Kverneland Group acquisisce il 100% della Gallignani

News 10/10/2012 -

Il gruppo  Kverneland ha acquisito il pieno controllo della Gallignani spa, l’azienda di Russi (Ravenna) specializzata nella produzione di rotopresse e fasciatori, con la quale era in essere da un paio di anni un contratto di joint venture. Il gruppo norvegese e la Ig srl, holding della famiglia Gallignani, hanno già firmato l’accordo di compravendita e la chiusura della transazione è prevista in tempi molto brevi. Secondo quanto stabilito, la produzione e la distribuzione delle rotopresse e degli avvolgitori sarà di proprietà di Kverneland Group; il marchio Gallignani  rimarrà in comproprietà, mentre è esclusa dalla cessione la  Gallignani Tarim Makinalari, azienda turca di recente costituzione produttrice e distributrice di presse tradizionali a balle parallelepipede. Augusto Callegati Gallignani continuerà inoltre la propria attività nel settore dei caricatori frontali attraverso la sua società Sigma 4.

«Questo investimento – si legge nel comunicato diffuso da Kverneland Group, rappresenta un ulteriore rafforzamento della strategia del Gruppo volta a fornire un’attraente e competitiva gamma di rotopresse e fasciatori ai propri partner distributivi e ai clienti finali». «È una grande opportunità per noi dare il benvenuto quale membro del Gruppo a tutti gli effetti alla Gallignani spa, società che vanta una lunga tradizione ed un vasto know-how nel settore delle rotopresse – ha dichiarato  Ingvald Løyning, amministratore delegato del gruppo norvegese –. La piena integrazione in Kverneland di questo Centro di Competenza faciliterà ulteriori sinergie nell’operatività, nella gestione della qualità totale e negli investimenti in ricerca e sviluppo». Loyning ha sottolineato inoltre come l’acquisizione del sito produttivo di Russi costituisca un chiaro punto di forza per il futuro, trattandosi di uno stabilimento di  alto livello qualitativo grazie agli investimenti effettuati negli ultimi decenni per incrementare la capacità produttiva con l’impiego delle più avanzate tecnologie.

In Italia e in alcuni Paesi esteri Kverneland Group intende dare continuità al marchio Gallignani valorizzandone ulteriormente la lunga tradizione e i contenuti intrinsechi. Nel resto del mondo, invece, il Gruppo norvegese proseguità  la distribuzione delle rotopresse e dei fasciatori attraverso i marchi di proprietà Kverneland e Vicon e dei marchi Fendt e Massey Ferguson (limitatamente alle rotopresse) in virtù dell’accordo in essere tra Kverneland Group e il gruppo Agco.

Secondo il commento di Augusto Callegati Gallignani la linea di prodotto delle rotopresse rappresenta sempre di  più un elemento di focalizzazione dei grandi gruppi industriali dotati di reti distributive globali e di forti capacità di investimento nel settore della ricerca e sviluppo. A suo avviso Gallignani spa  potrà quindi beneficiare di prospettive di sviluppo più interessanti in seno al gruppo Kverneland, che conferirà ulteriore lustro al brand di Russi nel settore delle  rotopresse. «Noi continueremo ad investire– ha detto –  nelle linee di prodotto dove abbiamo una posizione di eccellenza con i caricatori frontali di Sigma 4, quinto produttore europeo, e con le presse a balle quadre di Gallignani Tarim dove ci collochiamo fra i primi tre costruttori al mondo. La nostra strategia sarà inoltre quella di impiegare risorse nei Paesi che offrono maggiori prospettive di crescita nel settore della meccanica agricola: dopo aver realizzato uno stabilimento di produzione in Turchia a gennaio di questo anno, i nostri interessi sono ora rivolti all’India».

Fonti: Kverneland Group e Gallignani

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news