Un nuovo trattore a marchio Tre Cavallini: l’Agricube Frutteto Basso

Macchine , Trattori 31/10/2012 -

Carraro Tre Cavallini presenta per la prima volta all’Eima il trattore Agricube Frutteto Basso, modello che entra a pieno titolo nella gamma dei trattori speciali a marchio Tre Cavallini, affiancandosi alle attuali versioni Vigneto, Vigneto Largo, Frutteto e Light Utility. La nuova versione, disponibile con due motorizzazioni Fpt da 80 e 90 cavalli,  a 4 cilindri turbo da 3.200 centimetri cubi di cilindrata, è stata disegnata e sviluppata appositamente  per chi lavora in vigneti a tendone, serre, noccioleti, uliveti, aranceti ed alberi bassi in genere. Il nuovo modello sarà visibile nello stand del Gruppo (Padiglione 36 – Stand D8).

La gamma Agricube, che ha debuttato all’Eima 2010, ha segnato il ritorno  in scena, dopo una sapiente operazione di restyling,  dello storico marchio “Carraro Tre Cavallini”.   Le tre diverse larghezze degli assali, la disponibilità di versione con cabina o con piattaforma con telaio anteriore o posteriore abbattibile, la possibilità di scelta fra 2Rm e 4Rm, l’ampia gamma di trasmissioni e il mix di opzioni rendono questa serie di trattori ampiamente versatile. La trasmissione è disponibile in 4 versioni: Syncro reverser meccanica sincronizzata a 12+12 marce; Synchro reverser Synchro splitter 24av+24rm; Synchro reverser Power splitter 24av+24rm e Power reverser Power splitter 24av+12rm. La portata del circuito idraulico (86 litri/min con due pompe in configurazione base e 101 litri/min con tre pompe in opzione) garantisce la capacità necessaria a soddisfare le sempre più elevate esigenze tecniche di lavorazione, incrementata da una vasta scelta di opzioni distributori. Da segnalare, infine, la disponibilità dell’opzione integrata di pdf anteriore e sollevatore anteriore Cat II con capacità di sollevamento di 2.500 kg.

Sul palcoscenico dell’Eima, presso l’area espositiva di Enama, nell’ambito “Macchine Innovative”, ci sarà anche una seconda novità firmata Carraro Tre Cavallini: il prototipo Agricube con la cabina dotata di nuovi filtri ai carboni attivi Livello 4. Il progetto, che conferma l’impegno di Carraro Group nello sviluppo di novità tecniche volte a migliorare la sicurezza dell’operatore,  è stato presentato al concorso  ‘Novità tecniche Eima 2012’.

Fonte: Carraro Group
L'azienda del mese
Sotto i riflettori