Claas: omologazione HVO (olio vegetale idrotrattato) per i macchinari Stage V

News 17/10/2023 -
Claas: omologazione HVO (olio vegetale idrotrattato) per i macchinari Stage V

Dal 1° ottobre 2023 i macchinari Claas prodotti ad Harsewinkel e a Le Mans conformi allo Stage V sono omologati per l’uso di HVO.

 

IL PRIMO PIENO DI HVO GIÀ IN FABBRICA:  2.500 TONNELLATE DI CO2 RISPARMIATE ALL’ANNO

Omologazione HVO (olio vegetale idrotrattato) per i macchinari Claas Stage V

Inoltre, prima di lasciare la fabbrica, tutte le macchine in questione vengono fornite di questo carburante, che è fino al 90% a impatto zero sul clima. Questa misura consentirà di risparmiare 2.500 tonnellate di CO2 all’anno, permettendo a entrambi gli stabilimenti di contribuire attivamente alla lotta contro il cambiamento climatico. Per l’esattezza, attualmente  i mezzi Claas provvisti di motorizzazioni conformi all’HVO sono i trattori standard prodotti a Le Mans, gli Xerion e i trattori di grandi dimensioni prodotti a Harsewinkel, unitamente alla mietitrebbie Trion e Lexion e alle trince Jaguar.

Com’è noto,  la salvaguardia del clima e la riduzione delle emissioni di CO2 dannose per l’ambiente rivestono un ruolo sempre più importante in agricoltura. Claas ha deciso di assumersi questa responsabilità e sta esaminando attentamente diverse tecnologie di trazione sostenibili. Il consenso all’uso di oli vegetali idrotrattati (HVO) per tutte le macchine agricole conformi alle norme sulle emissioni (Stage V) rappresenta pertanto un passo significativo in questa direzione. Quindi, in futuro le macchine potranno funzionare con questo biocarburante liquido sostenibile.

«Non esistono alternative reali al motore a combustione per le macchine agricole ad alte prestazioni nel prossimo futuro – ha dichiarato Martin von Hoyningen-Huene, vicepresidente esecutivo di BU Tractor –. Abbiamo quindi bisogno di soluzioni che riducano le emissioni di combustibile fossile associate a questo tipo di motore, ma che non abbiano effetti negativi significativi su costi di produzione, consumi, peso e durata. Gli oli vegetali idrotrattati sono la scelta ideale perché esistono già e il loro impatto ambientale positivo è immediatamente evidente».

 

ARGOMENTAZIONI SOSTENIBILI A FAVORE DEL MOTORE A COMBUSTIONE

Omologazione HVO (olio vegetale idrotrattato) per i macchinari Claas Stage V

In agricoltura, fa presente il Gruppo tedesco,  il gasolio è la principale fonte di energia per le macchine agricole. I cambiamenti climatici ci impongono però di trovare alternative ai combustibili fossili. È necessaria una graduale de-fossilizzazione dei processi di produzione sotto diversi punti di vista, e questo influenzerà lo sviluppo dei futuri sistemi di trazione. Tuttavia, questo sarà possibile nella pratica solo con l’appoggio di politiche di sostegno adeguate.

Sebbene la trazione tradizionale offra vantaggi per le basse potenze del motore, questa tecnologia raggiunge i suoi limiti con l’aumento della potenza e dei requisiti energetici. Una trincia Jaguar con alimentazione a batteria dovrebbe essere almeno due volte più grande e due volte più pesante di un modello attuale con motore a combustione e combustibile liquido per ottenere prestazioni e autonomia comparabili. Anche i carburanti gassosi, come il metano o l’idrogeno, presentano notevoli svantaggi in termini di densità energetica e quindi di requisiti di stoccaggio dell’energia.

«Da tempo Claas ha adottato un approccio aperto alla tecnologia, in quanto una completa de-fossilizzazione del settore agricolo richiede l’esame della disponibilità e del rapporto costi-benefici di un’ampia gamma di soluzioni – ha spiegato Patrick Ahlbrand, Claas Product Strategy –. In futuro, le unità a batteria offriranno un’alternativa adeguata per i lavori municipali, i lavori leggeri in campo e le applicazioni all’interno e intorno all’aia. Tuttavia, per le macchine da raccolta e i trattori di grandi dimensioni con potenza superiore a 150 CV, non esiste un’alternativa realistica ai carburanti liquidi sostenibili a lungo termine».

 

HVO, COMPLETAMENTE MISCELABILE E IMMEDIATAMENTE DISPONIBILE, SENZA MODIFICHE TECNICHE O COSTI AGGIUNTIVI

Omologazione HVO (olio vegetale idrotrattato) per i macchinari Claas Stage V

L’uso dell’HVO offre diversi vantaggi rispetto ad altre tecnologie e carburanti. Non è necessario aggiornare o sostituire le macchine Stage V. Possono essere semplicemente riempite con HVO e poi utilizzate esattamente come prima, anche con il diesel, senza alcuna restrizione. Allo stesso tempo, i serbatoi di carburante agricoli esistenti possono continuare a essere utilizzati senza richiedere modifiche, il che è particolarmente apprezzato dagli agricoltori e dai contoterzisti.

Con caratteristiche del carburante paragonabili a quelle dei combustibili fossili, restano inalterate prestazioni, durata di esercizio e usura. L’HVO può essere utilizzato nella sua forma pura (HVO100) o come carburante alternativo, miscelato in qualsiasi rapporto con il diesel convenzionale. Utilizzando HVO100, le emissioni di CO2 possono essere ridotte fino al 90% nell’intero ciclo di vita rispetto al diesel fossile. Allo stesso tempo, durante la combustione vengono emessi meno ossidi di azoto e particolato.

 

GIÀ AMPIAMENTE DISPONIBILE

Inoltre l’HVO è costituito principalmente da rifiuti e residui – tra cui olio da cucina esausto e grassi animali, oltre a oli vegetali –  e quindi non è necessario produrre altri oli vegetali, riducendo così al minimo la concorrenza con i prodotti alimentari. Nei processi di produzione a valle, le materie prime organiche vengono convertite in idrocarburi mediante una reazione con una piccola quantità di idrogeno (idrogenazione). Questo processo modifica le caratteristiche degli oli vegetali per renderli simili ai combustibili fossili, consentendone l’utilizzo come sostituto del diesel nelle macchine da lavoro mobili.

In molti Paesi il carburante è già ampiamente disponibile presso le stazioni di rifornimento, sotto forma di HVO100 puro o in miscela con il gasolio convenzionale. In alcuni Paesi, invece, l’HVO100 può essere venduto solo attraverso gruppi di utenti chiusi, come le stazioni di rifornimento aziendali. Tuttavia, gli sforzi internazionali indicano che l’HVO100 sarà presto disponibile a livello internazionale secondo la norma DIN EN 15940 (carburante diesel di sintesi o idrotrattamento paraffinico).

 

 
Fonte: Claas

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter
macchine vigneto