MENU

Farmtrac: conto alla rovescia per il trattore elettrico “made in India”

By at dicembre 9, 2017 | 19:43 | Print

Farmtrac: conto alla rovescia per il trattore elettrico “made in India”

Mentre in quel di Marktoberdorf i progettisti di casa Fendt sono al lavoro per colmare il gap che ancora separa il trattore 100% elettrico del brand tedesco dall’immissione sul mercato, è in corso d’opera in India un progetto analogo per il quale si punta ad arrivare ad una produzione di serie nell’arco dei prossimi 18 mesi.

Il trattore elettrico “made in India” porta la firma di Escorts Ltd, la società madre cui fa capo Farmtrac Tractors Europe (www.farmtrac.eu), costituita come joint venture in Polonia nel 2000, prima di diventare nel 2004 una consociata di Escorts Group.

 

VENTISEI CAVALLI DI POTENZA ED UN’AUTONOMIA DI SEI ORE

La presentazione ufficiale del Farmtrac 26 E, trattore completamente elettrico progettato e realizzato poco lontano da New Delhi, è avvenuta in una conferenza stampa nel corso di Agritechnica 2017. Si è così appreso che il nuovo mezzo, di potenza inferiore a quella del Fendt e100 Vario (19 kW, va a dire 26 cavalli, contro i 50 kW e 68 cavalli del modello tedesco) è in grado di lavorare per sei ore ed è rivolto in particolare ai mercati di dell’Europa e del Nord America, pur trattandosi di un progetto è globale.

La fonte di energia è costituita da una batteria agli ioni di litio LFP che richiede da 6 a 8 ore per una ricarica completa, ma può essere ricaricata fino al 70-75 per cento già in 3 ore, e la ricarica può avvenire anche tramite prese elettriche standard.

 

SUL MERCATO NEL CORSO DEL 2019

Il Farmtrac 26 E, che, come anticipato, dovrebbe enrare in piena produzione nel corso del 2019, ha il suo punto di forza nell’assenza di gas di scarico e di emissioni sonori e pertanto è particolarmente adatto a lavorare negli spazi chiusi, quali stalle e serre.

«Farmtrac è estremamente orgogliosa di lanciare il modello di trattore elettrico poiché rappresenta una dimostrazione del nostro innovativo approccio ingegneristico per offrire al mondo il meglio dell’India – ha dichiarato durante l’incontro al Salone di Hannover Nikhil Nanda (nella foto sopra), Managing Director di Escorts Ltd, holding di Farmtrac Tractors Europe –. Nuovi macchinari e nuove soluzioni per l’agricoltura sono essenziali per soddisfare la domanda globale di una maggiore produzione alimentare».

 

UNA NUOVA LINEA DI TRATTORI GLOBALI

Sullo stand di Farmtrac Tractors Europe all’Agritechnica, accanto al trattore elettrico, era presente anche la nuova linea di trattori globali Farmtrac, denominata NETS (New Escorts Tractor Series), con potenze comprese tra 20 e 120 cavalli, rinnovata nei contenuti – a cominciare dalle motorizzazioni pienamente conformi alle normative antinquinamento EPA Tier 4 – e nell’estetica grazie alla progettazione dello Studio F. A. Porsche.

La nuova linea include i modelli NETS di punta nel segmento di potenza tra 70 e 90 cavalli, trattori compatti nelle versioni da 22 a 30 cavalli, trattori crossover progettati appositamente per lavorazioni in campo e funzioni di trasporto e trattori cabinati in grado di offrire un buon comfort di guida.

 

LA COLLABORAZIONE CON LO STUDIO F.A. PORSCHE

«Siamo estremamente orgogliosi di aver coinvolto Studio F. A. Porsche nella realizzazione della gamma NETS creando un’esperienza utente completamente nuova in termini di comfort, ergonomia e agricoltura di precisione», ha affermato Ravi A Menon, Ceo International and Emerging Businesses.

 

LA SERIE MULTI-UTILITY COMPACT

In particolare la serie di trattori Multi-Utility Compact destinata al mercato europeo e nordamericano è formata da te modelli: Farmtrac 22, Farmtrac 26 e Farmtrac 30 mossi da motori 3 cilindri Mitsubishi da 22, 26 e28,5 cavalli rispettivamente emissionati Stage IIIA/Tier 4 interim. Due opzioni per la trasmissione: meccanica “constant mesh” 9AV + 3RM e idrostatica a tre rapporti.

 

IL NUOVO FARMTRAC 6075 E NETS PRO

Ha debuttato all’Agritechnica 2017 anche il nuovo Farmtrac 6075 E NETS Pro, equipaggiato con motore in-house Escorts 4 cilindri CRDi (Common Rail Injection System) da 75 cavalli, trasmissione Carraro 12AV+12RM o 24AV+24RM con superriduttore, tre velocità alla Pto (540, 540E e 1.000) e sollevatore posteriore in grado di alzare fino a 3.000 chili.

 

IL GIÀ NOTO MODELLO 6090 X PRO

Merita poi una citazione il Farmtrac 6090 X Pro, realizzato per i mercati internazionali, che ha debuttato a Eima 2016, provvisto di motore 4 cilindri con intercooler da 3.680 centimetri cubi di cilindrata e 90 cavalli, trasmissione Carraro Drivetech dotata di 12 marce in entrambe le direzioni con inversore sincronizzato per un innesto facile, impianto idraulico fabbricato da Mita che consente di raggiungere una capacità di sollevamento di 2.500 chili.

 

PREZZI DECISAMENTE INTERESSANTI

La considerazione finale riguarda il prezzo che rende questi mezzi decisamente interessanti, a fronte di specifiche tecniche di tutto rispetto e la casa costruttrice ne fa, a ragione, uno dei propri punti di forza. «Non preoccupatevi per il prezzo – si legge nel dépliant di presentazione della variegata gamma Farmtrac –, a prescindere dal modello che avete scelto sarà sicuramente abbordabile!»

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Macchine Trattori , , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere