Maschio Gaspardo India compie dieci anni

Mercati 20/02/2023 -
Maschio Gaspardo India compie dieci anni

Dieci anni fa Maschio Gaspardo ha scelto l’India per la realizzazione di uno stabilimento dedicato principalmente alla produzione di macchine agricole per il subcontinente indiano, un mercato enorme e molto competitivo.

Maschio Gaspardo India nasce dall’intuizione strategica di Egidio Maschio, il fondatore di Maschio Gaspardo, che capisce le enormi potenzialità di un Paese che si stava avvicinando alla meccanizzazione delle lavorazioni agricole. Grazie al supporto di tecnici e agronomi professionisti, studia il mercato e le esigenze degli agricoltori locali, sviluppando una gamma di attrezzature dedicate. Inizialmente venivano prodotte frese e aratri per la lavorazione del terreno, poi sono state introdotte macchine di ultima generazione come seminatrici di precisione, spandivoltafieno per la gestione della fienagione.

 

AL PRIMO POSTO NEL PAESE TRA I PRODUTTORI ESTERI DI ATTREZZATURE AGRICOLE

Cerimonia decennale Maschio Gaspardo India

In 10 anni Maschio Gaspardo ha conquistato la prima quota di mercato nelle attrezzature agricole come produttore estero. Ad oggi, sono oltre 300.000 le macchine prodotte in India da quando è stato inaugurato lo stabilimento di Ranjangaon vicino a Pune, che si estende su un’area di circa 45.000 mq e impiega oltre 600 dipendenti. Gli investimenti ammontano a 10 milioni di euro, dedicati principalmente ad un moderno impianto di verniciatura, impianti robotizzati per la saldatura. In tale occasione sono state inaugurate due nuove linee di taglio laser e un nuovo stabilimento robotizzato per la produzione delle zappe.

 

OLTRE 50 MILIONI DI EURO DI FATTURATO E UNA RETE COMMERCIALE DI 400 CONCESSIONARI

Nel 2022, Maschio Gaspardo India ha superato i 50 milioni di euro di fatturato, registrando una crescita del 35% rispetto al 2021. Per sviluppare il mercato è stata implementata una strategia di forte capillarità della rete commerciale che conta 400 concessionari, presenti in 22 dei 29 Stati della confederazione, di cui circa la metà monomarca, con una forte identità di brand.

 

TUTTI I 600 COLLABORATORI E LE AUTORITÀ PRESENTI ALLA CERIMONIA DEL DECENNALE

Cerimonia decennale Maschio Gaspardo India

La cerimonia del decennale si è svolta nello stabilimento indiano con la partecipazione di tutti i 600 collaboratori e delle autorità, Alessandro De Masi, console generale di Mumbai, Marco Ferretti,  generale di brigata della Guardia di Finanzia in servizio presso l’Ambasciata d’Italia a New Delhi, Rohit Rajendra Pawar, membro dell’assemblea legislativa di Karjat Jamkhed.

 

ANNUNCIATO IL PROSSIMO TRASFERIMENTO DELLO STABILIMENTI PRODUTTIVO NEL DISTRETTO DI PUNE

In occasione della celebrazione dell’anniversario è stato annunciato l’acquisto di un terreno di 10 ettari a Sanaswari Pune, dove si trasferirà lo stabilimento produttivo con il nuovo centro ricerca e sviluppo.

«Fin dall’inizio abbiamo visto l’India come una terra con grandi potenzialità – ha  affermato Mirco Maschio, presidente di Maschio Gaspardo – in quanto è uno dei Paesi con il maggior numero di terreni coltivabili. Abbiamo voluto offrire a tutti gli agricoltori indiani attrezzature all’avanguardia, in modo che potessero trarre il meglio dalle loro aziende agricole e dal loro lavoro. Siamo fiduciosi di continuare a crescere nella fornitura di prodotti ad alta tecnologia nei prossimi anni, per proseguire la strada della meccanizzazione di questo mercato».

 

IL RUOLO STRATEGICO DELLA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA IN INDIA

Da sinistra: Luigi De Puppi, Mirco Maschio. Andrea Maschio.

«In India si stanno introducendo sementi di qualità che hanno bisogno di meccanizzazione – ha proseguito Andrea Maschio, presidente di Maschio Holding SpA –. Ad oggi le semine sono ancora ampiamente praticate a mano con semi di bassa qualità e quindi questa è ancora una nicchia di mercato, dove comunque abbiamo un quota pari al 70%. Molto interessante, e con forte implicazioni ambientali, è poi la questione della fienagione e del trattamento dei residui agricoli. Nel suo importante programma di transizione energetica, l’India prevede la costruzione di termovalorizzatori: sfruttare le biomasse è tra gli obiettivi green del Paese che, in alcuni comparti come le rinnovabili da solare ed eolico, sta sperimentando da anni una crescita importante».

«In questo percorso verso la sostenibilità – ha concluso Luigi De Puppi, amministratore delegato – la meccanizzazione dell’agricoltura ha un ruolo strategico e Maschio Gaspardo continuerà ad investire per essere a fianco degli agricoltori indiani. I numeri in crescita di anno in anno testimoniano che Maschio Gaspardo sta diventando il marchio preferito da chi vuole davvero il meglio per la propria azienda agricola con prodotti innovativi, di qualità e un eccellente servizio post vendita».

 

 
Fonte: Maschio Gaspardo

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter