MENU

Valtra: in mostra a Fieragricola la nuovissima serie F

By at 23 Gennaio, 2020 | 21:11 | Print

Valtra: in mostra a Fieragricola la nuovissima serie F

Tra importanti novità, tecnologie intelligenti e modelli di punta delle sue nuove serie trattoristiche di quarta generazione, si profila ricca di spunti di grande interesse la presenza di Valtra all’edizione 2020 di Fieragricola.

Una presenza che vede il costruttore finlandese sempre più forte della sua filosofia di produzione su misura – sinonimo di possibilità di realizzazione di macchine largamente personalizzate in base alle individuali esigenze e condizioni di lavoro del cliente – e di una ricerca di sempre più avanzate soluzioni costruttive sfociata nella progettazione di trattori dai contenuti tecnici di prim’ordine, ma di semplice impiego ed estremamente versatili.

 

PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA GLI INEDITI SPECIALIZZATI DEL BRAND FINLANDESE

In tema di nuove proposte, l’appuntamento fieristico veronese offrirà a Valtra l’opportunità di presentare, per la prima volta in Italia, gli inediti trattori per vigneto e frutteto della serie F, tenuta a battesimo sotto i riflettori dell’ultima Agritechnica, ai quali il marchio scandinavo affida la volontà di dire la sua con crescente autorevolezza anche in ambito specialistico.

La nuova serie specializzata di casa Valtra è composta da quattro agili e polivalenti modelli mossi dai propulsori F34 di FPT, quattro cilindri common rail da 3,4 litri, conformi alle normative in materia di emissioni Stage IIIB per trattori stretti (DOC e DPF sono posizionati fuori cofano), che mettono a disposizione potenze comprese tra i 75 e i 105 cavalli.

La produzione di questi versatili modelli è all’insegna del “made in Italy”, presso Carraro Agritalia, che già in passato ha rivestito il ruolo di fornitore per l’azienda finlandese del gruppo Agco.

 

IN PERFETTO AGIO TRA I FILARI

Adatti all’impiego in coltivazioni altamente specialistiche, come pure alle attività di manutenzione comunale, il loro tratto distintivo sono le dimensioni particolarmente compatte: il modello base è largo circa 1,5 metri, mentre è pari a 1,3 metri la larghezza del modello in variante stretta, proposto in equipaggiamento standard con cabina riscaldata e climatizzata.

Il modello più ampio, inoltre, è offerto anche con struttura di protezione anti-ribaltamento (Rops) e cabina aperta, raggiungendo in tal caso – quando il Rops non viene utilizzato – un’altezza di soli 1,4 metri, il che fa di questo specialista uno strumento ideale per le tecniche di coltivazione su pergola e coperta.

Il telaio appositamente sagomato, combinato all’assale anteriore, consente un angolo della ruota di 55 gradi, rendendo possibili curve strette dal raggio di 3,6 metri.

Doppia opzione per la trasmissione, che può metttere a disposizione 24 marce in avanti e in retro con inversore meccanico oppure 24 marce in avanti e 12 in retro con hi-lo elettroidraulico senza fare uso della frizione e la presenza in questo secondo caso anche di un inversore elettroidraulico.

Nonostante le dimensioni ridotte, i nuovi trattori della serie F vantano requisiti in termini di idraulica e di potenza della PTO tali da consentire loro la gestione di una vasta gamma di attrezzi.

Il duttile impianto idraulico annovera infatti una portata, in base al modello, di 68 oppure di quasi 100 litri di olio al minuto – con sistemi a doppia o tripla pompa –  e alimenta fino a quattro uscite, oltre al sollevatore posteriore con capacità di sollevamento fino a tre tonnellate. Disponibili inoltre un regolatore di flusso e degli attacchi rapidi ventrali montati a metà macchina.

La PTO, a sua volta, ha due impostazioni di velocità, 540+540E o 540+1000. Di serie l’innesto della doppia trazione a comando elettroidraulico e i sistemi di blocco dei differenziali anch’essi a inserimento elettroidraulico.

 

SMART FARMING, PIÙ FACILE, REDDITIZIA E RISPETTOSA DELL’AMBIENTE

Grande spazio, poi, quello riservato all’interno dello stand veronese di Valtra agli strumenti dell’Agricoltura Intelligente, settore sul quale la casa madre finlandese sta puntando molto nell’ultimo periodo.

Lo prova la decisione da parte di Valtra Italia di allestire, in occasione della rassegna scaligera, uno Smart Farming corner dedicato, con la presenza di specialisti di prodotto dell’azienda a disposizione del pubblico per illustrare le tecnologie messe a punto in casa Valtra per questo specifico ambito.

In evidenza dunque, frutto di sistemi digitali sempre più avanzati, le più evolute funzionalità di Smart Farming del brand scandinavo, gestite dal bracciolo SmartTouch (nella foto sopra), interfaccia utente innovativa, ergonomica e di semplice utilizzo, che rappresenta una delle punte di diamante sul versante tecnologico dei trattori firmati Valtra.

Si parla del sistema di guida automatizzato Valtra Guide, completamente aggiornato lo scorso autunno predisponendolo anche ad accogliere in futuro molte altre funzionalità, del Controllo Sezione e del  Controllo della Velocità Variabile.

E si prosegue con il sistema di gestione U-Pilot – in grado di sollevare l’attrezzo e disinnestare la trazione integrale e le chiusure differenziali con un clic di un pulsante – e con il controllo dell’attrezzo Isobus, nonché con il Task Doc, che trasferisce anche i dati in modalità wireless al computer dell’ufficio dell’agricoltore, in modo che possano essere utilizzati per approntare piani di coltivazione o preparare fatture.

A completare il pacchetto, il sistema di telemetria Valtra Connect che registra continuamente l’attività del trattore e i suoi movimenti tramite satellite e permette ai clienti di beneficiare di una gamma di servizi correlati alla propria macchina.

È quindi possibile accedere in qualsiasi momento, attraverso il proprio smartphone o computer, ad una serie di informazioni quali i livelli di carburante, la posizione GPS, i segnali can-bus, la guida all’uso.

Il proprietario del trattore può inoltre condividere l’accesso ai dati della macchina con il proprio rivenditore, il quale può a sua volta utilizzare le informazioni per proporre la manutenzione della macchina stessa in modo proattivo o per diagnosticare situazioni di guasto.

 

N154e VERSU TRA I PROTAGONISTI

Le avanzate tecnologie Valtra potranno essere apprezzate, oltre che nello Smart Farming corner, anche applicate sui trattori in mostra a Fieragricola, in rappresentanza delle rinnovate serie N (con potenze comprese tra 115 e 201 cavalli, nella foto sopra) e T da 170 a 271 cavalli (il modello T sarà esposto in versione Unlimited con cerchi neri).

Un posto d’onore spetterà al prestazionale, supertecnologico e superaccessoriato modello N154e Versu, motorizzato Agco Power a quattro cilindri da 4,9 litri e da 165 cavalli di potenza di picco con power boost attivato, emissionato StageV, finalista al concorso Tractor of the year 2020.

 

LA SERIE A, ADATTA E TUTTE LE ESIGENZE

Presente in fiera, naturalmente, anche un utility della pluripremiata serie A (75-130 cavalli), con la quale Valtra ha completato la propria linea trattoristica di quarta generazione,  nuova nel modernissimo look e nel design modulare mutuato dai fratelli maggiori delle serie N4 e T4, migliorata nel rapporto peso/potenza e formata da macchine agili, robuste e fortemente vocate alla polivalenza all’interno dell’azienda agricola (ma anche in ambito forestale).

Il modello in vetrina a Fieragicola 20120 sarà equipaggiato del comprovato cambio PowerShuttle Hi Tech, che offre 12 marce in avanti ed altrettante in retro ed è caratterizzato dalla fluidità dell’inversore elettroidraulico e da una posizione di sosta pratica, ma anche da una particolare semplicità di utilizzo.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

Macchine Trattori , , , , , , , ,

Related Posts

Comments are closed.