KUHN, le soluzioni per l’allevamento del presente e del futuro

KUHN, le soluzioni per l’allevamento del presente e del futuro

Decenni di esperienza nel settore dell’alimentazione zootecnica permettono a Kuhn di guardare con ottimismo e competenza al futuro, proponendo soluzioni e tecnologie all’avanguardia.

È questo il messaggio che l’azienda ha voluto racchiudere in “Nutriamo il futuro”, il claim con cui si è presentata in grande spolvero a Fieragricola 2024 e con il quale desidera comunicare agli allevatori la volontà di guardare al domani, forte delle basi solide del passato.

Kuhn a Fieragricola 2024

«A Verona abbiamo portato il presente dell’alimentazione, e pertanto le macchine che tradizionalmente più ci rappresentano in questo segmento, quindi il carro semovente SPW 27, il carro miscelatore trainato Euromix 45.3 CL e l’Impagliatrice Primor 3570 M – spiega Paolo Cera, Marketing Manager di Kuhn –. A queste abbiamo affiancato Aura (la macchina non era presente materialmente nello stand ma è stata presentata al pubblico mediante un messaggio multimediale e un video dedicato, ndr), il nostro carro miscelatore autonomo che racchiude in sé sia il nostro lungo know-how nel progettare e costruire questa tipologia di macchine, sia la nostra capacità di essere innovatori».

«La nostra attenzione ai nuovi traguardi tecnologici ci permette di proporre al mercato una macchina in grado di superare le problematiche di produttività e di velocità operativa oramai all’ordine del giorno – aggiunge il manager –.  Aura apre infatti la strada al nuovo trend dell’automazione anche nel settore dell’allevamento. Sarà disponibile sul mercato italiano da fine 2025 e siamo certi che segnerà un cambiamento radicale nelle aziende agricole che crederanno in questo progetto».


Leggi anche >>> KUHN  pronta a gestire i grandi cambiamenti in atto in agricoltura


 

CARRO SEMOVENTE SPW 27 INTENSE, IL TOP DI GAMMA

Marco Chiari, Product Specialist di Kuhn

A Marco Chiari (nella foto sopra), Product Specialist per le macchine della zootecnia di Kuhn, il compito di entrare nel merito delle singole macchine, partendo dal carro semovente SPW 27 pensato per le aziende di grandi dimensioni. «In questo segmento il nostro top di gamma è il carro SPW Intense, una soluzione all’avanguardia con una capacità fino a 27 metri cubi e una velocità di avanzamento di 40 chilometri orari se richiesto – riferisce –. Il carro è stato progettato puntando su alcuni aspetti che riteniamo essenziali e cioè il rispetto degli indici di fibrosità, l’omogeneità della miscelazione, la qualità della distribuzione e naturalmente l’ottimizzazione dei costi».

Dotato di due coclee verticali, SPW 27 monta un motore a 6 cilindri Volvo da 250 cavalli con tecnologia SCR ed erogazione di AdBlue all’interno dello scarico per ridurre le emissioni di ossido di azoto. Alloggiato sul lato posteriore della macchina, garantisce una notevole trazione grazie al trasferimento di carico; inoltre il posizionamento giova al comfort dell’operatore, che beneficia di una importante riduzione del rumore in cabina.

«Questo motore produce la massima coppia a regimi molto bassi – prosegue Chiari –.  Per mantenere la massima efficienza di prestazioni suggeriamo di impostare il programma di manutenzione ogni 1000 ore».

 

VISIOSPACE, LA CABINA CON UNA VISTA LATERALE PANORAMICA A 360 GRADI

Fiore all’occhiello del carro SPW 27 è la cabina Visiospace (di serie sul modello Phase 5), la quale garantisce visibilità a 360 gradi e dunque maggiore sicurezza nello svolgimento delle operazioni. Una pellicola autoriscaldante riveste l’intero parabrezza, permettendo così al carro di essere immediatamente operativo anche con le temperature più rigide.

«Interfacce user-friendly del monitor CCI 800 touch screen permettono all’operatore di visualizzare tutte le informazioni utili – fa notare il tecnico di Kuhn –.  L’unità di visualizzazione è abbinata a un unico joystick multifunzione, il che garantisce una guida confortevole e fluida».

 

NUOVO DISPOSITIVO DI PESATURA CON TRASFERIMENTO DATI SENZA USO DI CHIAVETTE USB

Kuhn carro miscelatore semovente SPW 27 Intense

Un altro dettaglio che si fa notare per le importanti ricadute in termini di efficienza è il dispositivo di pesatura con trasferimento dati senza che sia necessario l’impiego di una chiavetta USB: utilizzando l’interfaccia web o l’app sul proprio smartphone, l’operatore può quindi modificare il programma di alimentazione o consultare i dati da remoto, ovunque si trovi e in qualsiasi momento.

 

DISPONIBILI PER LA GAMMA SPW INTENSE LE FUNZIONI DI CONNETTIVITÀ KUHN CONNECT

La gamma SPW Intense è inoltre disponibile con Kuhn Connect: «Una dashboard delle prestazioni con pochi e semplici indicatori è consultabile sul portale MyKuhn e fornisce informazioni sullo stato di manutenzione della macchina e sugli interventi necessari – sottolinea Chiari –. Si tratta di un aiuto concreto per gli allevatori».

 

EUROMIX 45.3 CL, IL CARRO MISCELATORE TRAINATO PER LE MEGASTALLE 

Kuhn carro trainato a 2 coclee Euromix 45.3 CL

Euromix è il carro trainato a 2 coclee pensato per le stalle di grandi dimensioni: il top di gamma è la versione Euromix 45.3 CL, con una vasca di capacità di 45 metri cubi ideale per miscelare grandi volumi di razioni ricche di fibra grezza.

«La forma poligonale della vasca aumenta notevolmente la resistenza delle macchine alle sollecitazioni – rileva Marco Chiari –.  Inoltre, la coclea di miscelazione brevettata è stata progettata tenendo in debita considerazione le prestazioni di trinciatura di lunghe fibre, il che permette di conservare il foraggio più umido».

In optional, in caso di uso intensivo per razioni particolarmente complesse, è disponibile la coclea K-NOX, pensata per resistere all’usura. «È inoltre possibile associare le pareti K-NOX a un secondo strato con spessore di 4 millimetri che rinforza i primi 80 centimetri del cassone – argomenta Chiari –. In più le coclee possono essere munite di coltelli con un particolare rivestimento, il tutto a beneficio della longevità della macchina».

 

BENESSERE ANIMALE NO PROBLEM CON L’IMPAGLIATRICE PRIMOR 

Progettata per rispondere all’esigenza di distribuzione di paglia, prodotti a fibra lunga e insilati, l’impagliatrice Primor è la macchina perfetta per gli allevamenti attenti al benessere animale, alla qualità del lavoro e all’ottimizzazione dei tempi.

«Si tratta di macchine polivalenti e particolarmente maneggevoli – precisa Marco Chiari –. Consentono infatti un comodo accesso anche negli spazi più angusti, per esempio nelle corsie senza sbocco o in corridoi molto stretti».

Con una capacità di carico fino a tre balle tonde da 1,5 metri di diametro, la Primor riduce i tempi morti; il dispositivo CleanStraw, grazie alla nebulizzazione di acqua nel flusso di paglia durante la distribuzione, riduce la presenza di polvere nelle stalle, a tutto vantaggio della salute degli operatori e degli animali, che vivono in un ambiente privo di micotossine nell’aria.

 

AURA, IL CARRO MISCELATORE SI FA AUTONOMO

Dalle macchine del presente, alla macchina del futuro con Aura, il carro miscelatore robot che rende possibile gestire l’alimentazione della stalla in totale autonomia.

«È a tutti gli effetti il futuro dei sistemi di distribuzione automatica delle razioni per gli allevamenti di bovini da latte e da ingrasso, poiché è in grado di gestire tutte le funzioni, dalla desilazione al riavvicinamento delle razioni, passando per il caricamento, la pesatura, la miscelazione e la distribuzione, senza che sia necessaria la presenza di un operatore – evidenzia Marco Chiari –. La macchina rispetta scrupolosamente le informazioni che le vengono date dal  software di gestione dell’alimentazione Kuhn e produce con precisione le razioni richieste dall’allevatore. Inoltre è in grado di rendicontare le attività svolte».

 

DISPONE DI DUE MODALITÀ DI GUIDA E SI MUOVE LUNGO TRAIETTORIE VIRTUALI REGISTRATE NELLA  SUA INTERFACCIA KUHN FARM TRACK

Quanto alle modalità di guida, sono due le opzioni: all’esterno degli edifici si muove tramite GPS RTK abbinato all’odometria, all’interno degli edifici tramite la tecnologia LIDAR. «Lo spostamento è molto preciso, al centimetro – fa presente Chiari –.  In caso di perdita del segnale GPS, l’odometria permette alla macchina di identificare con precisione la sua posizione e il percorso che deve completare”.

In tema di sicurezza nulla è lasciato al caso: il carro robot (ai sensi della normativa vigente) è dotato di un dispositivo di sicurezza composto da radar, laser e sensori a ultrasuoni, ma anche da bordi sensibili intorno alla macchina.

«La macchina si muove lungo traiettorie virtuali registrate nella interfaccia Kuhn Farm Track, il che consente all’allevatore di adattare la velocità della macchina in base ai percorsi e alle esigenze dell’allevamento, che naturalmente possono mutare – riferisce il tecnico –. In ogni caso non necessita di pavimentazioni speciali né di riadattare il terreno, poiché è in grado di muoversi anche su pendenze del 20 per cento».

 

DOTATO DI UN MODULO DI CARICAMENTO INTEGRATO, SI CARATTERIZZA PER LA FLESSIBILITÀ CHE OFFRE AGLI ALLEVATORI

Kuhn carro miscelatore autonomo Aura

Entrando negli aspetti più propri dei carri miscelatori, Aura dispone di un estrattore a fresa versatile per caricare tutti i tipi di insilati e di fibre; l’estrattore è poi prolungato da un convogliatore di caricamento.

«Per garantire una maggiore efficienza il gruppo estrattore-convogliatore si muove lateralmente sulla larghezza della macchina – fa notare Chiari –. In questo modo tutto l’insilato passa con uno spostamento minimo dalla macchina al silo».

Concentrati e additivi minerali sono invece caricati per mezzo di coclee periferiche posizionate nei diversi depositi dell’allevamento: la comunicazione avviene in modalità wi-fi tramite i moduli Kuhn External Control e, una volta posizionato il serbatoio di miscelazione sotto la coclea, Aura è in grado di avviare il programma di riempimento del componente con un elevato livello di precisione.

 

IN GRADO DI GARANTIRE L’ALIMENTAZIONE QUOTIDIANA PER MANDRIE FINO A 280 VACCHE DA LATTE E TUTTE LE LORO GIOVENCHE

Kuhn carro miscelatore autonomo Aura

Il carro miscelatore autonomo Aura dispone di un serbatoio di miscelazione da 3 metri cubi, con due coclee verticali: è quindi in grado di garantire l’alimentazione quotidiana per allevamenti fino a 280 vacche da latte più le giovenche.

«Aura alimenta il bestiame più volte al giorno, con frequenze e orari programmati dall’allevatore nel software Kuhn Librafeed – precisa Marco Chiari _.  La distribuzione avviene tramite un nastro trasversale, che può essere scaricato a destra oppure a sinistra della macchina. Di conseguenza, le manovre nelle varie configurazioni di edifici sono limitate, riducendo i tempi d’inattività richiesti per lo spostamento».

 

SPAZZOLE ROTANTI RIAVVICINANO QUANTO PIÙ POSSIBILE ALLA RASTRELLIERA IL FORAGGIO PRECEDENTEMENTE RIFIUTATO

In contemporanea alla distribuzione o durante il passaggio dedicato al riavvicinamento delle razioni, il dispositivo di riavvicinamento di Aura è costituito da spazzole rotanti che riavvicinano quanto più possibile alla rastrelliera il foraggio precedentemente rifiutato.

«Tali spazzole permettono di riavvicinare il foraggio a destra e/o a sinistra –  conclude – fornendo così all’allevatore la possibilità di adattarsi a tutte le corsie di alimentazione senza dover spostare inutilmente la macchina».

 

ANCHE IN VERSIONE ELETTRICA

Disponibile come optional a partire dal 2025, la versione elettrica Aura-e sarà in grado di svolgere tutte le funzioni della macchina e di spostarsi in modalità elettrica.

 

© Emanuela Stìfano

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter