Landini: i cingolati Trekker4 di ultima generazione motorizzati Stage V

Macchine , Trattori 24/02/2022 -

 ANTEPRIMA FIERAGRICOLA 2022

Specialisti delle lavorazioni in condizioni estreme, in grado di garantire efficienza, affidabilità e comfort su ogni tipologia di terreno, gli apprezzati trattori cingolati Trekker4 di casa Landini sono ormai approdati alla loro quarta generazione, evidenziata dal marchio di Fabbrico tramite l’aggiunta del 4 alla loro classica denominazione a rimarcare la rilevanza dell’upgrade operato su questa edizione dei cingolati aziendali.

Una quarta generazione che si è rivelata in effetti davvero profondamente rinnovata rispetto alle precedenti e che continua ad evolvere nel tempo, presentandosi oggi in versione 2022 con allestimento Stage V ma con nuova fisionomia determinata non soltanto , ma anche dall’introduzione di nuove progredite soluzioni tecnico-funzionali, da un superiore livello di prestazioni, da una rinnovata estetica e da una incrementata offerta.

 

NUOVO TOP DI GAMMA TREKKER4-120 CON POTENZA DI 112 CAVALLI IN VERSIONE F (FRUTTETO) E M (MONTAGNA)

Un capitolo importante riguarda, naturalmente, gli aggiornati propulsori adottati sui cingolati della ampliata serie Trekker4, declinata adesso nei modelli 4-085, 4-095, 4-105, 4-110, ai quali, rispetto ai Trekker4 della precedente edizione, si aggiunge il nuovo top di gamma 4-120.

Modelli – uniformati nello stile al family feeling delle nuove macchine firmate Landini – che mettono a disposizione potenze varianti dai 75 ai 112 cavalli e che, rimasti invariati nelle dimensioni esterne, vengono proposti nelle versioni F (Frutteto), ideale per lavorare tra filari stretti, e M (Montagna), progettata espressamente per le grandi pendenze.

 

MOTORI DEUTZ AG 4 CILINDRI DA 2,9 LITRI CON DIVERSE SOLUZIONI DI EMISSIONAMENTO PER LA CONFORMITÀ ALLO STAGE V   

Tornando ai propulsori, si tratta di unità Deutz AG a quattro cilindri e 8 valvole con cilindrata di 2,9 litri, turbo aftercooler, dotate di soluzioni di emissionamento differenti a seconda della taratura.

Sul modello di attacco la conformità agli standard previsti dalla normativa Stage V è raggiunta mediante ricorso ad un filtro antiparticolato DPF a rigenerazione passiva e ad un catalizzatore di ossidazione DOC, mentre per i modelli di potenze superiori sono previsti anche il catalizzatore a riduzione selettiva delle emissioni SCR e un serbatoio per l’AdBlue da 10,5 litri.

Quanto ai serbatoi per il carburante, uno posteriore e uno laterale, sono collegati tra loro e vantano una capacità totale di 85 litri, permettendo la massima autonomia lavorativa durante la giornata in campo.

Il motore, poi, lavora in sinergia con la comprovata trasmissione meccanica operante tramite esclusivo inversore sincronizzato, di integrale produzione Argo Tractors, a due gamme e quattro marce, che offre 16 velocità in avanzamento e 8 in retro ed è configurabile con overdrive, per aumentare la velocità di punta fino a toccare i 15 chilometri orari, oppure, in alternativa, con il super-riduttore, che consente una velocità minima di 300 metri orari.

Forti delle nuove soluzioni tecniche introdotte da Landini, dunque, i Trekker4 di ultima generazione sono oggi più che mai in grado di affrontare al meglio le applicazioni più impegnative e i suoli più irregolari nei filari di frutteti e vigneti, rispondendo alle esigenze di elevata capacità di traino e particolare aderenza al suolo per terreni con forti pendenze, garantendo sicurezza, affidabilità e stabilità, oltre che elevata manovrabilità e ridotta costipazione del terreno.

 

CINGOLI CON CATENARIE IN ACCIAIO SEMI-LUBRIFICATE O IN GOMMA

E questo, ovviamente, anche grazie al loro sistema cingolato, laddove questi trattori godono dell’esclusiva possibilità di essere equipaggiati con cingoli in acciaio semi-lubrificati o in gomma.

Nella versione F, con carreggiata stretta di 1.100 millimetri, le catenarie in acciaio semi-lubrificate annoverano larghezze che vanno da 310 a 360 millimetri, mentre sulla versione M, con carreggiata di 1.300 millimetri, le stesse catenarie sono disponibili in larghezze di 400 o 450 millimetri. Le suole in gomma, invece, vedono, per entrambe le versioni, una sola larghezza di 400 millimetri.

 

IMPIANTO IDRAULICO A DOPPIA POMPA E POTENZIATO SOLLEVATORE POSTERIORE CON PORTATA MASSIMA DI 3.150 CHILOGRAMMI O 4.500 OPZIONALI

Alla movimentazione delle attrezzature sui Trekker4 Stage V è deputato di serie un circuito idraulico a pompa doppia, una da 28,5 litri al minuto per lo sterzo e una da 42 litri al minuto per la gestione del sollevatore e dei distributori. All’equipaggiamento base, formato da tre distributori idraulici posteriori, possono esserne aggiunti altri due (opzionali) fino ad arrivare ad un totale di cinque, con sei attacchi rapidi anteriori e regolatore di portata a richiesta.

Il sollevatore posteriore, ulteriormente potenziato rispetto alla precedente versione ed arricchito dell’opzione ELS (Ergonomic Lift System, che velocizza le manovre di fine campo), annovera una portata massima di 3.150 chilogrammi nella configurazione standard, che può raggiungere a richiesta i 4.500 chilogrammi mediante l’aggiunta di due cilindri idraulici supplementari.

 

NUOVA PIATTAFORMA ISOLATA E SOSPESA RISPETTO AL CARRO E AL VANO MOTORE CHE OSPITA UN RIPROGETTATO POSTO DI GUIDA

A garantire l’alto livello di comfort operativo, superiore agli standard di categoria, offerto dai cingolati Landini in ultima versione anche sui terreni più accidentati provvede, novità di maggior rilievo, la nuova piattaforma di guida completamente sospesa rispetto al carro e al vano motore: una soluzione che permette un isolamento totale dal calore e dalle vibrazioni.

 

PEDALI DEI FRENI SOSPESI IN STILE AUTOMOTIVE 

Rivisto e ottimizzato in termini di migliorate visibilità frontale e laterale e di ergonomia anche il posto di guida, sempre più funzionale e razionalizzato, che dispone di una consolle dei comandi laterali interamente riprogettata e di pedali dei freni sospesi in stile automotive e comandati idraulicamente, a tutto vantaggio, oltre che del comfort, della sicurezza.

Ulteriore valore aggiunto è poi rappresentato dalla possibilità di montare a richiesta la nuova cabina a sei montanti, disponibile con sistema di filtraggio in categoria 2, climatizzatore e radio, che protegge l’operatore dalle polveri, dal rumore e dagli agenti atmosferici in tutte le stagioni dell’anno.

 

 
© riproduzione riservata
Fonte immagini: Argo Tractors.

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news