MENU

Bkt nuovo title sponsor del campionato di serie B, che cambia nome

By at luglio 4, 2018 | 16:05 | Print

Bkt nuovo title sponsor del campionato di serie B, che cambia nome

Ed ecco una notizia di quelle che non passano inosservate. Lo scorso 22 giugno è stato annunciato che Bkt, noto player del mercato degli pneumatici Off-Highway, per i prossimi tre anni sarà title sponsor della ex Serie B di calcio.

 

UN IMPORTANTE ACCORDO TRIENNALE DI PARTNERSHIP

Sì, ex. Perché, proprio in virtù dell’accordo siglato tra Lega Nazionale Professionisti B e la multinazionale indiana (accordo che porta la firma di Havas Sports & Entertainment Havas SE, team di specialisti che lavorano affinché brand e community di fan si incontrino), la Serie B è stata ribattezzata Serie Bkt.

Il che significa che negli stadi, nelle trasmissioni calcistiche, sulla stampa di settore, si nominerà sempre più frequentemente il colosso indiano (sono 7mila i dipendenti, e 3 milioni gli pneumatici prodotti annualmente).

 

UN NUOVO NOME E UN NUOVO LOGO

Dunque ancora una volta Bkt scende in campo, ma questa volta in campi diversi dal consueto: non una cava, non un’area portuale, né tanto meno un campo agricolo. Bkt sarà presente capillarmente e frequentemente – sono circa 470 eventi all’anno – sui campi degli stadi di tutto il territorio italiano.

Le ricadute di un’operazione di tale portata sono evidenti e numerosissime, a cominciare dalla visibilità del nuovo logo che accompagnerà i 22 club e le tifoserie lungo le 42 giornate – a cui si sommano i Playoff e i Playout – delle prossime tre stagioni, per poi proseguire su fatti se vogliamo più concreti, come la formazione dei giovani promettenti.

 

PIENA SINTONIA TRA I PRINCIPI CARDINE DI BKT E LO SPIRITO DI LEGA B

Lucia Salmaso, amministratore delegato di Bkt Europe, e Paolo Bedin, direttore generale Lega B.

 

I due protagonisti, infatti, accomunati dagli stessi valori – valorizzazione dei giovani talenti, della territorialità e dell’innovazione – hanno messo a punto un un programma di attività focalizzate sui debuttanti, sulle scuole di calcio e sugli stadi delle città cui appartengono le squadre della Serie B.

A tal proposito, Lucia Salmaso, amministratore delegato di Bkt Europe, ha voluto ribadire i denominatori che accomunano due mondi, per lo meno all’apparenza, così lontani tra loro: passione, fedeltà, forza di volontà e tenacia rappresentano, a detta dell’AD, entrambe le realtà.

 

UNA SPINTA ALL’INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dal canto della Lega, vi è anche un altro tassello da aggiungere, perché la partnership con Bkt, azienda conosciuta a livello mondiale, che opera con costanza e perseveranza sui principali mercati internazionali (160, per essere precisi), consolida e fortifica un aspetto su cui la federazione sta lavorando da tempo, e cioè l’internazionalizzazione.

Un aspetto che Mauro Balata, presidente Lega B, ha definito indispensabile per garantire maggiore sostenibilità economica ai club e per stimolare ancora maggiore interesse e coinvolgimento da parte del pubblico.

Un pubblico che, già oggi, conta su numeri importanti: sono 10 milioni i tifosi della B, d’ora in poi Bkt, di cui 100mila abbonati agli stadi e 3,5 milioni di spettatori.

Il che significa uno sproposito in termini di audience, perché bisogna anche aggiungere gli spettatori virtuali dei social media.

 

UNA GRANDIOSA OPERAZIONE DI RECIPROCA VALORIZZAZIONE

il re del football freestyle Iya Traoré.


 

Dunque una grandiosa operazione di reciproca valorizzazione dell’immagine scientemente progettata: è chiaro che i 22 campi in cui si disputa il campionato di Serie Bkt si trovano principalmente nella provincia italiana, dunque in zone ad altissima concentrazione di ipotetici clienti per Bkt.

Il brand beneficerà infatti della visibilità in tutti gli stadi della Lega B, in campo e sulle tribune, ma anche nelle trasmissioni televisive e reti TV, nonché durante le iniziative di promozione che ruotano intorno al Campionato, intercettando così un vasto pubblico di appassionati e aumentando, in modo prevedibilmente esponenziale, la propria notorietà.

L’immagine della Lega B sarà invece rafforzata dalla credibilità, affidabilità ed autorevolezza del colosso indiano che, va detto, ha già scelto l’Italia facendone il luogo dove trova casa la sede europea di Bkt (a Seregno, Milano, ndr).

 

LO SPORT DA TEMPO NEL CUORE DI BKT

D’altro canto, Il calcio, e più in generale lo sport, sono da tempo nel cuore di Bkt.

Non a caso, il re del football freestyle Iya Traoré è special guest ufficiale dei principali eventi di Bkt, così come è oramai diventata consuetudine omaggiare, proprio con un pallone da calcio, coloro che visitano gli appuntamenti fieristici in cui il brand indiano è espositore.

Non solo. Bkt è partner dal 2013 del Monster Jam, il famoso show acrobatico americano, con tappe anche in Europa, dove giganteschi Monster Truck equipaggiati con gli pneumatici Bkt si esibiscono in incredibili acrobazie (nella foto sopra).

Insomma, la vicinanza non solo a parole con il mondo dei giovani, questa volta calciatori e tifosi, è un altro modo per tenere fede al claim di Bkt: “Growing Together”.

 

© Emanuela Stìfano

 

News , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere