Kuhn per la sostenibilità nel vigneto

Attrezzature 16/06/2014 -
Kuhn per la sostenibilità nel vigneto

Un legame che appare insolito quello tra Kuhn e il vigneto. In effetti, è questo un nuovo tassello per Kuhn che, facendo leva sulle competenze maturate nei settori della concimazione e dell’agricoltura di precisione, introduce per la prima volta il concetto di viticoltura di precisione.

Un concetto che sul lato pratico si traduce in diverse possibilità di applicazione nel vigneto e che verrà presentato ad Enovitis in campo il prossimo 19-20 giugno tra i filari dei vigneti dell’azienda Cattolica agricola, Cà Tron, Roncade (TV) con dimostrazione pratica della concimazione differenziata del vigneto in abbinamento ad uno spandiconcime Kuhn MDS 12.1.

Il sistema prevede una rilevazione ottica sulle piante, basata su un sensore ottico di piccole dimensioni ed in grado di lavorare in qualsiasi condizione climatica senza essere influenzato da agenti esterni. Tale sensore, applicato ad un quad, nel transito tra i filari rileva con grande precisione gli indici di qualità: zucchero, pH, acidità totale, colore, peso dell’acino e produttività del ceppo parametrati agli indici di posizione Gps.

 

SPANDICONCIME MDS 12.1 Q

MDS_121_Q

Con lo spandiconcime MDS 12.1 e questa applicazione della VP (viticoltura di precisione) il viticoltore sarà in grado di intervenire nella fase di concimazione, distribuendo il prodotto in funzione dei risultati ottenuti dalla mappatura, così da apportare la giusta dose di concime sulle piante.

A sottolineare l’utilità del sistema è l’entità dei coefficienti di variazione, che per alcuni indici di qualità vanno dal 10 al 50% nella produzione per ceppo al 15-18 % negli antociani.

I progressi raggiunti dalla cosiddetta agricoltura di precisione sono applicabili anche ad aziende di piccole dimensioni, consentendo di valutare lo stato vegeto-produttivo nelle diverse parti di un vigneto e di adeguare le somministrazioni degli input energetici, quali i concimi, in funzione dei reali fabbisogni delle piante. Questo rappresenta un salto di qualità importante per il settore, che ha a disposizione nuove possibilità di migliorare la competitività, l’ambiente e la salute.

 

IL SERVIZIO ASK

Una concimazione precisa e mirata nel vigneto a dosi variabili è un obiettivo ora possibile anche con spandiconcimi centrifughi. Con un servizio completo denominato ASK è possibile, attraverso una prima indagine del vigore e una successiva caratterizzazione della qualità e quantità delle produzioni, variare le dosi di fertilizzante al fine di uniformare i vigneti verso il target quanti-qualitativo che l’azienda ha individuato come ottimale al fine di ottenere, a costi inferiori e con il minore impatto ambientale, il prodotto desiderato.

Lo spandiconcime MDS 12.1 Q presente ad Enovitis è equipaggiato con un apposito kit per lo spargimento su due bande lungo i filari, monitor di controllo per la distribuzione DPAE Quantron A, sistema Gps di Spektra Agri che serve da interfaccia con MDS per l’applicazione delle mappe di concimazione a dosaggio variabile elaborate da Ager.

La versatilità di MDS 12.1 Q con regolazione DPAE permette di lavorare sia a pieno campo sia in modo localizzato sulla fila con una fascia trattata che va da 50 centimetri a 1 metro.

 

Fonte: Kuhn
L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter