Fendt: la nuova era dei 700 Vario di settima generazione

Macchine , Trattori 10/11/2022 -
Fendt: la nuova era dei 700 Vario di settima generazione

C’era molta attesa per l’ultima generazione, la settima, della serie 700 Vario di Fendt, da anni best seller del marchio tedesco, che si preannunciava profondamente rinnovata rispetto ai predecessori, i trattori 700 Vario di sesta generazione (sei modelli con potenze da 144 a 237 cavalli e passo da 2.783 millimetri) che comunque – come comunicato dalla casa di Markoberdorf – continueranno per il momento a restare sul mercato.

E le attese non sono state deluse al momento del lancio ufficiale dei nuovi 700 Vario Gen7, avvenuto lo scorso 26 agosto durante la International press conference organizzata da Fendt nella tradizionale location di Wadenbrunn, in Germania.

Evento che ha consentito di constatare di essere al cospetto di una serie largamente riprogettata, formata da modelli dotati, oltre che di nuovo propulsore e di un perfezionato cambio, di inediti contenuti tecnici – in parte mutuati, vedi Fendt iD, il raffreddamento Concentric Air System (CAS), la tecnica di trasmissione Vario Drive e Vario Grip, dai fratelli maggiori, il 900 e, in particolare, il 1000 Vario – e di funzionalità aggiuntive, in termini di meccanica e di idraulica, mirate ad incrementare la già rinomata versatilità di questi trattori.

Il tutto associato ad una migliorata operatività e ad una cabina per molti versi ripensata. Una serie davvero nuova, dunque, che ha guadagnati parecchio in potenza, prestazioni, flessibilità e comfort, come pure in dotazione di tecnologie sostenibili.

 

NUOVO MOTORE 6 CILINDRI STAGE V AGCO POWER AP 75 DA 7,5 LITRI

La novità di punta alberga sotto i cofani dei cinque modelli in cui si declina la serie 700 Vario di settima generazione, 720 Vario, 722 Vario, 724 Vario, 726 Vario e 728 Vario – proposti negli allestimenti Power, Power+, Profi, Profi+, con consegne a partire dall’estate 2023 – che coprono una gamma di potenza compresa tra 203 e 283 cavalli.

Sotto i cofani, infatti, il precedente motore Deutz ha lasciato il posto al nuovo propulsore Agco Power AP 75 a sei cilindri da 7,5 litri di cilindrata, prodotto attualmente in esclusiva per Fendt e sviluppato ad hoc per la nuova fascia di potenza, emissionato in Stage V tramite la sinergia di un catalizzatore di ossidazione diesel (DOC), un filtro antiparticolato diesel (DPF) e una riduzione catalitica selettiva (SCR), senza ricircolo dei gas di scarico.

Si tratta di un motore in grado di coniugare elevata potenza di trazione con un consumo di carburante contenuto, dal momento che utilizza il concetto globale di bassa velocità Fendt iD, in base al quale tutti i componenti del trattore vengono progettati all’insegna del principio “coppia elevata-bassi regimi” allo scopo, appunto, di ridurre al minimo il consumo specifico di carburante.

Così le coppie massime (dai 1.090 fino ai 1.450 newtonmetri erogati dal modello di punta 728 Vario) vengono raggiunte a soli 1.300 giri al minuto ed è possibile operare nella gamma di lavoro principale a 1.400-1.700 giri al minuto.

Il concetto di potenza supplementare Fendt DynamicPerformance (DP), inoltre, mette a disposizione fino a 20 cavalli in più sul 728 Vario DP esattamente quando questo surplus di rende necessario, indipendentemente dalla velocità di marcia e dal tipo di utilizzo, cosicché il top di gamma tocca una potenza massima di 303 cavalli.

 

ESCLUSIVO SISTEMA DI VENTILAZIONE  E RAFFREDDAMENTO  RIPRESO DAL FENDT 1000 VARIO

Sempre in tema di esclusive soluzioni ereditate dai 1000 Vario, spicca il già menzionato sistema di ventilazione e raffreddamento del motore Concentric Air System (CAS), altamente efficiente e idoneo a consentire un interessante risparmio di carburante, visto che richiede un minor numero di giri della ventola concentrica di spinta dotata di trasmissione idrostatica indipendente e una potenza di azionamento inferiore del 40 per cento rispetto ai sistemi di ventilazione e raffreddamento convenzionali, mettendola a disposizione per la trazione in campo o su strada.

Il design estremamente snello della ventola pressurizzata (il diametro è di soli 56 centimetri) permette, unitamente ad un’ottima visibilità, un ampio angolo di sterzata (52 gradi), in favore della rimarchevole manovrabilità del 700 Vario Gen7.

Da notare a quest’ultimo proposito che, pur essendo più grande del predecessore 700 Vario Gen6 e pur avendo un passo più lungo di circa 11 centimetri (2.900 millimetri contro i 2.783 della versione precedente), il 700 Vario di settima generazione vanta un raggio di sterzo di 10 metri (con pneumatici 540/65 R30), risultando particolarmente agile e ancora più maneggevole.

 

GRUPPO TRASMISSIONE INTELLIGENTE VARIODRIVE

Con la nuova serie 700 Vario la catena cinematica (motore più trasmissione)  Vario Drive, perfetta evoluzione del collaudato cambio a variazione continua Vario, fa ingresso anche sulla fascia di potenza al di sotto dei 300 cavalli, avendo Fendt equipaggiato i cinque nuovi modelli con questa rinomata tecnica di trasmissione che agisce direttamente su entrambi gli assali, avvalendosi di una pompa idraulica e di due motori idraulici indipendenti che alimentano con la coppia motrice gli assali anteriore e posteriore separatamente.

Sinonimo di guida dinamica e a regolazione continua a qualsiasi velocità da 0,02 a 60 chilometri orari (con facoltà di toccare, ove consentito, i 50 e i 60 chilometri orari di velocità massima ad un regime motore, rispettivamente, di 1200 e 1450 giri al minuto), VarioDrive, grazie all’azionamento separato degli assali anteriore e posteriore, configura possibilità del tutto nuove, quali una trazione integrale a gestione intelligente, con innesto automatico, e, in nome del massimo comfort, l’eliminazione della necessità del cambio gamma di guida nel passaggio dal campo alla strada.

Ottimizzate anche manovrabilità e trazione, dal momento che VarioDrive, generando il cosiddetto effetto pull-in turn, “traina” il trattore in curva durante la svolta, garantendo un raggio di sterzata ridotto al minimo ed una potenziata capacità traente, associati ad un inferiore compattamento del terreno.

 

BASSO RAPPORTO PESO/POTENZA ASSOCIATO AD ELEVATO CARICO UTILE

Rispetto per il terreno al quale contribuisce anche l’ottimale rapporto peso/potenza dei 700 Vario Gen7 (soli 30,5 chilogrammi per cavallo sul 728 Vario), responsabile anche della spiccata flessibilità operativa di questi trattori, specificando che, allo scopo di incrementarne il peso, è possibile montare zavorre nella parte anteriore, sulle ruote posteriori e nella parte posteriore della macchina.

Da sottolineare al contempo il fatto che, con un peso totale ammesso di 15 tonnellate (versioni da 40 e da 50 chilometri orari), è disponibile un carico utile elevato, che arriva fino alle 6,2 tonnellate.

Sicurezza e comfort di guida vengono inoltre potenziati dalla presenza sui nuovi trattori di casa Fendt da sistemi di assistenza intelligenti di particolare efficacia sotto questi aspetti, quale l’esclusivo sistema di controllo della stabilità FSC (Fendt Stability Control), che riduce automaticamente l’inclinazione laterale a velocità superiori a 20 chilometri orari e previene attivamente le oscillazioni in curva.

Ulteriore plus sul fronte della sicurezza è rappresentato dalle due telecamere posizionate sul cofano e sul retro della macchina, che offrono immagini di qualità ad alta risoluzione e garantiscono un’ottima visuale delle aree di attacco anteriori e posteriori.

A completare il quadro relativo alla sicurezza provvedono poi il freno a doppio circuito Fendt Reaction, l’FSC, una luce di frenata e un assistente alla decelerazione del rimorchio deputato, nel momento in cui viene rilevata una spinta eccessiva del rimorchio in discesa, ad attivare il freno pneumatico del mezzo trainato.

 

SISTEMA IDRAULICO AD ALTA POTENZA

Altissime prestazioni vengono garantite dall’impianto idraulico, che offre una portata di 165 o 220 litri al minuto, con un sistema di accoppiamento modulare che consente la scelta tra diverse soluzioni, tra cui gli attacchi FFC a tenuta piatta (di serie) nella parte anteriore e posteriore che riducono al minimo le perdite e risultano di facile pulizia.

Il sistema idraulico, in vista della gestione di ogni tipologia di attrezzo, annovera fino a cinque distributori posteriori, fino a due anteriori e fino a tre centrali dedicati per un eventuale caricatore frontale.  In grado di alzare oltre 11.000 chilogrammi, il sollevatore posteriore dispone di un nuovo comando di alleggerimento che sposta il peso dell’attrezzo sull’assale posteriore del trattore.

 

NUOVA GENERAZIONE  DI CARICATORI FRONTALI  FENDT CARGO 6.100

Sarà disponibile poi per l’ultima versione dei versatili 700 Vario una nuova prestazionale generazione di caricatori frontali adatta a trattori con potenza fino a 300 cavalli, Fendt Cargo 6.100, gestiti con efficienza da un blocco valvole dedicato e da un joystick 3L, con una capacità massima di sollevamento di 4.070 chilogrammi ad un’altezza di 4,85 metri.

I nuovi caricatori del marchio tedesco, sul mercato dalla fine del 2023, dispongono inoltre di un nuovo accoppiatore multiplo che riduce le perdite di pressione, di luci di lavoro sul braccio di carico e di una nuova benna universale dalla larghezza di 2,55 metri. Da segnalare che per la prima volta la funzione di pesatura può essere utilizzata in qualsiasi posizione (consentendo, ad esempio, la pesatura di pallet).

 

VARIOGRIP INTEGRATO (OPZIONALE) IN COMBINAZIONE CON GOMME PIÙ GRANDI

In vista dei massimi livelli di protezione del terreno e capacità di trazione, i 700 Vario Gen7 montano pneumatici di maggiorate dimensioni, con un diametro fino a 2,05 metri nella parte posteriore e 1,60 metri in quella anteriore.

In tale ambito, tra le novità opzionali derivate dai fratelli maggiori, si mette in luce, completamente integrato nella struttura della macchina – e adatto per assali mozzi e flangiati, oltre che per pneumatici per colture row crop – il sistema di regolazione della pressione di gonfiaggio degli pneumatici VarioGrip: dal terminale Vario la pressione può essere regolata in modo ottimale a seconda dell’impiego del trattore, anche quando il veicolo è in movimento, premendo semplicemente un tasto, risparmiando così, come risulta da uno studio condotto dalla South Westphalia University of Applied Sciences, Agriculture Soest, fino all’8 per cento di gasolio, riducendo il compattamento e ottenendo fino al 10 per cento di potenza di trazione in più sul campo.

 

AGGIORNATA CABINA VISIOPLUS CON NUOVO SEDILE PREMIUM

Da sempre uno dei massimi punti di forza dei Fendt 700 Vario, la spaziosa, prestigiosa e panoramica cabina VisioPlus, ai vertici dell’ergonomia e del comfort, oggi sulla settima generazione di questi trattori è stata aggiornata e ulteriormente potenziata negli equipaggiamenti allo scopo di offrire un ambiente di lavoro ancor più hi-tech e confortevole, oltre ad una totale sicurezza garantita dalla disponibilità dell’omologazione in categoria 4 grazie ad un sistema di filtraggio dell’aria (sul mercato dalla fine del 2023).

Sei le configurazioni di sedili disponibili, tra i quali spicca, dietro richiesta, il nuovo sedile premium dotato di ventilazione, cuscini laterali, riscaldamento e massaggio e regolabile in altezza, posizione e inclinazione dello schienale (tutte le funzioni per l’aumento del comfort e le diverse sedute si possono impostare dal terminale e memorizzare nel profilo del conducente).

Altre dotazioni di punta sono rappresentate dal parabrezza che offre un campo visivo continuo di 77 gradi, dal tergicristallo supplementare sul lato destro, da un potente climatizzatore e da un ampio vano per refrigerare o mantenere caldi gli alimenti.

 

SISTEMA DI COMANDO FENDTONE  ONBOARD E OFFBOARD

Sempre in grande evidenza, ovviamente, l’innovativo sistema di comando FendtOne – presente sulla settima generazione dei 700 Vario in versione onboard e offboard – che fornisce anche diverse applicazioni nel campo dello smart farming. Vedi, tra le altre, il sistema completo di guida automatica Fendt Guide, TI Headland per la gestione automatica delle capezzagne, Implement Management (TIM), le funzioni Isobus per una distribuzione mirata degli input Section Control e Variable Rate Control e, per una ottimale gestione delle attività, i sistemi TaskDoc e Task Manager.

Nella postazione di guida i comandi FendtOne (onboard) incrementano l’efficienza del lavoro in campo, grazie al loro funzionamento semplice e personalizzabile e all’ampia automatizzazione dei processi.

Ben tre le possibilità di visualizzazione: un terminale da 12 pollici integrato nel bracciolo, un secondo (optional) sempre da 12 pollici a scomparsa sul tettuccio ed un terzo display digitale da 10 pollici sul cruscotto che può visualizzare anche le funzioni di guida automatica e tutte le informazioni sulla macchina per la guida su strada in conformità alle norme di circolazione stradale.

Ad agevolare la gestione di varie funzionalità provvedono poi il bracciolo con tasti liberamente assegnabili, il joystick multifunzione e il joystick 3L, che offre fino a 3 livelli di comando e 27 funzioni, con cui è possibile comandare i modelli di caricatore frontale, compresa la funzione di pesatura, e il sollevatore anteriore.

Con FendtOne offboard, poi, le applicazioni esistenti sul trattore vengono ampliate con utili funzioni complementari, in primis il sistema di telemetria, al fine di rendere possibile lo scambio di dati, compiti di lavoro e report tra il campo e l’ufficio aziendale.

 

© Barbara Mengozzi

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori