Brasile: crescono ancora le vendite di macchine agricole e Mahindra scommette sul Paese carioca

Mercati 07/09/2022 -

È proseguito anche nel mese di giugno il positivo trend delle vendite di macchine agricole in Brasile, cresciute del 37,5 per cento rispetto allo stesso mese del 2021. In base ai dati diffusi dalla Federazione nazionale della distribuzione di veicoli automobilistici (Fenabrave), che rappresenta anche i concessionari di attrezzature agricole, dopo un primo trimestre più che positivo (+29,9% nel confronto con i primi tre mesi del 2021), seguito da aprile e maggio altrettanto favorevoli, nel sesto mese dell’anno sono state consegnate ai produttori rurali 9.500  unità – comprensive di trattori e mietitrebbie –, con un incremento dell’8,2 per cento sui volumi registrati nel mese di maggio.

 

MERCATO A QUOTA 31.600 UNITÀ (+37,5%) NEI PRIMI SEI MESI DEL 2022

Complessivamente le vendite di macchine agricole nel primo semestre 2022 hanno raggiunto le 31.600 unità, in crescita di circa un terzo (+32,9%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Secondo il presidente di Fenabrave, José Maurício Andreta Jr., il risultato di giugno è stato trainato dallo sblocco finanziamenti previsti dal Piano Safra che prevede linee di credito agevolato per supportare la crescita agricola. Stando alle previsioni, l’andamento positivo del mercato dovrebbe protrarsi fino alla fine dell’anno, considerate le prospettive positive dell’intero settore agroalimentare.

 

UNA NUOVA FABBRICA DI TRATTORI PER MAHINDRA NEL PAESE CARIOCA

E proprio il grosso potenziale del Paese carioca per quel che riguarda il settore macchine agricole ha spinto l’indiana Mahindra&Mahindra, uno dei maggiori produttori mondiali di trattori, a scommettere sul Brasile con la realizzazione di una nuova fabbrica di trattori nello stato del Rio Grande do Sul. La capacità produttiva dovrebbe aggirarsi intorno alle 15.000 unità annue (trattori da 42 a 92 cavalli) e l’investimento è stimato in 50 milioni di dollari.

Mahindra  – che opera in Brasile già da sei anni  e dispone di strutture per l’assemblaggio di attrezzature a Dois Irmãos (RS) e Canoas (RS), quest’ultima in partnership con Arthol – ha registrato nel Paese nel 2021 un aumento delle vendite di oltre il 40%. Quest’anno, in particolare, le vendite presso le concessionarie sono cresciute dell’81% e quelle dirette del 64%.

«Siamo ottimisti sul nostro futuro in Brasile –  ha dichiarato Hemant Sikka (nella foto sopra), presidente Farm Equipment Business di Mahindra & Mahindra –. Nell’attuale scenario globale, il Paese è diventato uno dei più importanti esportatori di grano. Noi abbiamo già raddoppiato la nostra quota di mercato (attualmente intorno al 5,2 per cento, ndr) e speriamo di crescere ancora di più con la nuova unità produttiva».

 

 
Fonti: Fenabrave e ICE San Paolo.
Fonte immagine di apertura: Agrishow 2022.

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori