Lemken: 2021, un anno record

Mercati 07/04/2022 -

La società tedesca Lemken ha chiuso l’ultimo esercizio commerciale con un aumento del 22 per cento delle vendite. Il volume di vendita raggiunto di 446 milioni di euro rappresenta un record per l’azienda di famiglia, che ha una storia di 242 anni. Il nuovo anno è iniziato altrettanto bene con un numero elevato di ordini in portafoglio.

 

NONOSTANTE LE DIFFICOLTÀ DI APPROVVIGIONAMENTO DELLE MATERIE PRIME LA PRODUZIONE SI È MANUTENUTA SU ALTI LIVELLI

«Siamo particolarmente orgogliosi di questo risultato e vorremmo ringraziare tutti i nostri dipendenti per il loro eccezionale lavoro e impegno», hanno dichiarato la titolare Nicola Lemken e il CEO Anthony van der Ley –. Gli ordini in arrivo hanno superato le aspettative. La maggior parte degli agricoltori e contoterzisti ha beneficiato soprattutto di prezzi alla produzione costantemente elevati e ha quindi investito nella moderna tecnologia agricola professionale.

In questo contesto positivo, le restrizioni associate alle misure Covid-19, insieme a un approvvigionamento di materiali più difficile e all’aumento dei relativi costi, hanno portato a sfide particolari, che sono state superate grazie a un eccellente lavoro di squadra. Di conseguenza, durante tutto l’anno sono stati mantenuti degli ottimi livelli produttivi ed è stato possibile consegnare quasi tutte le attrezzature ordinate. Il numero di dipendenti Lemken nel mondo è salito a 1.697.

 

LA QUOTA EXPORT È SALITA ALL’81 PER CENTO

Malgrado le difficili condizioni, il mercato tedesco è riuscito a mantenersi su livelli elevati e le forti vendite di seminatrici hanno compensato lo stop della produzione di irroratrici.

La quota di esportazione è aumentata all’81 per cento, e quasi tutti i mercati internazionali hanno evidenziato un trend positivo. Le vendite sono aumentate soprattutto in Canada, negli Stati Uniti, in Oceania e in Sud Africa. Negli Stati Uniti, l’anno scorso Lemken ha realizzato una propria base di vendita e assistenza vicino a Des Moines per gestire ancora meglio la crescente domanda.

 

PREVISIONI POSITIVE PER L’ANNO IN CORSO MALGRADO LA PREOCCUPAZIONE PER IL CONFLITTO IN UCRAINA

Per il 2022 in corso, Lemken è preoccupata per la guerra in corso in Ucraina, non solo a livello economico, ma soprattutto umano, visto il rapporto di lunga data dell’azienda con questo importante mercato agricolo. La Società fa presente che il buon volume degli ordini esistenti, che si estende a tutti gli altri mercati di vendita ed è stato ulteriormente rafforzato dagli elevati prezzi alla produzione, significa che il rischio derivante da questo conflitto può essere mitigato e che l’occupazione rimane sicura nei siti produttivi. Tant’è vero che Lemken prevede un livello di vendite costantemente elevato nel corso del 2022.

 

OTTIMI RISULTATI ANCHE PER STEKETEE

Risultati brillanti anche per il marchio olandese Steketee, divenuto di recente di proprietà dell’azienda tedesca, che offre sarchiatrici meccaniche in grado di rilevare le singole piante per mezzo di una telecamera, e proprio in considerazione della crescente domanda rivolta a questa tipologia di attrezzature Lemken sta costruendo uno stabilimento ad hoc, completamente nuovo e innovativo, nell’Olanda Meridionale, la cui apertura è prevista per il terzo trimestre del 2023.

 

 
Fonte: Lemken
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news