Dieci: Mini Agri-e, il sollevatore telescopico full-electric modulabile per le diverse esigenze operative

Macchine 01/02/2024 -
Dieci: Mini Agri-e, il sollevatore telescopico full-electric modulabile per le diverse esigenze operative

Dopo aver presentato a Eima 2022 il suo primo telescopico ibrido Agri Farmer Hybrid, Dieci prosegue la sua corsa all’elettrificazione con il Mini Agri-e, una macchina che unisce le virtù apprezzate e conosciute del Mini Agri tradizionale con un motore elettrico modulabile in grado di offrire sempre la giusta energia senza emissioni.

 

MINI AGRI-e: LE PERFORMANCE DI SEMPRE CON LE FUNZIONALITÀ DI UN ELETTRICO

Mini Agri-e

I consistenti investimenti di Dieci in ricerca e sviluppo hanno dato i loro frutti ad Agritechnica 2023 (nella foto sopra) in occasione della presentazione del sollevatore telescopico Mini Agri-e, il primo 100 percento elettrico dell’azienda di Montecchio Emilia, recentemente riproposto a Fieragricola 2023, in anteprima per il pubblico italiano.

Ad attirare l’attenzione, oltre all’accattivante livrea nera e blu che ha contraddistinto il modello in esposizione, sono i vantaggi che questa soluzione porta in dote: trattandosi di un sollevatore telescopico compatto, i suoi ambiti lavorativi possono spaziare dal campo aperto alla manutenzione aziendale sino alla zootecnia. L’alternarsi di diversi scenari operativi richiede la massima flessibilità e adattabilità, caratteristiche di cui il Mini Agri era già dotato anche nella versione tradizionale con motore endotermico. L’alimentazione elettrica trova la sua migliore espressione nel lavoro in spazi chiusi, giovando alla salute dell’operatore e degli animali eventualmente presenti, oltre a ridurre quasi totalmente l’inquinamento acustico.

 

UN’INTERA GIORNATA DI LAVORO CON UNA SINGOLA CARICA 

La bontà di una macchina si scopre veramente solo dopo diverse ore e anni di lavoro, quando tutte le componenti sono state messe sotto sforzo. In tale ottica, il Mini Agri-e può dare grandi soddisfazioni agli agricoltori sia per quanto riguarda le prestazioni sia per i ridotti costi di manutenzione e utilizzo durante il ciclo di vita.

Partendo dalle caratteristiche tecniche, la versione elettrica offre in dotazione le stesse specifiche del gemello diesel con una portata massima di 2.600 chilogrammi e un’altezza di snodo sino a 6 metri; il motore di trazione da 19 kilowatt assicura le stesse prestazioni di un endotermico e lo stesso si può dire per il motore per l’impianto idraulico da 22 kilowatt.

A seconda delle esigenze di ogni agricoltore, Mini Agri-e può essere equipaggiato con 1 o 2 batterie al litio, offrendo una potenza massima fino a 44 kilowattora, sufficiente a coprire l’intera giornata di lavoro con una sola carica.

 

ZERO EMISSIONI, RUMOROSITÀ RIDOTTA, EFFICIENZA OTTIMIZZATA: UN INVESTIMENTO CHE RENDE

Mini Agri-e

La sua natura elettrica offre ulteriori vantaggi: oltre all’assenza di emissioni e al ridotto inquinamento acustico, gli ingegneri Dieci hanno progettato una macchina facile da utilizzare e mantenere, come dimostrato dalla facilità di inserimento e cambio della batteria e dalla manutenzione ottimizzata che evita costi e blocchi nell’utilizzo.

Inoltre, il sollevatore telescopico dispone di tre prese di ricarica in posizione accessibile e sicura per adattarsi alle caratteristiche dell’azienda. In sintesi, dunque, tutti i pregi di un normale telescopico con i ridotti costi e tempi di manutenzione di un elettrico.

 

E-MODULAR POWER PACK: LA FLESSIBILITÀ È UNA DOTE NATURALE

Il progetto Mini Agri-e è nato con l’obiettivo di costruire uno strumento di lavoro in grado di adattarsi perfettamente alle esigenze di ogni cliente, creando una macchina flessibile e duttile. Il team di Ricerca e Sviluppo è riuscito in questa missione con il nuovo innovativo sistema integrativo E-Modular Power Pack, un kit modulare che consente di adattare la macchina in base alle specifiche necessità di utilizzo.

L’E-Modular Power Pack offre un pacco batteria espandibile in ogni momento, after market compreso, un cambio kit facile e veloce anche in campo e la possibilità di adattare le caratteristiche della macchina in base alle esigenze operative. Questo pacchetto consente di adattare ogni macchina a numerose soluzioni operative che vanno dall’agricoltura alla zootecnia e al settore logistico, rivelandosi perfette anche in caso di noleggio grazie alla possibilità di offrire a ogni cliente il kit più adatto alle specifiche esigenze.

 

LA STRUTTURA DI MINI AGRI-e PERMETTE ANCHE UNA CUSTOMIZZAZIONE POST-VENDITA

Come spiega Davide Comastri, responsabile del progetto Dieci-e, «Le caratteristiche tecniche principali che contraddistinguono il telescopico full electric Mini Agri-e sono le prestazioni elevate e il concetto modulare. Si tratta di features specifiche pensate per rispondere alle esigenze di diversi clienti e mercati, riducendo al minimo i compromessi. La piattaforma base è un telescopico con prestazioni elevate configurabile in modo semplice, per soddisfare le esigenze operative dei singoli clienti. Ma non solo, la struttura di Mini Agri-e permette anche una customizzazione post-vendita, che si contraddistingue rispetto a prodotti simili già presenti sul mercato».

 

PROGETTATO PER DURARE E INNOVARSI CONTINUAMENTE

Solo chi si innova non invecchia mai, una constatazione che vale tanto per le persone quanto per le macchine: restare aggiornati e al passo con i tempi permette di sfruttare pienamente le potenzialità del mezzo meccanico, godendo di uno strumento in grado di offrire tutte le più recenti tecnologie.

Da questa filosofia è stato sviluppato il Mini Agri-e in grado di integrare le soluzioni in sviluppo, permettendo un’ulteriore ottimizzazione per un investimento a lungo termine. Il concetto modulare della macchina, legato a features aggiungibili in qualsiasi momento, consente così di disporre di uno strumento di lavoro sempre efficiente e all’avanguardia, pronto per ogni lavoro.

 

DA HYBRID A FULL-ELECTRIC

Come anticipato, il progetto full-electric del Mini Agri-e nasce dallo sviluppo del sollevatore ibrido Agri Farmer Hybrid (nella foto sopra), vincitore nel 2022 dell’EIMA Technical Innovation Award. In questo caso, il motore endotermico è stato sostituito da un motore diesel abbinato a un hybrid pack che consente di raggiungere le stesse prestazioni ma con una notevole riduzione di costi, consumi e tempi di manutenzione grazie alla piattaforma di controllo elettronico che connette e ottimizza il funzionamento della trasmissione, dell’impianto idraulico e dell’innovativo motore Diesel Hybrid Kubota.

In questo modo è possibile disporre della massima potenza solo quando necessaria, consentendo la ricarica del kit durante le operazioni a basso consumo. Numerosi i vantaggi offerti da questa soluzione, in primis la totale automazione del sistema che non richiede nessuna stazione di ricarica, seguita da un’importante riduzione di costi, consumi, emissioni e tempi di manutenzione grazie all’assenza dell’adblue.

 

VISUALIZZAZIONE CHIARA ED IMMEDIATA DELLE INFORMAZIONI NECESSARIE ALL’UTILIZZO DEL MEZZO

Mini Agri-e

Inoltre, l’Agri Farmer Hybrid assicura un’eccellente capacità operativa dato che l’intero sistema è progettato per funzionare anche in caso di batteria scarica, mentre l’interfaccia semplice e intuitiva permette un utilizzo immediato senza la necessità di specifici percorsi di formazione.

 

 
© riproduzione riservata
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter