Claas: nuova falciatrice Disco 4400 Contour, larga in campo e compatta su strada

Attrezzature 30/09/2021 -

Si amplia costantemente l’offerta vantata da uno specialista della fienagione del calibro di Claas nell’ambito della serie di falciatrici a dischi Disco, tra i fiori all’occhiello all’interno della gamma di macchine per la raccolta del foraggio firmata dal costruttore tedesco e fabbricata nello stabilimento di Bad Salgau, nella Germania meridionale.

Una delle novità più interessanti, il cui lancio risale allo scorso settembre, è infatti rappresentata dalla nuova Disco 4400 Contour.

 

LARGHEZZA DI LAVORO DI 4,20 METRI E SISTEMA A DOPPIO RIPIEGAMENTO PER IL TRASPORTO

Una novità oggi punta di diamante delle falciatrici posteriori Disco della casa di Harsewinkel, per merito di una larghezza di lavoro di 4,20 metri associata a prestazioni di alto livello, sospensione centrale e ad un innovativo tipo di ripiegamento progressivo – diagonale a 120 gradi e verticale ad un’altezza inferiore a 4 metri (il pistone idraulico permette alla falciatrice quando è ripiegata per il trasporto di inclinarsi leggermente all’indietro e ridurre l’altezza di trasporto) – per un viaggio su strada sicuro grazie a una posizione di trasporto compatta e verticale. Da notare anche la posizione di parcheggio salvaspazio.

La nuova Disco 4400 Contour è stata concepita sulla base della constatazione di come oggi le falciatrici posteriori con grande larghezza di lavoro, abbinate a falciatrice anteriore, rappresentino una valida alternativa alle combinazioni triple a seconda dell’applicazione. Così con il lancio della nuova attrezzatura Claas ha voluto rispondere alla richiesta di molti utilizzatori orientata verso una falciatrice posteriore dotata di larghezza operativa superiore a 4 metri.

 

COLLAUDATA BARRA FALCIANTE MAX CUT PER UN’ELEVATA QUALITÀ DI TAGLIO

La capacità di svolgere le operazioni di raccolta del foraggio avvalendosi della più avanzata tecnologia è ancora una volta assicurata dalla collaudata barra falciante Max Cut, progettata da Claas e in grado di garantire, per qualità dei materiali e del design, elevatissimi standard di uniformità e pulizia di taglio.

Sviluppata e prodotta, come detto, nella modernissima linea di montaggio dello stabilimento di Bad Salgau, la barra di taglio Max Cut, assicura dunque alta qualità di taglio, funzionamento fluido e bassa richiesta di potenza annoverando, tra i suoi requisiti chiave, una scatola del telaio stampata in un unico pezzo, realizzato con un profilo d’acciaio spesso 5 millimetri, in grado pertanto di incrementare la resistenza alle sollecitazioni di lavoro.

Grazie alla speciale forma ondulata del supporto, inoltre, i grandi pignoni di azionamento dei dischi di taglio risultano disposti sempre in posizione più avanzata rispetto al design tradizionale, consentendo una maggiore sovrapposizione tra i singoli dischi senza dover modificare la distanza tra di loro, a tutto vantaggio di un taglio di qualità ottimale in ogni condizione di lavoro.

L’ampia apertura fra le slitte della barra di taglio abbinata allo speciale profilo, poi, migliora l’azione autopulente e l’altrettanto speciale sistema di assemblaggio dei componenti, che si avvale di viti e non di saldature, rende più semplice la manutenzione, agevolata anche dalla lubrificazione continua dei componenti della trasmissione.

La spaziatura uniforme dei dischi assicura anche un taglio uniforme. Le lame e i rivestimenti dei dischi rotanti in senso antiorario sono ora dipinti di rosso sull’intera gamma di falciatrici Disco, per evitare confusione durante il cambio delle lame stesse.

Da segnalare inoltre gli inserti appositamente temprati, che presentano una forma diversa per accogliere i dischi di falciatura durante il loro avvicinamento e allontanamento: una soluzione di design che fornisce una barra di taglio idonea ad un taglio efficace e alla massima sovrapposizione, in vista di un flusso ottimale del raccolto senza ammassi.

 

MODULO DI SICUREZZA SAFETY LINK DI SERIE

La dotazione di serie della scatola della barra falciante Max Cut a lubrificazione permanente include anche il modulo di sicurezza Safety Link – con questo sistema, ogni singolo disco di taglio è protetto da un punto di rottura predeterminato che lo isola dalla trasmissione in caso di contatto con un corpo estraneo – e, al pari di tutte le falciatrici Disco, anche la nuova Disco 4400 Contour vanta su colture più leggere una capacità falciante ad un regime più ridotto della presa di forza (soli 850 giri al minuto), in favore di un risparmio di gasolio che non compromette la qualità del taglio.

La barra di taglio della Disco 4400 è provvista di una molla elicoidale regolabile, per un adattamento uniforme durante l’abbassamento, e di due ammortizzatori di vibrazioni che la stabilizzano durante il sollevamento, oltre che di due punti di rotazione del braccio trasversali alla direzione di marcia che assicurano un ottimale adattamento al terreno su superfici irregolari e durante la falciatura su pendii.

 

SISTEMA DI ALLEGGERIMENTO DEL CARICO ACTIVE FLOAT E PROTEZIONE ANTICOLLISIONE IDRAULICA NON-STOP

 

Ma l’equipaggiamento di serie comprende anche il comprovato sistema di alleggerimento del carico Active Float, che permette di regolare la pressione di contatto della barra di taglio direttamente dal sedile del trattore, e dell’esclusiva protezione anticollisione idraulica non-stop di Claas (in caso di collisione, la barra falciante oscilla indietro e supera l’ostacolo grazie a un perno rotante inclinato di 15 gradi).

 

PER ANDANA SINGOLA E DOPPIA

Merita una citazione, infine, la possibilità di avere la doppia andana. Con questa finalità due tamburi andanatori sono posti sul 4° e 5° disco (dall’interno) per creare un’andana singola più stretta e una più larga: prerogativa che risulta particolarmente utile su terreni umidi o morbidi, poiché evita di passare con le ruote sul foraggio.

 

 
© riproduzione riservata
 
 
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori