Macchine agricole: ExportPlanning misura a tutto tondo la competitività delle imprese italiane

Mercati 02/12/2021 -

In uno scenario che su scala globale ha visto il comparto delle macchine agricole protagonista di una nuova fase di crescita, inauguratasi già a partire dalla seconda metà del 2020 e  contrassegnata da un incremento della domanda mondiale del 26 per cento nei primi nove mesi dell’anno in corso rispetto allo stesso periodo del 2020, quale valutazione possiamo assegnare alle performance delle imprese italiane del settore e qual è stato il loro posizionamento competitivo rispetto ai principali concorrenti stranieri?

A questa domanda cerca di rispondere un’interessante analisi a cura di Export Planning dal titolo ”Fase di dinamica ripresa per il comparto delle macchine agricole?” pubblicata su BPER Estero Magazine a firma dell’economista Gloria Zambelli.

 

QUOTE DI MERCATO A CONFRONTO

La prima parte dell’articolo ci offre una disamina delle quote di mercato dei principali Paesi esportatori di macchine agricole: Germania, Stati Uniti, Cina, Italia e Francia dalla quale risulta che nel secondo e terzo trimestre 2021 si è assistito ad una contrazione della quota di mercato della Cina, scesa dal 9,4 per cento – valore di picco – del secondo trimestre 2020 all’8,6  per cento.

Una significativa inversione di tendenza del paese del Dragone della quale hanno beneficiato soprattutto le imprese francesi (la cui complessiva quota di mercato è salita dal 6 al 6,3%), tedesche (dal 20 al 20,2%) e, nello specifico del terzo trimestre 2021, quelle statunitensi, le cui quote di mercato risultavano in caduta libera da diversi anni.

Al contrario dei suoi competitor, si legge nell’articolo, nel terzo trimestre 2021 si è assistito ad una frenata della market share delle imprese italiane ­ – le cui vendite estere complessive nei primi nove mesi dell’anno in corso hanno superato i 3 miliardi di euro – che, dopo aver notevolmente ridotto il gap con il competitor cinese nel primo semestre 2021, restituiscono un terzo trimestre in leggera flessione (dal 7,9% al 7,7%).

 

LA TECNICA DELLA CONSTANT MARKET SHARE ANALYSIS (CMSA) APPLICATA AI DATI DI COMMERCIO ESTERO DI ITALIA, GERMANIE E FRANCIA

Ed è per analizzare meglio il fenomeno ed approfondire ulteriormente i cambiamenti strutturali in atto nel commercio mondiale di macchine agricole che lo studio applica ai dati di commercio estero dell’Italia e dei suoi principali competitor europei la tecnica della Constant Market Share Analysis (CMSA).

Un metodo statistico, viene spiegato, che scompone la variazione della quota di mercato di un Paese tra due periodi rispetto alle sue principali determinanti, racchiuse in letteratura sotto le etichette di effetto competitività ed effetti strutturali, questi ultimi scomposti a loro volta in effetto struttura merceologica ed effetto struttura geografica.

Per i dettagli della metodologia impiegata si rimanda alla lettura diretta dell’articolo a questo link. Qui di seguito cerchiamo invece di sintetizzare le considerazioni emerse  dall’analisi effettuata.

Per quanto riguarda l’andamento della quota di mercato italiana, lo studio evidenzia  una fase di spiccato recupero dell’export di macchine agricole Made in Italy nel complesso dell’anno in corso, testimoniata da un incremento del 27,6 per cento nel periodo gennaio-settembre 2021 rispetto ai primi nove mesi del 2020. Un trend che può senz’altro essere definito brillante se confrontato con i rimbalzi di poco superiori al 20 per cento di Francia e Germania.

 

MARKET SHARE ITALIANA IN FLESSIONE NEL TERZO TRIMESTRE 2021: UN RALLENTAMENTO SOLO TEMPORANEO?

Quello che desta però qualche preoccupazione è la già menzionata variazione negativa registrata dalla quota di mercato italiana nel terzo trimestre 2021, a fronte invece di valori in crescita nello stesso periodo in termini di competitività per Germania e Francia, attribuibili  alla struttura geografica (soprattutto per la Germania) e merceologica (soprattutto per la Francia).

Saranno i dati dei prossimi mesi – conclude l’articolo – a permettere di comprendere se la flessione a livello competitivo registrata nel terzo trimestre possa rivelarsi soltanto temporanea, o costituisca un potenziale segnala di allerta.

 

Fonte: ExportPlanning
Fonte immagine di apertura: 123RF.
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news