Agrodrone: AG100, il drone 4 in un 1 con 50 chili di carico utile

Attrezzature 20/05/2024 -
Agrodrone: AG100, il drone 4 in un 1 con 50 chili di carico utile

La startup francese Agrodrone ha dimostrato con il suo AG100 come l’ingresso dei droni in agricoltura non rappresenti una futuristica ipotesi ma una concreta realtà, trattandosi di mezzi a pilotaggio remoto in pratica già pronti a curare le coltivazioni da una nuova prospettiva aerea.

 

MASSA DI 100 CHILOGRAMMI, DEI QUALI 50 DI CARICO UTILE

 Drone agricolo AG100 sviluppato dalla startup francese Agrodrone

Agridrone è una startup nata nel marzo 2023 all’interno di Reflet du Monde, azienda francese con sede a Bordeaux già specializzata nel settore dei droni. Il progetto del drone agricolo è sostenuto dalla regione Nouvelle Aquitaine, da Aquiti Gestion e dalla BPI e ha dato vita ad AG100, il cui nome ne indica la vocazione agricola e la massa di 100 chilogrammi, dei quali 50 sono di carico utile.

 

QUATTRO ATTIVITÀ PER UN’AGRICOLTURA ECOLOGICA

 Drone agricolo AG100 sviluppato dalla startup francese Agrodrone

I tecnici e gli ingegneri della startup sono partiti da una base già esistente per sviluppare uno strumento di lavoro in grado di seminare, irrorare i tricogrammi sul mais, irrorare spray ed effettuare diagnosi aeree degli appezzamenti. Data la massa superiore ai 25 chilogrammi, il drone verrà immatricolato e sarà commercializzato in tutta Europa a partire dalla Francia.

Il velivolo – che era presente anche a World Fira 2024, rassegna di riferimento per quel che riguarda robotica e automazione – è orientato alle grandi aziende agricole e ai contoterzisti e trova il suo naturale settore d’impiego nell’agricoltura di precisione. Ulteriori sviluppi sono in fase di studio, con Agrodrone che ha raccolto 200.000 euro da una raccolta fondi nel 2023 ed è alla ricerca di altri investitori per implementare la progettazione del drone. Inoltre, la startup sta cercando dei venditori da inserire in maniera permanente nella rete commerciale.

 

SEMINA DI COPERTURA PER EVITARE LE INFESTANTI

La semina di diverse specie vegetali scelte tra i filari della coltura principale che evita la crescita di erbacce, rendendo di conseguenza non necessario l’utilizzo di diserbanti chimici, è una delle attività per le quali l’Agrodrone AG100 è stato progettato. Un tipo di lavoro che ha anche il vantaggio di arricchire il terreno di sostanza organica e azoto, risultando vocato a un tipo di agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

 

IRRORAZIONE DI TRICOGRAMMI SUL MAIS

L’irrorazione di tricogrammi con drone sul mais, a sua volta, è una tecnica che permette di evitare perdite di circa 5-6 quintali per ettaro, mantenendo la pianta sana e robusta. Il tricogramma è un organismo biocontrollato che viene lasciato cadere dal drone sotto forma di capsula biodegradabile, evitando gli attacchi di tarme e lepidotteri. Questa tecnica è consigliata anche nelle piantagioni di mele e pere attaccate dalle tarme dei frutteti.

 

UNO SPRAYER FRA I CAMPI E IN AZIENDA

Anche l’irrorazione rientra tra le principali funzioni dell’AG100: nonostante il sempre minor utilizzo di fitosanitari, il drone può essere utilizzato nell’agricoltura ecologica come sprayer di prodotti per la fecondazione biostimolante e per il controllo delle zanzare o di altri insetti. Inoltre, l’AG100 può essere anche impiegato per la pulizia dei pannelli fotovoltaici e dei tetti delle serre e dei fabbricati agricoli.

 

UN SUPPORTO ALLE DECISIONI COL SENSORE MULTISPETTRALE CHE FORNISCE MAPPE DETTAGLIATE

AG100 può essere apprezzato anche nei vigneti, divenendo uno strumento che permette la caratterizzazione della vigoria della vite in modo da adattare la fertilizzazione il più fedelmente possibile alle esigenze delle piante. In questo modo, la fertilizzazione può essere gestita in maniera precisa e accurata, assicurando le giuste dosi di prodotto per una massima resa e salute della pianta.

Il drone diventa quindi uno strumento decisionale per il viticoltore: grazie a uno specifico sensore multispettrale, è possibile acquisire immagini nel dominio del visibile e di altre bande spettrali utilizzate per caratterizzare lo stato di salute delle piante. AG100 è in grado di fornire l’orto mosaico di appezzamenti, le mappe NDVI, la mappa di raccomandazioni per la fertilizzazione, il modello digitale del terreno dell’appezzamento con curve di livello e la mappa di maturazione dell’uva.

Agrodrone offre, infine, diversi servizi come le missioni con i droni, l’addestramento dei clienti e il noleggio e la vendita delle attrezzature necessarie per svolgere le attività in campo.

 

© Francesco Ponti

 
Fonte immagini: Agrodrone
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter