MENU

Landini: il “Re” degli specializzati gioca in casa a Enovitis in Campo 2018

By at giugno 18, 2018 | 10:49 | Print

Landini: il “Re” degli specializzati gioca in casa a Enovitis in Campo 2018

SPECIALE MECCANIZZAZIONE PER IL VIGNETO

 

Protagonisti più che mai di Enovitis in Campo quest’anno gli specializzati di casa Landini, al cimento delle prove dimostrative all’interno dei casalinghi vigneti reggiani di Fabbrico, proprio dove vedono la luce nel quartier generale di Argo Tractors a fungere da autentica espressione del migliore made in Italy nel settore dei trattori

 

LA QUARTA GENERAZIONE, ANCORA PIÙ INNOVATIVA

Rex 4-090 F.

 

Occhi puntati, naturalmente, sui Rex 4, quarta generazione dei rinomati specialisti del lavoro in vigna e in frutteto della scuderia Landini, profondamente rigenerati tanto nel look e nei potenziati livelli di ergonomia e comfort quanto nei contenuti tecnico-funzionali, così da realizzare una serie di fatto inedita rispetto al passato, con aspetti innovativi che sono andati ben al di là dell’upgrade motoristico per la conformità alle nuove normative sulle emissioni.

 

SEI MODELLI DECLINATI IN CINQUE VERSIONI, PER TUTTI GLI IMPIEGHI

Rex 4-100 F.

 

Una serie, la Rex 4, che ribadendo, anzi accentuando, la sua valenza di gamma formata da modelli dalla conclamata attitudine di trattore da filari e facendo ancora leva sul suo classico punto di forza dato dal ricco assortimento di modelli e configurazioni, si propone oggi con un’offerta ancora più vasta e differenziata.

Si declina infatti in cinque versioni, ognuna delle quali conta cinque o sei modelli capaci di elargire (a 2.200 giri al minuto) potenze comprese tra i 70 e i 112 cavalli: F (per frutteto), GT (larga, per un uso eterogeneo che oltre ai frutteti larghi comprende anche le applicazioni in campo aperto), GE (ribassata per operare all’interno delle coltivazioni a tendone e disponibile soltanto con piattaforma), GB (per frutteti bassi) e V (per vigneto, con larghezza minima pari ad un metro preciso e passo di 2.134 millimetri).

Rex 4-120 GT.

 

E l’offerta, per giunta, risulta dilatata grazie alla consueta proposta di un ampio ventaglio di varianti ed opzioni, in modo da consentire una scelta realmente ottimizzata in funzione dell’impiego del trattore.

 

CABINATI E CON PIATTAFORMA

Rex 4-120 GB.

 

Tra i filari di Fabbrico, accanto ai modelli cabinati, entreranno in azione – mettendo in mostra sia le rinnovate linee dinamiche del cofano e quelle arrotondate dei parafanghi sia le loro superiori doti di leggerezza e agilità operativa – anche i nuovi Rex 4 in versione dotata di ampia e confortevole piattaforma, montata su silent-blocks che isolano efficacemente il posto di guida dalle sollecitazioni generate dal terreno, e di arco di protezione munito di pistoni pneumatici che ne agevolano l’abbattimento.

Rex 4-120 GB.

 

Vedi, in particolare, il Rex 4 in variante gran bassa GB che vanta un’altezza al volante di soli 1.280 millimetri e può penetrare all’interno di qualsiasi coltivazione a tendone, a pergola o comunque con chiome pendenti verso il basso, come ad esempio le piantagioni di kiwi.

 

NUOVI MOTORI DEUTZ STAGE IIIB DA 2,9 LITRI

Sotto i ripensati cofani dei Rex 4 – allineati nel design al moderno ed accattivante family feeling Landini, così da creare un nuovo look sintonizzato con quello dell’ultima generazione di trattori costruiti a Fabbrico – alloggiano i brillanti, affidabili e compatti propulsori Deutz a quattro cilindri da 2,9 litri di cilindrata (TCD L4), turbo intercooler con quattro valvole per cilindro e iniezione elettronica common rail, emissionati Stage IIIB/Tier 4 interim mediante il sistema di riciclo dei gas di scarico (Egr) esterno con catalizzatore di ossidazione diesel (Doc), senza alcuna rigenerazione da filtro antiparticolato.

 

UN SEMPLICE BOTTONE PER MEMORIZZARE IL NUMERO DI GIRI DEL MOTORE

Rex 4-090 F.

 

Propulsori dalla ricca dotazione in termini di elettronica, vedi in primo luogo il sistema Engine Memo Switch, che permette di memorizzare il numero di giri del motore, con facoltà di richiamare quello più idoneo alle esigenze delle operazioni in corso.

 

TRASMISSIONI MADE IN ARGO TRACTORS

Rex 4-090 F.

 

Si rinnovano anche le trasmissioni adottate sui Rex di quarta generazione – sempre made in Argo Tractors – costituite da un modulare e versatile gruppo base meccanico con tre gamme e quattro marce sincronizzate, dotato di inversore meccanico o idraulico al volante, che può essere integrato da Power Four (mezza marcia idraulica hi-lo) o da T-Tronic (high-medium-low, con tre marce sotto carico) per elevare fino a 32AV+32RM o 48AV+16RM le velocità disponibili, innestabili sotto carico, senza far uso della frizione, mediante pulsante DeClutch.

 

CON LE DUE OPZIONI HI-LO E HIGH-MEDIUM-LOW

In tutti i casi è disponibile a richiesta anche il super-riduttore, allo scopo di raddoppiare il numero totale di rapporti e garantire le velocità di avanzamento minime idonee per applicazioni specifiche (si parte da 300 metri orari al massimo dei giri motore).

 

PER LE VERSIONI F E GT ASSALE ANTERIORE CON SOSPENSIONE CENTRALE A PARALLELOGRAMMA (OPZIONALE)

Al fine di accrescere il livello di comfort fornito durante le operazioni di trasferimento e trasporto o su fondi dissestati dai rinnovati azzurri di Fabbrico – sempre contraddistinti dalla tipica rimarchevole maneggevolezza e agilità tra i filari, legata alle dimensioni compatte e ad un angolo di sterzo massimo di 55 gradi – i tecnici di Argo Tractors hanno introdotto importanti novità relative agli assali.

Gli allestimenti Frutteto e GT ora possono infatti disporre in opzione di un assale anteriore che, oltre alla versione rigida con innesto della doppia trazione e bloccaggio del differenziale di tipo elettro-idraulico, annovera per la prima volta un sistema di sospensione centrale a parallelogramma (di matrice Argo Tractors), mentre nelle versioni Vigneto ha fatto ingresso un nuovo assale High Pivot dedicato, con basculamento maggiorato per agevolare la sterzata, offerto in versione standard e in versione stretta, che permette di raggiungere la misura minima di 1000 millimetri fuori tutto.

 

PNEUMATICI POSTERIORI DA 24, 28 E 30 (PER LA VERSIONE GT) POLLICI

Da segnalare anche la frenatura a dischi in bagno d’olio, associata a richiesta a quella posteriore, così come degni di menzione risultano gli pneumatici posteriori montati sui Rex 4, da 24 o 28 pollici oppure, nel caso della versione GT, addirittura da 30 pollici, a conferma della duplice attitudine vantata da questi modelli, ottimi sia come trattori frutteto largo sia come compatti per campo aperto.

 

GRANDE VERSATILITÀ DELL’IMPIANTO IDRAULICO

Rex 4-120 GT.

 

Versatilità ed efficienza della nuova gamma specialistica di Landini, poi, vengono corroborate dalla presenza di un’idraulica che presenta la più ampia configurabilità di sempre: al generoso impianto sdoppiato standard da 50+28 litri al minuto (60+30 litri al minuto nella versione GT) con doppia pompa, si affianca, sulle versioni cabinate, quello con pompa tripla da 41+41+28 litri al minuto, portate dedicate rispettivamente a sollevatore e distributori posteriori, ai distributori anteriori e al circuito dello sterzo.

Rex 4-120 GT.

 

I distributori posteriori possono essere sette, tre a comando meccanico e quattro elettro-idraulici, e il sollevatore posteriore elettronico raggiunge una capacità di 2.700 chilogrammi (3400 chilogrammi, grazie a due cilindri supplementari, nella versione GT).

E, per completare l’impianto idraulico, sono a disposizione dietro richiesta distributori ventrali, un selettore di flusso e un divisore di flusso.

 

SOLLEVATORE ANTERIORE OPZIONALE CON PORTATA DI 1.400 CHILI

Ben integrato nella massa radiante, inoltre, il sollevatore anteriore opzionale di categoria 2 vanta una portata di 1.400 chilogrammi e, unitamente alla presa di forza anteriore a 1.000 giri al minuto, contribuisce ad esaltare la flessibilità di impiego di questi specializzati.

 

PIÙ OPZIONI PER LA PTO

Realizzata nelle versioni a due e a quattro ruote motrici, la serie Rex 4 offre la possibilità di scelta anche sul fronte della presa di forza, disponibile con innesto meccanico o elettro-idraulico a pulsante, in funzione dell’inversore, e con due (540/540 Eco o 540/1000) oppure addirittura quattro regimi di velocità (540, 540 Eco, 1000 e 1000 Eco).

 

CABINA INTERAMENTE NUOVA NELL’ESTETICA E NELL’EGONOMIA

La dinamicità del rinnovato design si riflette anche sulla cifra stilistica della nuova moderna cabina a quattro montanti adottata dal marchio emiliano sui suoi Rex 4, interamente riprogettata anche nell’assetto ergonomico.

Spiccano in tal senso la posizione ottimizzata dei comandi operativi – distribuiti in modo ancor più razionale e pratico rispetto al passato – e il tunnel centrale praticamente appiattito.

Il tutto con il valore aggiunto di una elevata visibilità anteriore (per un miglior uso di attrezzature frontali quali cimatrici), di una efficace climatizzazione combinata ad un nuovo concetto di pressurizzazione e insonorizzazione e di finiture di alto livello mirate a garantire il massimo comfort, potenziato anche dal sedile a sospensione pneumatica e dal cruscotto integralmente reclinabile con il piantone dello sterzo, in vista di una maggiore comodità di guida e dell’eliminazione del problema dell’allontanamento del volante dall’inversore.

 

ALTO TASSO DI ELETTRONICA

Landini Rex 4-120 GT.

 

Senza dimenticare che i Rex 4 firmati Landini rappresentano trattori sui quali il tasso di elettronica è sensibilmente cresciuto, come dimostrato, accanto alle nuove funzioni di auto innesto 4WD e bloccaggio differenziale anteriore, dall’auto Pto con sollevatore elettronico posteriore, dal disinnesto e innesto della Pto regolabile in funzione dell’altezza del sollevatore posteriore e, requisito di grande importanza, dalla predisposizione Isobus per gestire le prestazioni delle attrezzature.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Macchine Trattori , , ,

Related Posts

Comments are closed.