MENU

Sulky: due nuove combinate di semina, Master e Progress

By at Marzo 14, 2019 | 19:39 | Print

Sulky: due nuove combinate di semina, Master e Progress

Partecipazione ispirata alla più marcata innovazione, quella di Sulky all’ultimo Sima, puntualmente e meritatamente premiata da importanti riconoscimenti elargiti alle novità tecniche in mostra presso lo stand della casa bretone.

Sul palco del Salone parigino lo scorso febbraio Sulky si è infatti brillantemente distinta presentando allo stadio di pre-serie, ad emblema di due differenti concezioni costruttive e di lavoro, due nuove gamme di seminatrici pneumatiche combinate, concepite in base all’ascolto delle più attuali richieste espresse dagli agricoltori e frutto di anni di scelte tecniche e di cicli di test in campo e in laboratorio, oltre che di valutazione dei feed-back della clientela.

 

MASTER, COMBINATA DI CONCEZIONE SEMPLICE E FACILE IMPIEGO

Si tratta in primo luogo della linea Master, proposta in quattro varianti con unica larghezza di lavoro di tre metri, robusta e semplice nella costruzione e nelle impostazioni centralizzate sulla piattaforma posteriore della macchina: una combinata di semina di facile impiego, che assicura un ottimale controllo del lavoro grazie alla visibilità totale sugli elementi di semina goduta dalla cabina.

 

PROGRESS, AL TOP DELL’INNOVAZIONE

 Agli operatori più esigenti in termini di contenuti tecnologici evoluti, alla ricerca della precisione e delle prestazioni più elevate, come pure del massimo comfort d’utilizzo e della sicurezza sul lavoro, Sulky ha invece destinato le sue nuovissime Progress di alta gamma, declinate in modelli portati con tre larghezze operative, 3, 3,5 e 4 metri, combinati con utensili a dischi o con erpice rotante.

 

PREMIATA CON IL TITOLO DI “MACCHINA DELL’ANNO 2019”

Una autentica nuova generazione di seminatrici pneumatiche che è balzata subito al centro dell’interesse per le sue prerogative decisamente avanzate, tanto che la Progress P50 si è aggiudicata il titolo di “Macchina dell’anno 2019” nella categoria semina.

Realizzata all’insegna del concetto di spiccata modularità, la nuova Progress – che verrà commercializzata, nei programmi, a partire dall’inizio del 2020 – consente un ampio spettro di potenzialità operative, comprendente semina associata, apporto localizzato del concime durante la semina, perfetta copertura vegetale e miscele varietali di cereali.

 

TRE DIVERSE CONFIGURAZIONI DI TRAMOGGIA, NEL SEGNO DELLA MODULARITÀ

Tra le sue caratteristiche più innovative si evidenzia la possibilità di essere equipaggiata, a scelta, con tre distinte configurazioni di tramoggia, ciascuna provvista di proprio dosatore: una tramoggia monoscomparto dalla capienza di 1.250 o 1.750 litri oppure una suddivisa in due serbatoi indipendenti da 1.200 e 800 litri che permette la semina di differenti varietà di sementi all’interno dello stesso appezzamento in base al potenziale del suolo.

Una terza tramoggia aggiuntiva da 100 litri nella parte posteriore, infine, è riservata ai semi piccoli.

 

ERGONOMIA RIDISEGNATA

Al fine di facilitare la calibrazione dei tre dosatori indipendenti, poi, Sulky ha completamente ridisegnato l’ergonomia sulla nuova Progress, accentrando tutte le funzioni chiave della macchina sulla piattaforma posteriore in modo da ottenere regolazioni precise, eseguite rapidamente e senza rischio di errore.

L’innovativa seminatrice pneumatica del costruttore bretone è in grado anche di gestire l’avvio/arresto dei dosatori automatici tramite GPS alla fine del campo o di lavorare partendo da mappe di modulazione per modificare la densità di semina.

Sono disponibili, inoltre, un dispositivo di controllo di semina per fila e fino a nove telecamere.

 

TECNOLOGIA ISOBUS DI SERIE

Offerta con diversi elementi di semina – vomeri a dischi Unidisc o il nuovo TwinDisc – la nuova combinata Progress, dotata di un altissimo livello di elettronica ed equipaggata di serie della tecnologia Isobus, si colloca ai vertici dell’innovazione anche per quanto riguarda il sistema di controllo.

A tal fine Sulky ha messo a punto la nuova interfaccia Wiso, applicazione che può essere caricata su un tablet con sistema operativo Apple iOS collegato al Wi-fi o su una console Isobus compatibile, a seconda delle attrezzature scelte dall’operatore.

 

GOVERNABILE CON UN IPAD

Avvalendosi dell’ausilio di un iPad, dunque, sarà possibile effettuare numerose funzioni, quali il test del flusso di semina, dall’esterno della cabina.

 Niente da eccepire, naturalmente, neanche sui livelli di comfort e sicurezza garantiti dalla nuova seminatrice pneumatica di casa Sulky, con comodo accesso alle tramogge attraverso una larga passerella retrattile che le percorre da destra a sinistra. Nella macchina, infine, è stato inserito anche un punto d’acqua per consentire all’agricoltore di lavarsi le mani e ridurre così il rischio di contaminazione da parte dei prodotti per il trattamento delle sementi.

 

© Stefania Capponi

 

Attrezzature , , , ,

Related Posts

Comments are closed.