Deutz-Fahr si spinge oltre i 400 cavalli con la serie 11

Macchine , Trattori 19/12/2013 -
Deutz-Fahr si spinge oltre i 400 cavalli con la serie 11

Fuoriclasse per dimensioni e potenza ma anche per stile ed estetica, ad ulteriore riprova di quanto sia felice l’ormai collaudato connubio tra avanzata innovazione tecnologica di tipica matrice teutonica e graffiante look tutto italiano realizzato grazie alla collaborazione avviata da Deutz-Fahr con Giugiaro Design. A due anni di distanza dal lancio ad Agritechnica 2011 del progetto “440 Hp”, non ha tradito dunque le aspettative del grande pubblico di Hannover la neonata serie 11, espressione di un nuovo modo di intendere il trattore convenzionale di alta potenza da parte del marchio a forte connotazione made in Germany del gruppo di Treviglio.

Così, una volta conclusa la fase progettuale, Deutz-Fahr ha tenuto a battesimo sotto i riflettori dell’ultima edizione della rassegna tedesca i primi prototipi della sua nuova gamma, che sarà disponibile sul mercato soltanto dalla fine del 2015. A formare la serie 11 sono tre modelli, rispettivamente da 300, 400 e 440 cavalli, azionati – per la prima volta sotto il cofano di un trattore firmato Deutz-Fahr – da motorizzazioni Mtu: si tratta nello specifico delle unità  6R 1300 a sei cilindri da 12,8 litri di cilindrata, capaci di sviluppare nel modello di trattore più potente una coppia di 1800 Newton metri al regime motore di 1.900 giri al minuto, in grado di sostenere elevati sforzi di trazione contenendo i consumi, ed emissionate Tier 4 Final grazie a sistemi Scr di seconda generazione, con serbatoi ad alta capienza per carburante e AdBlue.

Serie11_1

I motori, poi, sono alloggiati su uno speciale telaio che integra trasmissione e ponte anteriore, al fine di garantire, oltre ad una perfetta modularità di costruzione, l’assorbimento degli sforzi torsionali generati durante l’impiego di attrezzi di notevoli dimensioni.

Sul fronte della trasmissione Ttv a variazione continua, nuovi traguardi di efficienza in termini di economia di esercizio in campo e su strada sono possibili grazie al cambio continuo Terramatic Tmg 45 di Zf, che consente ai nuovi Deutz-Fahr di raggiungere la velocità massima di 50 o 60 chilometri orari (a seconda delle normative) a soli 1.700 giri al minuto.

DF_Serie11

Performances di alto livello anche nel reparto freni, con l’innovativo sistema di frenatura Abs in grado di permettere una ottima aderenza ed una frenata sicura e progressiva, e sul versante dell’impianto idraulico, con una possente pompa Load-Sensing da 300 litri al minuto a 200 bar di pressione che alimenta fino a 8 distributori ausiliari, tutti a comando elettronico e con funzioni di timer e controllo del flusso, e il sollevatore elettronico posteriore capace di alzare fino a 12.000 chilogrammi.

Per evitare, inoltre, che i residui di polvere o di terra provenienti dai distributori ausiliari possano entrare in circolo danneggiando gli organi della trasmissione, il serbatoio di quest’ultima è indipendente da quello del lubrificante per il sistema idraulico. Da segnalare anche la nuova funzione Energy-Saving, che consente di ottimizzare l’efficienza complessiva della macchina scollegando la seconda pompa idraulica quando il fabbisogno di potenza è adeguatamente coperto dalla prima.

Serie11_4

Altro aspetto peculiare della innovativa gamma della casa tedesca è rappresentato dalle sospensioni del nuovo ponte anteriore a ruote indipendenti, così come di nuova concezione risulta l’accogliente ed ergonomica cabina a sospensione idraulica su quattro punti, che può vantare potenziati livelli di comfort anche grazie ai parafanghi sganciati dalla sua struttura che attutiscono sollecitazioni e rumorosità.

Serie11_5

Le generose dimensioni dei modelli della nuova serie 11 di Deutz-Fahr non pregiudicano assolutamente la manovrabilità di questi trattori, caratterizzati da un ridotto raggio minimo di volta con pneumatici 650/65 R38. Ma, per gestire al meglio le lavorazioni che richiedono elevato sforzo di trazione e limitare il compattamento del terreno, le gommature possono arrivare fino alla misura 900/65 R46, con il nuovo largo pneumatico per l’agricoltura Michelin AxioBib RCI 50.

 
© riproduzione riservata
L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter