LaRossa di Francesco Feraboli: camera variabile e cuore variabile in veste tutta nuova

Attrezzature 29/05/2024 -
LaRossa di Francesco Feraboli: camera variabile e cuore variabile in veste tutta nuova

Rosso, il colore della passione, della grinta e dell’audacia. Rosso, il colore che da sempre contraddistingue i veicoli italiani nel motorsport, divenendo sinonimo di velocità e successo. Questo stretto legame fra il rosso e il forte senso di italianità si trova ne LaRossa di Francesco Feraboli, la nuova serie di rotopresse a camera variabile della storica azienda cremonese che “veste” le carrozzerie delle sue macchine proprio col Tricolore.

Due modelli, ciascuno disponibile in due allestimenti, per fornire agli agricoltori macchine in grado di pressare insilato, paglia e fieno anche in condizioni di prodotto ancora fresco.

Quella di Feraboli, azienda fondata nel lontano 1880, non è però una new entry nel segmento delle presse ma piuttosto un ritorno: nel 2014, infatti, come molti ricorderanno, il costruttore cremonese ha avviato un processo che ha portato all’acquisizione da parte del gruppo Maschio Gaspardo di buona parte delle attività dell’azienda ubicata a Sospiro, che da allora per un lungo periodo si è dedicata esclusivamente alla produzione di carri miscelatori, dumper e attrezzature per la zootecnia.

La rentrée nel mercato della fienagione, con la ripresa di quelle che erano sempre state le linee guida aziendali, vale a dire passione, innovazione, ricerca e qualità,  risale al 2022 ed è stata resa possibile dalla scadenza della moratoria sulla costruzione di attrezzature.


Leggi anche >>> Maschio Gaspardo: acquisito il 100 per cento della Feraboli


 

LAVORA CON INSILATO, PAGLIA O FIENO E IN CONDIZIONI DI PRODOTTO NON ANCORA PERFETTAMENTE PRONTO DA RACCOGLIERE 

Rotopressa LaRossa di Francesco Feraboli

Entrando nei dettagli, LaRossa è una rotopressa a camera variabile con cuore variabile grazie alla combinazione fra i due rulli anteriori, le cinghie senza graffatura e la scelta della posizione di partenza del bilanciere di tensionamento. In questo modo è possibile pressare anche prodotti notoriamente impegnativi quali il sorgo o gli stocchi di mais.

Una volta raggiunta la dimensione prescelta del cuore, interviene la pressione impostata nel programma di pressatura della centralina, attivando i cilindri idraulici del tendicinghia che esercitano la pressione selezionata dall’operatore. Inoltre, è possibile decidere se mantenere la pressione costante, incrementale o decrescente.

 

DIMENSIONI COMPATTE E MOVIMENTAZIONI IDRAULICHE

Rotopressa LaRossa di Francesco Feraboli

Per quanto riguarda le  caratteristiche tecniche salienti, vanno segnalate la traversa portante di trasmissione moto e attacco traino, le cinghie ad anello senza giunzione meccanica e la trasmissione principale con catene rinforzate. Inoltre, Feraboli ha dotato le sue macchine di un fondo apribile per facilitare lo sgolfamento e di alberi di grande diametro e ingranaggi con trattamento termico antiusura.

Tutte le movimentazioni della rotopressa sono idrauliche, comandate da una centralina elettronica, mentre per il collegamento all’idraulica del trattore è sufficiente una sola presa a doppio effetto. Nella cabina del trattore è installabile la centralina elettronica con display grafico a Led di semplice utilizzo da 4,3 pollici ed è possibile dotare la macchina di un timone snodato regolabile idraulicamente per facilitare l’ingresso e l’uscita dai campi.

 

LAROSSA DECLINATA IN DUE MODELLI E QUATTRO VERSIONI:  R 10.12, CUT 10.12, R 165 E CUT 165, CON DIAMTERO VARIABILE DA 50 A 160 CENTIMETRI

Rotopressa LaRossa di Francesco Feraboli

Come anticipato, LaRossa è disponibile in due modelli e quattro versioni: La Rossa Compatta con le declinazioni R 10.12 e Cut 10.12 e La Rossa R165 e Cut 165, ove la lettera R indica l’alimentatore rotativo e la versione Cut la presenza di coltelli.

LaRossa Compatta è dotata di una camera di compressione con tre cinghie senza giunte dal volume di 1,15 metri cubi. Il diametro della balla può variare dai 50 ai 120 centimetri, mentre la larghezza è di 100 centimetri. La potenza richiesta è di 50 cavalli per la R 10.12 e di 60 cavalli per la Cut 10.12, con quest’ultima che è dotata di un alimentatore rotativo con 8 coltelli. Per quanto riguarda il pick up, le 10.12 hanno una larghezza di raccolta totale di 170 centimetri, tra fiancata di 160 centimetri e tra i denti di 145 centimetri.

LaRossa R 165 e Cut 165 è stata progettata con una camera di compressione a 4 cinghie senza giunte dal volume di 2,5 metri cubi. Su questo modello le rotoballe possono avere un diametro variabile dai 50 ai 160 centimetri con una larghezza di 122 centimetri. La potenza necessaria del trattore è di 70 cavalli per la R 165 e di 80 cavalli per la Cut 165, che dispone di alimentatore rotativo con 10 coltelli. Su questo modello il pick up ha una larghezza di raccolta totale di 200 centimetri, tra fiancata di 180 centimetri e tra i denti di 170 centimetri.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE DI ALTO LIVELLO E TANTI OPTIONAL PER LA MASSIMA CONFIGURABILITÀ

Tutti i modelli de LaRossa sono dotati di 3 rulli di formazione e 2 rulli di trascinamento delle cinghie, uno gommato e uno liscio. Le rotopresse cremonesi lavorano con la presa di forza a 540 giri/min e richiedono solo una presa idraulica a doppio effetto e una presa per l’impianto elettrico da 12 Volt. Entrambi i modelli sono dotati di un pick up a 5 barre con 2 coclee e un passo fra i denti di 63 millimetri.

LaRossa monta di serie i legatori con rete, potendone contenere uno in servizio e uno o due di scorta a seconda della presenza o meno del serbatoio dell’olio per il comando indipendente. Su richiesta, si può montare anche il legatore a filo con una capacità di 4+4 bobine.

L’oliatura automatica delle catene e l’ingrassaggio manuale raggruppato sono di serie, ma sono disponibili anche numerosi optional a richiesta quali l’ingrassaggio progressivo automatico, il kit di comando idraulico indipendente dal trattore, il segnalatore di caricamento, l’espulsore/allontanatore della balla, le tazze di restringimento del prodotto, il cardano omocinetico, il kit con finti coltelli e gli pneumatici maggiorati 15.0/55-17 o 19.0/45-16 a seconda del modello.

Nella foto di apertura: LaRossa di Feraboli a Fieragricola 2024.

© Francesco Ponti

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter