Zetor: nuovo Major CL 80, con motore Stage V e più alti livelli di comfort

Macchine , Trattori 30/09/2021 -

L’introduzione di un propulsore Stage V ha offerto a Zetor l’occasione di migliorare ulteriormente con l’aggiunta di nuove funzionalità il suo Major CL 80, uno dei trattori più gettonati dalla clientela del costruttore di Brno grazie soprattutto alla versatilità, l’affidabilità e i bassi costi operativi.

 

MOTORE 4 CILINDRI DEUTZ TCD 2.9 L4 STAGE V

Sotto al cofano del nuovo modello ha fatto il suo ingresso il motore diesel a quattro cilindri Deutz TCD 2.9 L4, provvisto di turbocompressore e sistema di iniezione Common Rail, che eroga una potenza di 75 cavalli garantendo al tempo stesso elevate performance e consumi contenuti e che, grazie ad un’ottima riserva di coppia (25%), mantiene le sue prestazioni senza la necessità di scalare frequentemente.

La conformità agli standard sulle emissioni Stage V viene garantita dalla presenza del filtro antiparticolato diesel (DPF) unitamente al sistema di ricircolo dei gas di scarico (EGR) e al catalizzatore ossidante diesel (DOC).

Al motore è abbinata una trasmissione completamente sincronizzata a 4 marce e tre gamme, per un totale di 12 rapporti AV+12RM, con inversore meccanico.

L’impianto idraulico, a sua volta, ha una portata di 50 litri al minuto. L’implementazione del motore Stage V ha comportato una serie di upgrade che hanno avuto come oggetto il design dei freni ad aria compressa, l’ingresso dell’aria, il raffreddamento del motore e la regolazione meccanica dell’impianto idraulico.

 

CABINA STANDARD E PLUS A SCELTA, CON NUMEROSE OPZIONI

Un salto di qualità è stato fatto anche in termini di comfort dando all’acquirente la possibilità di scegliere tra la cabina Standard – offerta nella doppia versione con tettuccio rigido e con FOPS e tettuccio apribile ­ ­– e quella Plus, dotata di serie di aria condizionata e sedile con sospensione meccanica, braccioli e poggiatesta (la sospensione pneumatica e il sedile del passeggero sono opzionali).

Inoltre, la cabina Plus offre il piantone dello sterzo inclinabile e regolabile in altezza, interruttori di comando del sollevatore posteriore (capacità di sollevamento di 1.835 chilogrammi) e della presa di forza (540/1000) identici a quelli dei modelli di classe superiore, pedaliera antiscivolo e un migliore controllo del bloccaggio del differenziale.

Una nuova funzionalità molto intuitiva è l’utilizzo della stessa chiave per avviare il motore e bloccare la porta di accesso alla cabina. All’interno della cabina sono presenti slot universali per montare i display dell’attrezzatura, fori per i cavi dell’attrezzatura o presa a tre pin per l’alimentazione dell’attrezzatura.

La cabina è predisposta per il comando tramite joystick e l’installazione di luci sul tetto aggiuntive per il lavoro con il caricatore frontale. Le opzioni includono inoltre un sollevatore anteriore e una presa di forza, fari di sicurezza e pneumatici di diverse dimensioni.

 

 
© riproduzione riservata
 
 
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news