Gardini Technik: l’azienda rinasce con altro nome, dopo il fallimento di GB Gearboxes

Eventi 08/10/2020 -

Lo scorso settembre, con una semplice cerimonia alla presenza degli amministratori locali, la Gardini Technik di Zola Predosa (Bologna), azienda specializzata nella produzione di scatole ad ingranaggi, ha inaugurato il nuovo stabilimento, con relativa sede amministrativa.

 

IL DECLINO SUCCESSIVO ALLA VENDITA A UN NOTO FONDO DI INVESTIMENTO

Un evento che acquista particolare significato se si tiene conto che la nuova ditta è nata dalle ceneri di GB Gearboxes grazie alla strenua volontà e perseveranza dell’ottantenne Bruno Gardini che, dopo il fallimento dell’azienda che portava le sue iniziali – ma che nel frattempo era stata ceduta al fondo di investimento Venice Pmi appartenente al gruppo Palladio Finanziaria –,  ha fatto il possibile per rientrarne in possesso.

L’avvio della rinascita, che ha visto il fondatore affiancato dal figlio Ivan e dal direttore generale Massimo Righetti, risale al 2015 e adesso finalmente si può raccogliere qualche frutto del duro lavoro svolto in un contesto di mercato internazionale sempre più impegnativo e ricco di sfide.

«Il nostro obiettivo è tornare al livello di occupazione e fatturato precedente alla vendita dell’azienda –  ha dichiarato Bruno Gardini in un’intervista a “Il Resto del Carlino” –.  Eravamo in 70-80, e sono sicuro che nei prossimi anni possiamo tornare a questa forza».

 

FATTURATO IN CRESCITA CON UNA PRODUZIONE INTERAMENTE “MADE IN ITALY”

L’imprenditore Bruno Gardini con il sindaco di Zola Predosa Davide Dall’Omo.

 

Attualmente la Gardini Technik si avvale di una trentina di dipendenti e vanta un fatturato in progressiva crescita: basti dire che quest’anno, nonostante il periodo di chiusura forzata a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, è atteso un incremento del 10-12 per cento.

«La nostra esperienza – sottolineano i vertici aziendali – ci porta ad offrire un prodotto estremamente qualificato e competitivo nel campo specifico, contraddistinto da robustezza delle scatole e silenziosità degli ingranaggi».

La Gardini Technik dispone pertanto di soluzioni specializzate per ogni tipo di utilizzo alla cui affidabilità, garantita da test approfonditi, e sicurezza, avvalorata dalla certificazione secondo i più recenti standard,  si accompagna il pregio di essere interamente  “made in Italy” grazie ad una “supply chain” che non va al di là dei confini nazionali.

 

 
© riproduzione riservata
Fonte immagini: Comune di Zola Predosa Facebook
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori