Jacto: la terza generazione dell’irroratrice semovente autonoma Arbus 4000 JAV

Macchine 01/09/2020 -

La ditta brasiliana Jacto ha presentato recentemente la terza generazione della sua irroratrice semovente autonoma Arbus 4000 JAV, con serbatoio della capacità di 4.000 litri che le assicura una elevata autonomia.

Si tratta di una macchina caratterizzata da un design moderno e compatto, privo di sporgenze che potrebbero danneggiare le piante e di grande impatto, tanto da sembrare più in sintonia con un’ambientazione cinematografica che con la realtà delle lavorazioni in campo.

 

MOTORE CUMMINS DA 132 CAVALLI E TRASMISSIONE IDROSTATICA 4 X 4

A muoverla è il motore diesel Cummins QBS 4.5 che eroga una potenza di 132 cavalli e, perfettamente integrato con il sistema di trasmissione idrostatica intelligente 4 × 4 con controllo indipendente della trazione su ogni ruota, è in grado di ottimizzare l’uso della potenza, ridurre il consumo di carburante e massimizzare la trazione al suolo.

L’Arbus 4000 JAV dispone inoltre del sistema di sterzatura indipendente sulle 4 ruote  Unitrack, che offre un raggio di sterzata ridotto agevolando le manovre in uscita dai filari e incrementando la produttività.

 

CONTROLLO INTERATTIVO TRAMITE TABLET

La tecnologia OTMIS rende possibile il controllo interattivo della macchina tramite un tablet, con monitoraggio da remoto, fornendo all’operatore, che può rimanere sempre a debita distanza durante la distribuzione della miscela fitoiatrica, la massima protezione.

È inoltre possibile far scendere in campo più macchine contemporaneamente, con una  macchina che fa da capofila e le altre virtualmente interconnesse, ma assegnando a ciascun veicolo una configurazione individuale delle attività da svolgere.

L’irroratrice, disponendo di un rilevatore intelligente degli ostacoli, si ferma automaticamente quando individua un ostacolo sul suo percorso lasciando all’operatore la scelta delle azioni successive da compiere.

 

IRRORAZIONE INTELLIGENTE, IN FUNZIONE DELLE CARATTERISTICHE DELL’IMPIANTO

Il sistema di applicazione si avvale di ventole multiple azionate tramite motori elettrici, in modo indipendente con un flusso d’aria commisurato alle dimensioni effettive dell’impianto in modo da garantire una migliore efficienza energetica ed una sensibile riduzione dei consumi di carburante.

L’irroratrice dispone di un sistema di scansione laser che le permette, valutando la massa fogliare della pianta, di identificarne le dimensioni e le proporzioni e la presenza di massa verde.

Il passo successivo, sempre in automatico, è il corretto posizionamento delle  ventole affinché il prodotto vada a bersaglio e venga effettuata un’irrorazione intelligente, con taglio automatico delle sezioni, erogando l’esatta quantità di prodotto necessaria con il volume d’aria ideale in ogni parte dell’impianto e ottenendo così consistenti risparmi di antiparassitari.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news