Trattori: le novità in mostra ad Agritechnica 2011

Macchine , Trattori 29/10/2011 -

Una  panoramica delle principali novità in mostra ad Agritechnica 2011.

CASE IH MAGNUM 370 CVT

C’è grande attesa per il nuovo modello di Case IH che entrerà in produzione soltanto verso la fine del 2012. Le principali caratteristiche sono già state illustrate in occasione del Farm Progress Show  che si è svolto a Decatur nell’Illinois (30 agosto-1° settembre). Grazie al nuovo motore Fpt 8.7L con tecnologia Scr in grado di erogare una potenza massima di 419 CV  il Magnum 370 CVT, al top della gamma formata da sei modeli,  si aggiudica il record di potenza fra i trattori  prodotti in serie. MFD (convenzionali).  Da segnalare anche il  sistema EfficientPower (la massima potenza viene erogata solo in caso di effettiva necessità). Con un po’ di ritardo rispetto ai principali marchi concorrenti, Case IH si propone dunque sul mercato con una macchina  della fascia più alta di potenza provvista di trasmissione  a variazione continua in sostituzione del powershift.

CASE SERIE MAXXUM EP (EFFICIENT POWER)

La nuova serie Maxxum EP di Case è composta da 6 modelli con potenze comprese tra 143 e 176 CV erogate da motori a 4 o 6 cilindri a iniezione elettronica common rail con tecnologia Scr per la riduzione delle emissioni e Efficient Power System. I nuovi modelli montano la console Multicontroller, comune alle serie Puma, Magnum, Steiger e Quadtrac, che è integrata nel bracciolo destro e permette di controllare agevolmente le funzioni del trattore.

CHALLENGER MT865C FIELD PYTHON 

Per celebrare il 25 ° anniversario del sistema “Mobil Trac” sviluppato da Caterpillar e  i 10 anni di commercializzazione della serie MT in Europa, Challenger esporrà all’Agritechnica l’MT865C Field Python,  un modello con tutte le personalizzazioni possibili e l’originalissima livrea che richiama il serpente. «Abbiamo scelto il nome di Field Python o campi di pitone, perché ci sono molte somiglianze tra il rettile e il Challenger-Caterpillar», sostiene Gaston Haesen, product specialist –. Si tratta infatti di un mezzo potente, elegante, che si muove silenziosamente, in maniera uniforme e fluida  e non lascia praticamente traccia. Per giunta, lancia un avvertimento ai suoi concorrenti, che è quello di tenersi ad una distanza di sicurezza. L”MT865C Field Python è equipaggiato con un motore da 583 CV di potenza massima, una cingolatura da 91,5 centimetri con ruote intermedie in poliuretano, deflettore per detriti,  fari allo xeno ad alta luminosità, sistema di guida automatica Topcon.

CLAAS AXION 900

Esordio ufficiale all’Agritechnica anche per gli Axion 900 di Claas, già visti in pre-serie al Sima di Parigi. I quattro nuovi modelli, con potenze da 320  a 410 cv, montano motori common rail a sei cilindri e 24 valvole Fpt Cursor 9 da 8,7 litri di cilindrata, conformi alla fase Stage IIIB (Tier 4 interim) delle normative antinquinamento europee. Anche il colosso tedesco ha optato in questo caso per la tecnologia Scr, integrata direttamente nel veicolo. Fa parte del nuovo gruppo di motopropulsione Claas Power System la trasmissione Zf Eccom 3.0 a variazione continua, con un’elevata componente meccanica nella trasmissione della forza per ridurre i consumi di carburante. Da segnalare il passo lungo (3,15 m), abbinato però ad una struttura compatta e ad una distribuzione equilibrata dei pesi per ottenere il massimo della trazione e dell’efficienza.

FENDT 714, 716, 718 VARIO

La nuova serie  700 Vario si amplia con l’ingresso di tre modelli: il 714 Vario da 145 CV, il 716 Vario da 165 CV e il 718 Vario da 180 CV. Tutti e tre i modelli sono anch’essi dotati della  cabina VisioPlus, del sistema di gestione elettronica Fendt Variotronic e della   tecnologia SCR per il post-trattamento dei gas di scarico. Sul 714 Vario e sul 716 Vario è montata la trasmissione ML 140, mentre a partire dal modello 718 Vario viene installato il cambio ML 180. Oltre al caricatore frontale 5X/90 e 5X/85 sui tre nuovi modelli è possibile montare anche il Fendt Cargo 4X/85. Insieme all’ampliamento della gamma di potenza complessiva da 145 a 240 CV, Fendt presenterà all’Agritechnica alcune soluzioni tecniche innovative per la nuova serie.  Tra queste il giunto multiplo Fendt Plug and Work e la posizione di sosta per il sollevatore posteriore.

JCB FASTRAC 8310 e 8280

Il nuovissimo JCB Fastrac 8310 è una macchina da 306 CV (228 kW) con una coppia di 1310 Nm  mentre il Fastrac 8280 è una macchina da 280 CV (208 kW) con una coppia di 1195 Nm, che viene offerta in sostituzione dell’ 8250, un modello di grande successo. Tra le principali caratteristiche:

  • Motori Sisu Stage IIIB/Tier 4 interim, da 8,4 litri che offrono potenza e coppie superiori con un risparmio di carburante fino al 10%
  • Cabina operatore più silenziosa, con una riduzione di 5 dBA dei livelli di rumorosità interna, ora di 68,7 dBA
  • Predisposizione per sistema di sterzatura automatica con Gps per ridurre al minimo le sovrapposizioni in lavorazione, aumentando di conseguenza l’efficienza fino al 10%
  • Lancio del sistema Activ Traction per rilevare lo slittamento delle ruote e adattare il regime motore alla specifica situazione
  • Regolatore automatico della velocità su strada
  • Nuovo parafango anteriore pivotante che limita gli spruzzi e la proiezione di detriti sulla carrozzeria
  • Distributori idraulici ausiliari Load Sensing di serie, con portata e temporizzazione in entrambe le direzioni
  • Telecamera posteriore opzionale
  • Cristalli atermici, potente condizionatore e nuovo sistema di riscaldamento per garantire il comfort in qualsiasi condizione climatica
  • 15% in più di coppia per la massima trazione

MASSEY FERGUSON MF7600

SAME DEUTZ-FAHR AGROTRON TTV 7230 (240 CV) e  7250 (263 CV)

Same Deutz-Fahr amplia la gamma dei suoi trattori Agrotron TTV a variazione continua con due nuovi modelli:  il 7230 da 240 CV e il 7250 da 263 CV.  Entrambi sono equipaggiati con propulsori Deutz a sei cilindri e 4 valvole per cilindro, da 6,1 litri di cubatura, omologati Stage IIIB grazie alla tecnologia Scr. Nel modello più grande la pressione dell’impianto di iniezione è stata elevata da 1.600 a 2.000 bar consentendo al tempo stesso un considerevole miglioramento dello sviluppo della potenza ed un contenimento dei consumi di carburante. Il cambio  a variazione continua, unito a un rinnovato  sistema di gestione dei comandi, permette di raggiungere  la velocità di 50 km orari al regime motore ridotto di 1.650 giri al minuto. Tre velocità per la presa di forza (540 Eco/1.000/1.000 Eco) azionate per via elettroidraulica.

Ha destato inoltre grande curiosità la presenza su Internet del portale www.440hp.com targato Deutz-Fahr (al momento c’è solo l’home page) che fa presagire il prossimo lancio di un trattore di altissima potenza.

VALTRA SERIE N

Potenza e sostenibilità sono i requisiti vincenti della terza generazione della serie N  di Valtra, il cui top di gamma, l’N163, è  capace di potenze comprese fra 163 e 171 cv a seconda che operi in modalità standard o con Power Boost. Si tratta attualmente del trattore a quattro cilindri più potente del mondo, equipaggiato con motore Agco Sisu Power e³ Scr che, in virtù delle sue nuove geometrie, ha permesso di ridisegnare la parte anteriore della macchina migliorandone la visibilità. Ridotto rispetto ai precedenti modelli il raggio di sterzata grazie alla migliore rotazione degli pneumatici anteriori e all’integrazione del  sollevatore anteriore e del caricatore frontale nella parte anteriore della macchina. Disponibili tre versioni: HiTech, il modello base, Direct, con cambio a variazione continua e Versu, con Powershift.

L'azienda del mese
Sotto i riflettori