Sud Africa: previste vendite di trattori e mietitrebbie in tenuta, dopo due anni di boom

Mercati 02/06/2022 -
Sud Africa: previste vendite di trattori e mietitrebbie in tenuta, dopo due anni di boom

Il ritorno in grande stile, dopo due anni di assenza, di Nampo Harvest Day –  a ragione ritenuta una delle più grandi fiere agricole dell’emisfero australe – di scena a Bothaville, in Sud Africa, dal 17 al 20 maggio scorsi, ha permesso di tastare il polso dell’economia agricola di questo vasto e contraddittorio territorio.

La presenza di oltre 70mila visitatori e soprattutto l’atmosfera effervescente che denotava una grande voglia di fare business, evidenziata anche dai media locali, hanno confermato la positiva congiuntura del comparto primario, da attribuire ai buoni prezzi delle commodities, relativamente soprattutto a cereali e semi oleosi, e alle maggiori opportunità di export per alcuni prodotti, in particolare colza, soia e orzo.

 

I REDDITI IN CRESCITA DEGLI AGRICOLTORI HANNO FATTO DA MOTORE ALLE VENDITE DI MACCHINARIO AGRICOLO

La cresciuta redditività del mondo agricolo ha fatto da motore alle vendite di macchinario per il settore che, dopo la crescita esponenziale del 2021 e quella più contenuta ma comunque significativa del 2020, sulla scia dei due grandi raccolti del 2019-20 e del 2020-21, hanno proseguito il trend positivo anche nel primo quadrimestre del 2022.

Cifre alla mano, stando ai dati diffusi dalla South African Agricultural Machinery Association (Saama) nel periodo gennaio-aprile 2022 le vendite di trattori sono aumentate dell’11,3 per cento su base annua salendo da 2.298 a 2.557 unità, mentre quelle di mietitrebbie, sempre nello stesso periodo, hanno fatto registrare un incremento del 20,9 per cento (da 91 a 110 unità).

 

PREVISTI RACCOLTO IN CALO

Il mercato delle macchine agricole dovrà vedersela però nei prossimi mesi con una serie di fattori negativi, a cominciare dalle diminuite rese delle grandi colture rispetto alle ultime due stagioni per effetto delle eccessive precipitazioni. Basti dire che il Crop Estimates Committee (CEC) del Dipartimento dell’Agricoltura del Sud Africa prevede per la stagione 2021-2022  una flessione del 9,8 per cento del raccolto di mais rispetto alla stagione precedente, vale a dire 14.723 milioni di tonnellate a fronte dei 16.315 milioni di tonnellate raccolte nella stagione 2020-2021.

Ma nella loro pianificazione gli agricoltori locali dovranno anche tener conto  dei costi degli input notevolmente più elevati, in aggiunta alle difficoltà di approvvigionamento, che potrebbero frenare la disponibilità ad investire in macchinari determinando un tasso di sostituzione delle nuove macchine inferiore rispetto agli anni precedenti.

 

PROSPETTIVE DI UN MERCATO TRATTORI E MIETITREBBIE STAZIONARIO

«Nonostante questi vincoli – ha dichiarato Karel Munnik, presidente della South African Agricultural Machinery Association – le aspettative per il mercato delle macchine agricole rimangono favorevoli e le previsioni del settore per l’anno solare 2022 sono che le unità vendute di trattori e mietitrebbie saranno simili a quelle del 2021».

Lo scorso anno, sempre da fonte Saama, i trattori venduti nel Paese sono stati 7.640, in aumento del 26,3 per cento rispetto al 2020: un tasso di crescita decisamente superiore alle previsioni, ferme a un +10 per cento, che ha riportato inaspettatamente il mercato sui livelli record del 2014.

 

 
© riproduzione riservata
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori