MENU

Macchine agricole: il crollo delle aspettative future nel Barometro del Cema

By at Maggio 23, 2019 | 19:14 | Print

Macchine agricole: il crollo delle aspettative future nel Barometro del Cema

Per la prima volta dallo scorso autunno l’indice generale del clima economico dell’industria europea delle macchine agricole manifesta un forte peggioramento. In particolare, mentre il business corrente mantiene ancora una certa stabilità, le aspettative future sono diminuite in maniera netta, esattamente come era accaduto nel maggio 2016.

clicca sui grafici per ingrandirli

 

È quanto emerge dal Business Barometer del Cema relativo al mese di maggio. Com’è noto, a partire dal 2008 il comitato che rappresenta i costruttori europei di macchine agricole pubblica mensilmente il risultato di un’indagine online volta a monitorare il trend del business di settore (dai trattori alle attrezzature per le municipalità) per quel che riguarda in particolare aspettative di fatturato, portafoglio ordini, prospettive occupazionali. Vengono intervistati 140 Senior Manager del settore delle macchine agricole provenienti da 9 Paesi.

Entrando nei dettagli, stando al report relativo al mese di maggio 2019, lo stock di ordini dell’industria europea di settore rimane ancora molto alto (corrispondente a un periodo di produzione di 3,1 mesi) grazie all’elevato volume di ordini acquisiti in passato.

Tuttavia, l’acquisizione di nuovi ordini si sta indebolendo e per i prossimi sei mesi è previsto un ulteriore significativo rallentamento degli ordini in entrata.

 

MACCHINE PER LA ZOOTECNIA, IL COMPARTO MENO OTTIMISTA

Per i comparti dei trattori e del macchinario per la raccolta, non solo le aspettative future ma anche l’attuale valutazione degli affari sembrano già attestarsi ad un livello comparativamente molto più basso. Nel frattempo, le aspettative future dei produttori di attrezzature per la zootecnia sono crollate drammaticamente. Di conseguenza, l’incertezza tra i produttori di componenti è nuovamente aumentata.

 

FRANCIA, TRA I POCHI MERCATI EUROPEI CHE SI CONFERMA IN CRESCITA

L’analisi a livello di singole nazioni evidenzia ancora una volta come la Francia sia uno dei pochi mercati europei in crescita stabile. Italia, Spagna e Austria rimangono positive, ma hanno perso del dinamismo.

Il mercato tedesco, a sua volta, continua a manifestare un basso livello di fiducia. Il Regno Unito, dopo il forte deterioramento del mese scorso, sembra stabilizzarsi in negativo rispetto al trend stazionario.

Per quanto riguarda infine Romania, Belgio e Paesi Bassi, c’è ancora una netta maggioranza di partecipanti all’indagine che si aspetta diminuzioni del fatturato.

 

LE PREVISIONI SU VENDITE E OCCUPAZIONE

La percentuale di rappresentanti del mondo industriale che prevede un aumento delle vendite di macchine agricole nel corso dei prossimi sei mesi è scesa dal 41 al 27 per cento. Il 20 per cento si aspetta una flessione e la quota restante il permanere della situazione attuale.

Sul fronte dell’occupazione i piani di aumento dei dipendenti fissi interessano il 16 per cento degli intervistati, a fronte del 25 per cento di aprile.

In leggero calo anche quelli riguardanti i dipendenti con contratto a tempo determinato (dal 17 al 16%).

 

 
Fonte: Cema
Fonte immagine di apertura: Belarus
 

 

Primo piano , ,

Related Posts

Comments are closed.