MENU

Manitou e Deutz: in arrivo telescopici con motori elettrici e ibridi

By at ottobre 11, 2018 | 08:01 | Print

Manitou e Deutz: in arrivo telescopici con motori elettrici e ibridi

La realizzazione di un sollevatore telescopico completamente elettrico: l’ambizioso progetto denominato E-Deutz sul quale stanno lavorando ormai da un anno Manitou e Deutz Ag ha raggiunto un primo importante traguardo.

 

I PRIMI DUE PROTOTIPI IN MOSTRA A ELECTRIP, IN GERMANIA

 

A Electrip, l’evento sull’elettrificazione organizzato lo scorso settembre a Colonia da Deutz, sono stati presentati due prototipi di sollevatori telescopici frutto della partnership equipaggiati uno con un sistema di propulsione elettrica e l’altro con propulsione ibrida.

L’MT 1135, completamente elettrico, è dotato di un motore elettrico da 60 kW (poco più di 80 cavalli al posto dei 100 cavalli del tradizionale propulsore Deutz da 3.600 centimetri cubi di cilindrata) e viene alimentato da una batteria da 30 kWh che, a detta dei due costruttori, è in grado di fornire al mezzo l’energia necessaria in qualsiasi condizione attraverso un circuito elettrico a 360 V.

Nel caso del prototipo ibrido, il motore diesel Deutz TCD 3.6 da 75 kW, che generalmente alimenta il telescopico MT 1335, è stato sostituito dal Deutz TCD 2.2 che genera una potenza di 55 kW, completato da un motore elettrico da 20 kW. L’alimentazione del circuito elettrico è assicurata da una tensione di 48 V.

 

PIÙ EFFICIENZA CON COSTI RIDOTTI E ZERO EMISSIONI

L’obiettivo di entrambe le soluzioni proposte, sostengono le due case costruttrici, è quello di ottimizzare in modo evidente l’efficienza dei mezzi riducendo proporzionalmente i costi di gestione, i consumi di carburante e le emissioni inquinanti.

 

SOLUZIONI RISPONDENTI ALLE RICHIESTE DEL MERCATO

«Si tratta del primo prototipo di sollevatore telescopico dedicato al mondo delle costruzioni che realizziamo grazie al nostro partner e siamo fieri di collaborare in questa fase esplorativa con un fornitore di primo livello», ha fatto presente Michel Denis, direttore generale del gruppo Manitou.

«L’integrazione delle unità elettriche nei nostri sollevatori telescopici è senz’altro incoraggiante per il futuro – ha aggiunto Denis –. Deutz dispone di tutta l’esperienza necessaria per l’elettrificazione e conosce bene le nostre esigenze applicative. Questo sollevatore ci consentirà di ampliare le nostre gamme ibride ed elettriche esistenti». «L’innovazione – ha concluso – è iscritta nel Dna del gruppo e il passaggio all’elettrico si integra perfettamente nel nostro percorso di ricerca e sviluppo in risposta alle attese dei nostri clienti».

 

GLI SVILUPPI DELLA STRATEGIA E-DEUTZ

«Abbiamo lanciato la nostra strategia E-Deutz lo scorso autunno – ha spiegato dal canto suo Frank Hiller, presidente del consiglio di amministrazione di Deutz AG – e siamo pertanto orgogliosi di poter passare alla tappa successiva del progetto in collaborazione con Manitou. Con gli sviluppi realizzati congiuntamente, siamo certi di poter proporre al mercato le soluzioni più idonee e di posizionarci come leader nei sistemi innovativi di propulsione».

 

© riproduzione riservata
 
 

Macchine , ,

Related Posts

Comments are closed.