Kubota: ricavi in crescita di oltre il 20 per cento nel primo trimestre 2021

Mercati 10/06/2021 -

Dopo la leggera contrazione (-3,5%) subita nel 2020, Kubota Corporation ha realizzato nel primo trimestre dell’anno in corso ricavi complessivi per oltre 537 milioni di yen, equivalenti al tasso di cambio attuale a circa 4,9 miliardi di dollari, in crescita del 22,3 per cento rispetto ai primi tre mesi del 2020.

Sul mercato domestico sono stati ottenuti all’incirca 1,5 miliardi di dollari, con un significativo incremento del 6,7 per cento rispetto al primo trimestre dello scorso anno, che va attribuito in larga parte dell’aumento delle entrate relative al comparto Farm & Industrial Machinery.

I ricavi all’estero, invece, sono saliti a quota 3,5 miliardi di dollari, in crescita di 809,9 milioni di dollari (+30,4%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e anche in questo caso le vendite di macchine agricole e industriali hanno svolto un ruolo determinante.

L’utile operativo ammonta a 714,6 milioni di dollari, vale a dire 434,6 milioni di dollari in più (+155,2%) del primo trimestre 2020, mentre l’utile adiusted ante imposte è aumentato di 434,8 milioni di dollari (+152,4%) rispetto ai primi tre mesi del 2020 raggiungendo quota 719,8 milioni di dollari.

 

MACCHINE AGRICOLE E INDUSTRIALI A QUOTA  4,1 MILIARDI DI DOLLARI

Le vendite relative al settore macchine agricole e industriali (comprese le attrezzature agricole, i i motori e le macchine per le costruzioni) hanno raggiunto i 4,1  miliardi di dollari (+28,1 per cento rispetto al primo trimestre 2020), pari a circa l’82,7 per cento del fatturato consolidato totale.

Le vendite di macchine agricole e industriali sul mercato giapponese hanno fatto registrare un incremento del 14,7 per cento attestandosi a quota 699,6 milioni di dollari grazie alla ripresa della domanda – in stagnazione dopo il rialzo dell’imposta sui consumi – fortemente influenzata dalla politica governativa che prevede sostegni e agevolazioni al settore agricolo.

Sono aumentate anche le vendite sui mercati esteri raggiungendo quota 3,4 miliardi di dollari (+ 31,3 per cento)

 

TREND POSITIVO A LIVELLO GLOBALE

In Nord America le vendite di trattori e di macchine per l’edilizia  sono aumentate in modo significativo, principalmente a causa della forte domanda e del trend di spostamento della popolazione verso le periferie, nonostante il ritardo nelle spedizioni provocato dalla congestione portuale e da altre cause.

Anche  in Europa  le vendite di macchine edili, trattori e motori sono cressciute per effetto di una ripresa del mercato dopo un periodo di debolezza legato alla diffusione della pandemia da Covid-19 nel corso del 2020.

In Asia, al di fuori del Giappone, si è registrato un sensibile incremento delle vendite di macchinario agricolo in Tailandia  dovuto, grazie all’arrivo delle precipitazioni, all’allentamento dei timori sulla siccità che aveva messo in ginocchio il Paese, e alla forte stabilità dei prezzi dei raccolti.

Vendite in crescita per il brand giapponese anche in Cina, nelle Filippine e in India.

Analogo trend in Australia dove le vendite di trattori e di macchine sono cresciute in modo consistente grazie alle precipitazioni più abbondanti del solito e agli incentivi governativi.

 

CONFERMATE LE PREVISIONI PER IL 2021

Kubota ha deciso di lasciare invariato l’outlook per il 2021 che prevede ricavi per 19,5 miliardi di dollari (il 10,6 per cento in più rispetto al 2020) ed un utile ante imposte di 2,1 miliardi di dollari, in crescita del 21 per cento rispetto al precedente esercizio.

 

 
© riproduzione riservata
 
 
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news