Contoterzista Day 2022: agromeccanico, un lavoro sempre più per veri professionisti

Eventi 07/12/2022 -
Contoterzista Day 2022: agromeccanico, un lavoro sempre più per veri professionisti

Presso lo stabilimento della ADR spa di Uboldo (VA), si è tenuto lo scorso 3 dicembre l’ormai tradizionale appuntamento del “Contoterzista Day”, organizzato da Edagricole –  grazie anche al contributo di aziende di primo piano come Maschio  Gaspardo, BKT, McCormick, Syngenta, Topcon e Rima –  per fare il punto sul settore del conto terzi in agricoltura e quest’anno incentrato sul tema “Agromeccanico, un lavoro sempre più per veri professionisti”.

La manifestazione, che, giunta alla sua undicesima edizione, ha visto una folta partecipazione di imprenditori agromeccanici provenienti da tutta Italia, nonostante l’allarme neve in diverse regioni del Centro-Nord, si è incentrata su due momenti: uno di carattere informativo, e uno dimostrativo riguardante la produzione dei componenti più importanti ai fini della sicurezza stradale.

 

LE OPPORTUNITÀ OFFERTE DALLA NUOVA PAC E LE INNOVAZIONI APPORTATE DALLA MOTHER REGULATION

La fase convegnistica si è aperta con la relazione del prof. Michele Pisante dell’Università di Teramo, che ha trattato il tema delle politiche comunitarie di imminente applicazione e i suoi possibili effetti sulle scelte imprenditoriali e sugli assetti colturali.

A seguire, due interventi sul tema della sicurezza nella circolazione stradale: il primo curato da Lorenzo Iuliano di Federunacoma, sul tema  “Rimorchi Mother Regulation: come la legislazione influenza la progettazione”; il secondo, curato da Alberto Giorgi del Centro Prove Autoveicoli di Brescia, su alcuni aspetti poco conosciuti della dinamica del traino su strada e della frenatura dei convogli agricoli.

«La Mother Regulation – ha detto Iuliano – ha rivoluzionato dal 2019 il modo di fare trasporto agricolo in Europa e in Italia. La legislazione, quindi, ha influenzato la progettazione». Grazie proprio a questa spinta, si sono aperte inedite opportunità, che toccano da vicino anche il mondo degli agromeccanici. I rimorchi trainati da trattori, infatti, hanno ottenuto di potere trasportare masse maggiori, grazie al miglioramento tecnologico “forzato” dalla nuova legislazione. Il monoasse passa infatti da 6 a 10 tonnellate, il tandem da 14 a 20, il triasse da 20 a 30 e il 4 assi arriva fino a 40 tonnellate. Perché gli assali, oggi, sono appunto più performanti.

 

ADR, L’AZIENDA CHE HA OSPITATO L’EVENTO, LEADER MONDIALE NEL SETTORE DEGLI ASSALI 

Flavio Radrizzani (nella foto sopra),  presidente di ADR, ha presentato i numeri di questa splendida realtà imprenditoriale italiana specializzata nella produzione di assali e sospensioni per macchine agricole che, da piccola azienda artigiana di famiglia, in pochi decenni, grazie anche  a importanti acquisizioni, è diventata leader mondiale nel proprio settore (basti dire che oggi il 70% delle macchine agricole trainate nel mondo viaggia su assali ADR), con 14 stabilimenti,1.500 dipendenti e circa 347 milioni di euro di fatturato.

 

IL VINCITORE DEL CONTOTERZISTA DRIVER TROPHY 2022  

Spazio nel corso dell’evento anche per il vincitore del Contoterzista Driver Trophy, il concorso tra la sfida sportiva e la performance professionale pensato da Edagricole, insieme a FederUnacoma e a Caiagromec, la Confederazione agromeccanici e agricoltori italiani, per incoronare, nel corso di Eima International 2022, il miglior pilota di mezzi agricoli. Sul podio il ferrarese Marco Marega, che è stato premiato da Michele Pedriali, direttore di Unima Ferrara. Con lui anche Claudio Verucchi e Andrea Lodi, rispettivamente secondo e terzo al Driver Trophy 2022.

 

GLI AGROMECCANICI MOTORE DELL’INNOVAZIONE IN AGRICOLTURA

Ha concluso i lavori il presidente di Caiagromec Gianni Dalla Bernardina (nella foto di apertura) con un aggiornamento sulle iniziative sindacali del prossimo periodo e sulle istanze della categoria, prima fra tutte la piena inclusione degli agromeccanici nel settore agricolo. «Non possiamo – ha ribadito Dalla Bernardina – demandare ad altri il futuro del mondo agricolo», anche perché gli agromeccanici sono da sempre «motore dell’innovazione» in agricoltura.

L’evento si è concluso con la visita guidata allo stabilimento, che ha mostrato il processo di sviluppo e produzione di assali e sospensioni, fondamentali per garantire guidabilità, tenuta di strada e frenata durante la circolazione di veicoli sempre più pesanti e veloci.

 

 
Fonte: Caiagromec e Il Contoterzista.
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori