Bcs: nella nuova cabina Compact Airtech comfort e protezione al top

Componenti 18/10/2018 -

Trattori compatti ma capaci di soddisfare appieno le richieste di un mercato esigente e in continua evoluzione, sempre più alla ricerca di macchine che alle dimensioni contenute sappiano associare elevate prestazioni e dotazioni di livello superiore. Identità, questa, che Bcs ha voluto chiaramente conferire ai suoi specialisti Volcan K105 e Volcan L80, dotandoli di un ricco corredo di soluzioni tecniche premium abbinate ad innovativi contenuti esclusivi.

Frutto di una progredita progettazione, i versatili Volcan – ideali tanto per l’impiego in vigneti e frutteti quanto nelle operazioni in serra e in aziende agricole montane, come pure nella manutenzione degli spazi adibiti a verde e delle municipalità – vengono proposti dal gruppo lombardo in undici diverse versioni, per soddisfare esigenze specifiche, e sono in grado di offrire molto non solo in termini di efficienza, performance ed elettronica estremamente avanzata ma anche sotto l’aspetto del comfort e della sicurezza per l’operatore, senz’altro all’altezza di quanto elargito dai grandi trattori.

 

GRANDE ATTENZIONE A COMODITÀ E SALUTE DELL’OPERATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE

E proprio all’insegna della massima comodità, del benessere e della sicurezza sono state pensate dai tecnici del reparto Ricerca e Sviluppo di casa Bcs le nuove cabine destinate ad equipaggiate i trattori speciali della holding di Abbiategrasso, eleganti e funzionali, al top dell’ergonomia e con tutti i necessari requisiti per garantire un ambiente di lavoro confortevole, rilassante e al riparo da inalazioni nocive e dalle condizioni climatiche più estreme.

 

DISPONIBILE SUI VOLCAN SDT RS K105 E L80, ANCHE IN ALLESTIMENTO DUALSTEER®

Vedi, in particolare, la cabina low-profile Compact AirTech, disponibile sulla versione a passo corto e ruote differenziate SDT dei Volcan K105 e L80 e sui due Volcan SDT in allestimento Dualsteer®, munito dell’omonimo esclusivo doppio sistema di sterzo che combina i migliori vantaggi delle versioni con ruote sterzanti e dei modelli con articolazione centrale di sterzo.

 

PIATTAFORMA MONTATA SU SILENT-BLOCK E STRUTTURA LOW-PROFILE

Il telaio in acciaio monoscocca della Compact AirTech, del tutto indipendente dal trattore, è montato su silent-block – che, in sintonia con i nuovi materiali di rivestimento fono assorbenti, isolano completamente la cabina dal carro evitando che rumore e vibrazioni raggiungano l’operatore – a ridotta altezza da terra (soli 179 centimetri all’apice della cabina) al fine di ottimizzare l’impiego del trattore nei lavori sottochioma, in vigneti a pergola, in impianti a tendone e nelle serre.

Risultato, questo, ottenuto scegliendo di posizionare dietro al tetto della cabina sia lo scambiatore sia la ventola elettrica adibita al raffreddamento del gas dell’aria condizionata.

Il profilo super-ribassato, affusolato e filante, è stato inoltre studiato per permettere ai Volcan SDT di lavorare al meglio tra filari stretti, situati anche su forti pendenze, e in colture caratterizzate da una fitta vegetazione.

 

CERTIFICATA ROPS E OMOLOGATA CAT.4

Omologata Rops (Roll over protective structure) secondo la normativa Oecd in materia di protezione anti-ribaltamento del veicolo, la Compact Airtech può vantare anche la certificazione in Categoria 4 (secondo la normativa europea Uni En 15695-1) per l’isolamento dalle emissioni nocive, alla quale si associano la pressurizzazione e due grandi filtri a carboni attivi a triplo stadio alloggiati nella parte anteriore e facilmente accessibili.

 

MASSIMA PROTEZIONE DELL’OPERATORE CONTRO POLVERI E MATERIALI NEBULIZZATI

Così la cabina di casa Bcs, oltre a risultare rispondente alle richieste del mercato, si rivela perfettamente idonea a migliorare la salvaguardia della salute degli operatori, in particolare quelli che utilizzano attrezzature per la distribuzione di fitofarmaci, offrendo loro un abitacolo sano e sicuro, assolutamente protetto da polveri e materiali nebulizzati sotto forma di aerosol e vapori.

In aggiunta ai filtri specifici a carboni attivi certificati, infatti, la cabina è dotata di un sistema di aspirazione e filtrazione dell’aria in grado di garantire una sovrapressione interna minima di 20 Pa rispetto a quella esterna e una portata d’aria di almeno 30 metri cubi all’ora.

 

DISPOSITIVO ELECTRONIC CLIMATE CONTROL

Il dispositivo “Electronic Climate Control” con display a cristalli liquidi, collocato nella plancia di comando in posizione di massima visibilità, consente di tenere sotto costante controllo il livello di pressurizzazione in cabina, oltre a permettere di visualizzare la temperatura esterna e di gestire la temperatura all’interno dell’abitacolo, la velocità di ventilazione e l’accensione dell’aria condizionata.

 

BOCCHETTE DI CONCEZIONE AUTOMOTIVE

Da segnalare anche l’efficiente impianto di ventilazione, che avviene attraverso quattro diffusori d’aria orientabili e due diffusori di ricircolo: bocchette che sono contraddistinte da un posizionamento in stile automotive, integrate infatti nella parte anteriore della cabina (e non sul tettuccio come di norma si ritrova sui trattori specializzati presenti sul mercato, fa notare il costruttore) allo scopo di garantire una ottimale distribuzione del flusso d’aria all’interno della cabina ed incrementare sensibilmente il comfort per l’operatore.

 

DOTATE DI SERIE DI TUTTI I COMFORT

Ad assicurare una postazione di lavoro molto confortevole contribuiscono poi le cospicue dotazioni annoverate di serie dalla Compact AirTech: l’aria condizionata e il riscaldamento, i pedali sospesi sempre di stampo automobilistico, il sedile in stoffa, l’illuminazione interna, il porta bibite e le due prese di corrente ausiliarie, nonché il display multifunzionale a colori che si avvale della più moderna tecnologia digitale al fine di consentire l’agevole controllo delle principali funzionalità del trattore.

 

POSTO DI GUIDA ERGONOMICO, CON TUTTI I COMANDI A PORTATA DI MANO

Il tutto combinato ad una spiccata ergonomia del posto di guida, con i comandi e le leve comodamente disposte in maniera logica e intuitiva, e ad una visuale a 360 gradi e senza ostacoli sull’attrezzo e sulla carreggiata grazie alle ampie portiere vetrate e al lunotto posteriore.

A completare il quadro, i due fari di lavoro posteriori poliellissoidali orientabili che permettono di potenziare notevolmente la visione durante le attività notturne o in condizioni di visibilità ridotta.

 

© riproduzione riservata

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news