Jcb: due nuove pale gommate telescopiche per applicazioni pesanti

Macchine 27/04/2017 -

Jcb ha recentemente ampliato la sua gamma di pale gommate telescopiche articolate con due nuovi modelli ­ per applicazioni pesanti – TM320 Agri e TM320S Agri – caratterizzati da nuove o migliorate funzionalità, che vanno ad affiancare i due preesistenti modelli compatti TM180 e TM220, con capacità di sollevamento rispettivamente di 1.800 e 2.200 chili.

 

CAPACITÀ DI SOLLEVAMENTO DI 3.200 CHILI

La capacità di sollevamento dei due nuovi modelli è di 3.200 chili, disponibile all’altezza di sollevamento massima di 5,2 metri, mentre 1.750 chili di sollevamento sono garantiti al massimo sbraccio di 2,95 metri davanti alle ruote anteriori.

«Le nuove Jcb TM320 e TM320S – ha dichiarato Tim Burnhope, Jcb Chief Innovation and Growth Officer – combinano la posizione di guida centrale e la visibilità di una pala gommata con la portata e la versatilità di un movimentatore telescopico, in una combinazione che crea una macchina eccezionale per le operazioni di movimentazione e di carico nel settore agricolo».

 

MOTORI JCB ECOMAX STAGE IV/TIER 4 FINAL

La TM320 è ideale per operazioni di carico e operazioni di movimentazione agricole generiche. Il prodotto monta una versione da 4,4 litri del pluripremiato motore Jcb EcoMax, che sviluppa 93 kW (125 cavalli), un cambio Jcb Powershift a sei velocità con rapporti fino a 40 chilometri orari, trasmissione diretta di coppia bloccabile dalla quarta alla sesta marcia e un impianto idraulico con resa “load sensing” da 140 litri al minuto.

Le differenze nella trasmissione e nell’impianto idraulico assicurano al modello TM320S prestazioni superiori per i carichi di lavoro particolarmente gravosi ed una maggiore potenza in salita e capacità di traino.

Questo modello è dotato di una versione da 4,8 litri del motore Jcb EcoMax che sviluppa 108 kW (145 cavalli), una trasmissione Jcb Powershift a sei marce con bloccaggio del convertitore di coppia dalla seconda marcia e di un sistema idraulico Variflo da 160 litri al minuto.

Su entrambe le macchine, il cambio Powershift Jcb può essere messo in funzione automaticamente o manualmente utilizzando la tradizionale leva sinistra a mano con i selettori di marcia e retromarcia comodamente montati sul joystick servocomandato.

In entrambi i casi, il motore Jcb EcoMax soddisfa i requisiti di emissioni Stage IV/Tier 4 Final, grazie all’aggiunta del sistema ad elevata efficienza di riduzione catalitica selettiva (Scr) di Jcb, ma, soprattutto, grazie all’assenza di un costoso filtro antiparticolato (Dpf).

«Si tratta di una soluzione comprovata che abbiamo introdotto nei nostri movimentatori telescopici per l’Europa all’inizio dello scorsoanno ­– ha dichiarato Tim Burnhope ­–. È un impianto molto compatto che ottimizza il rendimento in termini di AdBlue senza limitazioni per l’eccellente potenza, la coppia e il consumo di carburante del motore».

 

VENTOLA DI RAFFREDDAMENTO MOTORE IDRAULICA REVERSIBILE

Una nuova ventola di raffreddamento idraulica reversibile opzionale offre una scelta di intervalli in retromarcia adatti a tutte le situazioni, nonché attivazione manuale, per eliminare il gruppo di raffreddamento di polvere e detriti, quando occorre.

 

SMORZAMENTO MIGLIORATO DEL FINE CORSA DEL BRACCIO

Le nuove pale gommate telescopiche della gamma TM offrono di serie anche uno smorzamento del fine corsa del braccio migliorato per perfezionare ulteriormente l’esperienza di lavoro quando la sezione del braccio telescopica è completamente estesa e per soddisfare i livelli di perfezionamento esistenti quando il braccio è ritratto e abbassato.

L’opzione di sospensione del sistema di ammortizzamento automatico resta invariata con un interruttore a tre posizioni che consente di selezionare on, off e innesto/disinnesto automatico a 6 chilometri orari.

 

COMANDI RINNOVATI DEL CIRCUITO AUSILIARIO

I comandi del sistema idraulico ausiliario sono stati rinnovati per un funzionamento più informato: l’interruttore di scarico all’interno della cabina ora indica quando questa funzione è disponibile, l’operatore attiva il sistema tenendo premuto l’interruttore di scarico, mentre si sposta l’interruttore a rullo idraulico ausiliario, e un indicatore acustico si attiva quando la pressione idraulica è ridotta.

La funzione di ventilazione facilita il collegamento del tubo flessibile sulle attrezzature, ad esempio le forche e benne, utilizzando un servizio terzo.

 

LUCI AGGIUNTIVE PER OPZIONE DI ILLUMINAZIONE LED

Due ulteriori luci Led posizionate sui montanti della cabina “A”, sporgenti da entrambi i lati, possono essere aggiunti all’opzione con otto Led per un’illuminazione a 360 gradi intorno alle pale gommate telescopiche TM, mentre un Led montato sullo specchio del gancio di traino facilita il rimorchio anche al buio.

 

NUOVA OPZIONE PNEUMATICI CON BATTISTRADA DI BLOCCO

Le pale TM320 e TM320S sono già disponibili con una vasta scelta di pneumatici di controllo di trazione da 24 pollici con 440-500 millimetri di larghezza nominale, ma la nuova opzione di pneumatici Michelin Bibload da 460-500 millimetri riconosce i maggiori spostamenti che si verificano nelle operazioni agricole.

Questo design è più agevole sulla strada con meno rumore e vibrazione trasmessi nella cabina dell’operatore ed è più resistente all’usura dovuta alle superfici dure, rendendo il pneumatico ideale per le macchine usate soprattutto per il lavoro in cantiere, con una buona trazione, aderenza laterale e caratteristiche autopulenti.

 

MAGGIORE SPAZIO IN CABINA E NUOVO QUADRO STRUMENTI

Migliorata anche la cabina: un nuovo display strumenti a colori è uno dei diversi miglioramenti dei dettagli nella spaziosa cabina a montaggio centrale, e fornisce informazioni e avvisi in formato più chiaro, a colpo d’occhio.

Controlli giornalieri su olio motore, liquido di raffreddamento del liquido lavavetri possono essere ora completati dal sedile dell’operatore durante l’avvio del motore, con conseguente risparmio di tempo prezioso, e garantendo che i controlli vengano effettuati di routine.

 

MIGLIORATA VISIBILITÀ IN CABINA E NUOVO RILASCIO DELLA PORTA

La visibilità dalla cabina è stata ulteriormente incrementata grazie un design aggiornato e rinforzato della porta e dal lunotto destro posteriore più grande; la porta sul lato destro, inoltre, può essere aperta parzialmente per la ventilazione, oppure completamente.

Una nuova area di stoccaggio dedicata nel vano sul lato destro e i filtri di capacità più grandi del sistema di aria condizionata ad alto volume riducono i tempi di fermo, poiché richiedono meno manutenzione.

 

CUSCINETTI DI BRANZO E GRAFITE PIÙ RESISTENTI

Un ulteriore risparmio di tempo è garantito dall’impiego di cuscinetti di bronzo e grafite più resistenti, che estendono a 500 ore gli intervalli di ingrassaggio dell’articolazione del telaio e del braccio.

Possono essere montati due lampeggianti e la telecamera posteriore con display a colori, nonché una chiave immobilizer opzionale che integra l’antifurto fornito Jcb LiveLink e la registrazione al database Cesar.

 

Fonte: Jcb
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news