraulico a centro chiuso con sensore di carico che consente di scegliere una pompa a pistoni assiali con portata massima di 80 litri al minuto e fino a cinque distributori meccanici oppure una pompa da 100 litri al minuto, due distributori meccanici e fino a quattro distributori elettronici.

STEYR_4120_Multi_69

La Pto è a quadruplo regime (di serie) e, mentre le velocità 540 e 1000 sono regolate a regimi motore compresi tra 1.800 e 1.900 giri (per sfruttare la massima potenza del motore), i regimi Eco nel campo della coppia massima sono compresi tra 1.500 e 1.600 giri al minuto, ottimizzando i consumi.

 

CARICATORE FRONTALE (A RICHIESTA), GESTIBILE CON IL JOYSTICK INTEGRATO NEL MULTICONTROLLER

STEYR_Multi_4100_59

Nuovo Steyr Multi 4100 abbinato al caricatore frontale Steyr SF 3720

 

E a richiesta è disponibile per il sollevatore frontale integrato (capacità massima di sollevamento: 2.250 chilogrammi) il sistema di controllo elettronico (EFH) con regolazione del carico degli attrezzi anteriori al fine di incrementare qualità e sicurezza delle operazioni sulle pendenze.

 

COMFORT ED ERGONOMIA DI PRIM’ORDINE

STEYR_Multi_cab_89

Ma, oltre che di multifunzionalità, la nuova serie Multi è sinonimo di elevato livello di comfort, come dimostrano il nuovo assale anteriore sospeso e la comoda cabina (fornita a scelta con sospensione).

Tutti i modelli infine, in vista di una ancor maggiore efficienza, possono essere ordinati con predisposizione per terminale che utilizza la tecnologia Isobus Classe II.

 

SERIE PROFI: 14 DIVERSI MODELLI DAL NUOVO DESIGN

STEYR_6145_PROFI_63

Nella foto sopra e in quella di apertura il top di gamma Steyr Profi 6145

 

Anche la serie Profi è stata ampliata e aggiornata da Steyr, innalzandone la potenza fino a 145 cavalli. Così la nuova famiglia di questi compatti ma robusti, efficienti e versatili trattori, innovativi ma al contempo di facile utilizzo, dispone oggi di 14 esemplari, dal design rinnovato e moderno.

STEYR_gamma_Profi_83

Si tratta di  quattro modelli a quattro cilindri, 4115, 4125, 4135 e 4145 – nelle tre versioni Profi Classic (quella basica con distributori meccanici, pompa idraulica costante e tetto ribassato in configurazione standard), Profi (con presenza di maggiore dose di elettronica e del bracciolo Multicontroller) e CVT (con trasmissione a variazione continua e Isobus III) – più un modello a sei cilindri 6145 disponibile soltanto in versione Profi Classic e in quella Profi.

 

MOTORI FPT DA 116 A 145 CAVALLI CON POWERPLUS (FINO A 34 CAVALLI)

STEYR_4145_Profi_Cvt_53

Il nuovo Steyr Profi 4145 da 145 cavalli

 

Le potenze nominali della nuova serie Profi sono comprese fra i 116 e i 145 cavalli, erogati al regime di 2.200 giri al minuto, e le potenze massime, per effetto del supplemento erogato dal sistema PowerPlus durante l’azionamento della Pto, i trasferimenti su strada e le applicazioni idrauliche, risultano maggiorate di un massimo di 34 cavalli (tra 1.500-1.900 giri al minuto).

Dietro tutto questo troviamo gli energici ed elastici propulsori di FPT Industrial da 4,5 e 6,7 litri, con turbocompressore, intercooler e sistema di iniezione common rail ad alta pressione.

 

TECNOLOGIA ECOTECH PER LO STAGE IV/TIER 4 FINAL

STEYR_Profi_engine_67

Motori a tecnologia Ecotech oggi pienamente conformi alle normative europee Stage IV (Tier 4 Final) in materia di emissioni grazie all’impiego del comprovato sistema di post-trattamento Hi-eSCR only in grado di eliminare la necessità del ricorso al ricircolo dei gas di scarico e al filtro antiparticolato: una valida soluzione che assicura una ottimale efficienza abbinata ad una notevole riduzione dei consumi di carburante.

 

TRASMISSIONI POWERSHIFT E A VARIAZIONE CONTINUA

STEYR_4145_Profi_CVT_49

Il nuovo Steyr Profi CVT 4145, abbinato alla falciatrice combinata Pöttinger NovaDisc 810

 

In abbinamento con il motore FPT sui Profi CVT opera la confortevole ed economica trasmissione a variazione continua, sviluppata da Steyr presso lo stabilimento di St. Valentin facendo valere la sua solida esperienza in questo ambito, e dotata di tecnologia a doppia frizione che consente cambi di marcia fluidi senza interruzione del flusso di potenza.

Il trasferimento della potenza del motore avviene principalmente tramite il robusto gruppo meccanico, dotato di due gamme per la marcia in avanti e di una per la retromarcia, e in parte anche idraulicamente.

STEYR_Profi_6145_83

Nuovo Steyr Profi 6145

 

Frutto della avanzata progettazione di casa Steyr, il metodo di ottimizzazione della coppia permette di raggiungere una velocità di avanzamento di 40 chilometri orari ad un regime di rotazione del motore di soli 1.650 giri al minuto che limita i consumi, mentre in campo il regime della Pto si può mantenere costante.

È presente anche la funzione “parking” ad inserimento automatico, che impedisce al trattore di arretrare quando, magari con rimorchi pesanti, si trova fermo su un terreno in pendenza.

 

S-TRONIC PER IL COMANDO AUTOMATICO DELLA STRATEGIA DI GUIDA

STEYR_Profi_4145_cvt_89

Nuovo Steyr Profi CVT 4145

 

La configurazione standard del Profi CVT, inoltre, prevede anche il sistema computerizzato di controllo e gestione del motore e della trasmissione S-Tronic, concepito per potenziare l’efficienza dei consumi.

 

FINO A TRE VELOCITÀ DELLA PTO CON MODALITÀ POWER O A REGIMI ECONOMY

STEYR_4125_Profi_Classic_69

Uno dei 14 nuovi modelli Profi, il Profi Classic 4125

 

Ad incrementare il comfort operativo, invece, contribuisce l’attivazione o disattivazione automatica della Pto – a triplo regime, compreso l’“Economy”, e, a richiesta, sincronizzata al cambio – in sollevamento e abbassamento dell’impianto idraulico anteriore e posteriore. Da segnalare anche il dispositivo di avvio graduale degli attrezzi Soft Start.

 

CABINA SPAZIOSA CON TRE DIVERSE VERSIONI DI SEDILI

Steyr_Profi_CVT_Cab_67

Sempre in tema di elevato standard di comfort, decisamente degno di nota quello offerto dalla elegante, funzionale e panoramica cabina dello Steyr Profi a quattro montanti, dotata di ampia superficie vetrata, pannello di vetro sul tetto e parabrezza monostruttura studiato per offrire una visuale anteriore completamente libera, mentre un assetto di guida ottimale è garantito all’operatore dai comodi sedili con vari rivestimenti, incluso (a richiesta) il raffinato Maximo Evolution, in pelle, con sospensione attiva e climatizzatore incorporato.

 

SEDICI FARI DI LAVORO A LED

E, tra gli altri aspetti, vanno evidenziati l’ottima insonorizzazione (livello fonometrico: 69 decibel) e il potenziamento della portata illuminante dei gruppi ottici: al pacchetto luci fornito di serie, che comprende dodici fari da lavoro a Led con aggiunta di due fari alogeni sul cofano, si affianca, in opzione, il nuovo set formato da sedici fari da lavoro a Led, per un’intensità di 2.000 Lumen, e dalle due luci alogene sul cofano.

 

LEVA MULTICONTROLLER DI ULTIMA GENERAZIONE

Ma questi nuovi trattori made in Austria sono anche macchine, come detto, particolarmente facili da gestire, grazie alla disposizione ergonomica e intuitiva dei comandi a bordo e all’ausilio della leva Multicontroller integrata nel bracciolo destro, che permette all’operatore di controllare con una sola mano tutte le funzioni principali del trattore, con possibilità di accedere, sui modelli Profi e Profi CVT, anche alle funzioni Easy Tronic II per programmare e memorizzare i processi di lavoro in base al tempo e alla percorrenza.

 

ISOBUS II E ISOBUS III PER IL PROFI CVT

STEYR_Profi_monitor_47

Il monitor touchscreen S-Tech 700, inoltre, garantisce non solo un costante monitoraggio delle prestazioni del trattore ma anche la gestione diretta delle attrezzature accoppiate grazie alla tecnologia Isobus II e (sul nuovo Profi CVT) Isobus III (che, a seconda dell’attrezzo compatibile, può controllare automaticamente la velocità di avanzamento, il sollevatore posteriore e le funzioni dei distributori e della presa di forza del trattore). Tutti i modelli Profi e Profi CVT, infine, sono allestiti per il sistema di guida automatica S-Guide.

STEYR_s_tech_83

 

INNOVAZIONI PER LE APPLICAZIONI MUNICIPALI

STEYR_Kommuniversal_83

Dinamici, affidabili ed eclettici, i nuovi trattori Multi e Profi di Steyr sanno esprimersi al meglio anche nello speciale allestimento in color arancione destinato alle applicazioni municipali e forestali.

STEYR_forestale_57

Si tratta di modelli – visti all’opera durante gli  “Steyr & Pöttinger Press Field Days 2016” muniti di attrezzature Dücker, capaci di offrire superiori ampiezze di lavoro e più elevato livello di potenza anche in questi ambiti, garantendo le stesse brillanti motorizzazioni e le stesse ottime prerogative in termini di redditività, manovrabilità, comfort e facilità di impiego – non a caso tutti i trattori per municipalità sono disponibili con leva Multicontroller – vantate dai modelli per uso agricolo.

 

TELAIO STEYR 2.0, PIÙ ROBUSTO E STABILE

Espressamente dedicato alle applicazioni urbane è il robusto telaio Steyr 2.0, fornito di serie con equipaggiamento Loader-ready (completo di commutazione elettrica al funzionamento con caricatore frontale) e dotato di Euro III Sistem Adapter: un telaio interamente configurato come un giunto meccanico fisso senza bulloni, caratterizzato da tre lunghezze in opzione (210 millimetri, standard, più 330 e 450 millimetri per adattarsi a tutti gli attrezzi di uso corrente) e dalla possibilità di essere sostituito con il sollevatore anteriore (disponibili a tale scopo un giunto meccanico o una soluzione di aggancio).

 

LUNOTTO INFRANGIBILE

4115_profi_classic_forestry_83

Nell’ambito degli impieghi forestali, poi, un lunotto infrangibile può essere montato sull’apparato di protezione installato dal costruttore austriaco nel collaudato design a quattro montanti del modello Multi e a sei montanti nel modello Profi, così da evitare la tradizionale griglia protettiva ed offrire una visuale ottimale della zona di lavoro posteriore.

 

© Barbara Mengozzi

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori