MENU

Atg: Alliance F344 Elit, il primo pneumatico per il settore forestale a bassa pressione

By at luglio 19, 2018 | 16:12 | Print

Atg: Alliance F344 Elit, il primo pneumatico per il settore forestale a bassa pressione

Con l’occhio espressamente rivolto alle soluzioni più innovative e ad applicazioni sempre più sofisticate, Alliance Tire Group continua a sviluppare nuovi pneumatici ad alto contenuto di tecnologia che potenziano la sua già ampia offerta di gomme off-highway, ricca di prodotti specialistici in grado di rispondere a specifiche esigenze della clientela.

Un’offerta all’interno della quale, accanto a quelli destinati ad agricoltura e costruzioni, come pure a industria e movimento terra, gli pneumatici forestali si sono guadagnati una solida reputazione grazie alle loro prestazioni e alle loro doti di affidabilità e lunga durata.

 

IL DEBUTTO ALL’EUROFOREST, IN FRANCIA

Vivacità progettuale ribadita lo scorso giugno in occasione dell’ultima edizione di Euroforest, la manifestazione francese dedicata alla filiera forestale svoltasi in Borgogna, dove il gruppo Atg ha lanciato l’inedito Alliance F344 Elit, il primo pneumatico dedicato al settore forestazione a bassa pressione di gonfiaggio, efficace risposta alle richieste di grandi capacità di carico a bassa pressione anche in questo ambito.

 

ELIT = ENGINEERED LOW INFLATION TIRE

Una assoluta novità derivata da un lungo processo di ricerca, sviluppo e test intensivi che ha dato vita alla rivoluzionaria tecnologia Elit (Engineered Low Inflation Tire), idonea a consentire all’F344 di sopportare lo stesso carico degli pneumatici forestali standard ad una pressione dell’aria dimezzata: grazie ai miglioramenti strutturali, infatti, il nuovo Alliance F344 Elit, gonfiato ad una pressione di soli 2,5 bar, è in grado di sostenere un carico identico a quello retto dai tradizionali pneumatici per applicazioni forestali gonfiati ad una pressione di 4-4,5 bar.

 

MINIMA COMPATTAZIONE DEL SUOLO ED ELEVATA CAPACITÀ DI TRAZIONE

clicca sull’immagine per ingrandirla

 

Risultato: una pressione al suolo decisamente ridotta – sinonimo di minore compattazione e di maggiore salvaguardia del terreno boschivo, essenziale ai fini della corretta crescita delle piante dopo le operazioni di esbosco e il raccolto del legname – coniugata ad una impronta a terra più ampia (fino al 26 per cento in più in confronto agli pneumatici standard) che contribuisce anche ad incrementare la trazione e il comfort di guida, riducendo lo slittamento delle ruote ed accrescendo inoltre la produttività operativa generale durante gli interventi forestali, con contemporanea limitazione dei consumi di carburante.

 

ROBUSTEZZA E STABILITÀ

Ad assicurare aderenza, trazione e proprietà autopulenti di altissimo livello provvede, poi, il disegno del battistrada caratterizzato da una angolazione ottimale dei ramponi, mentre le sue speciali mescole conferiscono longevità e resistenza a tagli e scheggiature a questo nuovo pneumatico, che può così affrontare gli ambienti di lavoro più impegnativi mantenendo comunque una lunga vita utile.

Fondamentali in tal senso anche i rinforzi in acciaio, a garanzia di protezione dalle forature, e il doppio tallone rinforzato che determina una migliore robustezza, impedendo slittamenti sul cerchio e offrendo una eccellente stabilità anche durante il funzionamento a pressioni di gonfiaggio più basse.

Con telaggio di 20 PR, l’innovativo Alliance F344 Elit è già disponibile nelle misure 710/40 R24.5, 800/40 R26.5, 710/45 R26.5 e 750/55 R26.5.

 

LA TERZA GENERAZIONE DELLA GAMMA FORESTAR

L’edizione 2018 di Euroforest ha fornito ad Alliance Tire Group anche l’opportunità di tenere a battesimo due nuovi modelli di pneumatici destinati al mondo forestale che hanno ampliato la gamma Forestar, giunta oggi alla sua terza generazione: Forestar 643 III e Forestar 644 III, concepiti in particolare per equipaggiare, rispettivamente, veicoli per il trasporto di tronchi o legname e abbattitori forestali garantendo massime prestazioni ed elevata trazione – fattore imprescindibile in questo tipo di applicazioni – in ogni situazione, persino su terreni irregolari o fangosi o cosparsi di ostacoli, facendo fronte al meglio a tutte le operazioni intensive e più impegnative anche in termini di pesantezza di carico.

Trazione associata, in linea con la filosofia di Alliance, ad una efficace prevenzione della compattazione del suolo, grazie alla scelta di dotare questi pneumatici di una generosa larghezza e di un ampio raggio del battistrada, in favore di una ampia impronta a terra che gioca a vantaggio anche di una guida più confortevole.

 

FORESTAR 643 III: PERFETTA COMPATIBILITÀ CON I CINGOLI

Notevole stabilità, forza e rimarchevoli doti di autopulitura rappresentano alcuni tra gli aspetti salienti del nuovo Forestar 643 III, studiato per una perfetta compatibilità con i cingoli ma in grado, se utilizzato senza cingoli, di offrire in ogni caso una aderenza ottimale anche in condizioni forestali estreme.

La sua robusta costruzione in nylon rinforzato e le speciali cinture in acciaio garantiscono elevata capacità di carico e grande resistenza alle perforazioni, mentre l’esclusiva tecnologia del tallone esagonale rinforzato scongiura lo slittamento del cerchio e il rischio di lacerazioni.

Particolare attenzione, poi, è stata riservata da Alliance alla scanalatura protettiva e al rinforzo dell’area della spalla, in vista di una efficace difesa dai tagli e dagli impatti laterali, oltre che di una ancor maggiore resistenza a forature e penetrazioni. Ideale dunque, come detto, per trasportatori, questo nuovo pneumatico è disponibile in quattro diverse misure: 710/40-22.5, 710/45-26.5, 750/55-26.5 e 780/50-28.5.

 

FORESTAR 644 III, PER LE MACCHINE SEMOVENTI

La straordinaria resistenza ad usura, tagli e lacerazioni e l’attitudine a fronteggiare con ottimi risultati le condizioni di lavoro più gravose balzano in primo piano anche sul Forestar 644 III, progettato con una doppia inclinazione dei ramponi per attribuire ragguardevoli doti di aderenza e trazione a questo nuovo pneumatico – nato per operare all’interno della foresta con le macchine da raccolta semoventi – che condivide con il modello 643 III il processo costruttivo e quindi le caratteristiche di robustezza, alta capacità di carico e prolungato ciclo di vita.

Ed anche in questo caso la larghezza dell’impronta a terra aumenta e migliora la stabilità riducendo la pressione esercitata sul suolo. Oltre che nelle misure previste per il Forestar 643 III, il nuovo 644 III è disponibile nelle varianti 600/50-22.5, 710/40-24.5, 600/55-26.5, 800/40-26.5 e 710/55-28.5.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Componenti ,

Related Posts

Comments are closed.