MENU

Caffini: a Eima 2018 nuove macchine e non solo

By at ottobre 25, 2018 | 14:45 | Print

Caffini: a Eima 2018 nuove macchine e non solo

Sempre caratterizzata da quello spirito innovativo, che, unito a passione e tenacia, ha fatto da fil rouge nel  brillante percorso di crescita aziendale, la ditta Caffini ribadisce ad Eima International 2018 la sua identità di costruttore di macchine all’avanguardia nell’ambito della protezione delle colture, capaci di abbinare ai contenuti hi tech una speciale attenzione agli aspetti della sicurezza e della salvaguardia dell’ambiente.

 

T&TRAC: INNOVATIVO SISTEMA DI TELEASSISTENZA E TRACCIABILITÀ

Basti dire che, ormai habitué del Concorso Novità Tecniche, anche a questa edizione l’azienda veronese è riuscita ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento, assegnato a T&Trac (Teleassistenza e Tracciabilità): un sistema elettronico end-to-end, applicabile su tutte le macchine agricole dotate di Isobus (o Can Bus abilitate), con autenticazione digitale di tracciatura automatica delle operazioni e dei trattamenti eseguiti.

T&Trac è stato realizzato dalla veneta Precision Farming Network, una rete di costruttori di macchine agricole e aziende di tecnologie innovative e di servizi, primo esempio di questo tipo in Italia, ed il progetto, che è stato finanziato dalla Regione Veneto, si configura come uno dei primi esempi di applicazione concreta dell’IoT nell’Agricoltura 4.0.

Entrando nei dettagli, la rilevazione telemetrica dei dati durante le operazioni alimenta una banca dati multifunzionale su cloud a disposizione di costruttori ed utilizzatori. Si possono così intraprendere – sulla base di informazioni precise sui parametri operativi delle macchine e sul loro reale utilizzo ­– strategie di manutenzione e di riduzione dei fermi macchina (Teleassistenza) ma anche memorizzare dati sulle operazioni eseguite ed i prodotti utilizzati al fine di pianificare, razionalizzare e rendere più efficiente l’attività agricola (Tracciabilità).

La piattaforma è progettata per essere compatibile e rapidamente interfacciabile con i sistemi informativi delle agenzie regionali per i pagamenti in agricoltura.

L’utilizzo dello smartphone come strumento operativo nella gestione dei dati rende rapida e pratica la loro raccolta.

 

EASI: ASSISTENZA DA REMOTO CON UNA NUOVA APP

All’insegna di digitalizzazione e telematica anche un’altra importante novità presentata da Caffini al salone bolognese: Easi (Execution Assistant System Interactive), una nuova App, scaricabile gratuitamente su smartphone, che consente di offrire assistenza all’operatore da remoto, guidandolo passo dopo passo nella risoluzione della richiesta di intervento.

Il sistema, che consiste in una videochiamata, permette al tecnico Caffini di vedere in tempo reale il problema del cliente e di scrivere sul video, disegnando, indicando o evidenziando all’operatore componenti e parti sulle quali agire per risolvere il problema in modo rapido ed efficace, con l’ulteriore possibilità di condividere file in diversi formati.

In alternativa allo smartphone è inoltre possibile utilizzare degli smart glasses: in questo caso su una delle due lenti vengono proiettate le indicazioni in trasparenza dando la possibilità all’operatore di lavorare a mani libere, seguendo passo dopo passo le istruzioni del tecnico.

 

IL POLVERIZZATORE SEMOVENTE RIDER, L’ULTIMO NATO

A Bologna assisteremo poi al debutto di Rider, new entry nella gamma di polverizzatori semoventi Caffini, espressamente progettato e realizzato per  adeguarsi facilmente ad ogni tipo di coltura.

In attesa che venga tolto il velo sulla nuova macchina, qualche anticipazione su alcune specifiche tecniche di particolare interesse. In evidenza i nuovi serbatoi da 2.500 e 3.000 litri con disegno speciale per un baricentro ultra-basso; l’allargamento continuo della carreggiata direttamente dalla cabina, nel range da 150 a 300 centimetri; le due opzioni per  luce libera da terra (110 e 170 centimetri); le barre da 18 a 28 metri, anche con manica d’aria, e le sospensioni pneumatiche indipendenti su ogni ruota.

Da segnalare inoltre il motore a 4 cilindri omologato Stage 4/Tier 4 Final che eroga  140 cavalli di potenza, l’efficiente sistema idrostatico Bosch Rexroth, le quattro ruote motrici e sterzanti con tre possibilità di sterzo (solo anteriore, anteriore e posteriore contrapposti, anteriore e posteriore paralleli) e  i tre range di velocità di avanzamento.

 

UPGRADE PER GRASSKILLER TWIN, LA DISERBATRICE AD ACQUA

Ulteriori miglioramenti, infine, per uno dei cavalli di battaglia di casa Caffini, GrassKiller, la pluripremiata diserbatrice ad acqua fredda per la distruzione delle erbe infestanti nelle aree interfilari di vigneti e frutteti, progettata e brevettata dall’azienda di Palù.

La novità 2018, introdotta nella versione Twin (quella che dispone di un sistema diserbante composto da due testate, montate sull’attacco frontale del trattore), consiste nella possibilità di regolare indipendentemente l’alzata delle due testate, che possono così adattarsi con estrema flessibilità a vigneti con conformazioni irregolari o a vigneti con formazione a giroappoggio.

 

 
Fonte: Caffini

PAD.30 STAND A/11 PAD.30 STAND A/11

 

Attrezzature , , , ,

Related Posts

Comments are closed.