Maschio Gaspardo: nuovo coltivatore Dracula Hydro, basta un passaggio

Attrezzature 10/11/2020 -

Fra le novità e i cavalli di battaglia che Maschio Gaspardo mette in mostra nel proprio stand virtuale a Eima Digital Preview spicca Dracula Hydro, il nuovo coltivatore che, grazie alla combinazione di dischi ed ancore, risolve in un unico passaggio la gestione dei residui colturali, l’aerazione del terreno, il livellamento e la preparazione del letto di semina.

 

UNA NUOVA VERSIONE CON PISTONI IDRAULICI

La nuova versione Hydro è equipaggiata con pistoni idraulici che si sostituiscono ai tradizionali ammortizzatori a doppia molla: una soluzione che garantisce una maggiore efficacia in lavoro su terreni tenaci poiché ora l’ancora si mantiene stabile, in posizione, fino ad un massimo di 900 chilogrammi di spinta sul puntale, contro i 700 chilogrammi della versione a doppia molla.

Questa elevata potenza, unica nella categoria di coltivatori combinati, garantisce un lavoro costante in ogni condizione, eliminando il rischio di lavorare aree a profondità inferiore alla nominale. La profondità di lavoro è regolabile idraulicamente e può variare da 8 fino a 30 centimetri.

 

DOPPIO RANGO DI DISCHI FRONTALI PER UN’INTENSA MISCELAZIONE

Il doppio rango di dischi frontali, la cui profondità di lavoro può essere regolata in movimento idraulicamente,  miscela la terra, taglia il residuo e lo incorpora al terreno per una più rapida decomposizione.

Una volta ottenuto un mix di suolo e residuo colturale, i terreni sono maggiormente aerati: questo migliora le proprietà biochimiche del suolo e, nei terreni più freddi, anticipa il riscaldamento del letto di semina per favorire una veloce emergenza del seme.

La sezione centrale è costituita da ranghi di ancore studiati per rompere gli strati profondi più compattati, rimescolare il terreno e creare porosità per favorire una corretta aerazione.

L’inclinazione delle ancore è stata progettata per consentire una migliore penetrazione anche nei terreni più duri, mentre l’alta luce del telaio garantisce un flusso perfetto di suolo e residuo.

La sezione finale è costituita da un set di dischi inclinati che eliminano eventuali creste lasciate dal rango posteriore delle ancore. La lavorazione finale è effettuata dal rullo posteriore, che livella e consolida il terreno per una predisposizione ottimale del letto di semina.

 

MASSIMA EFFICIENZA CON DISCHI E ANCORE INSIEME

I dischi con cappature di Dracula Hydro hanno un ampio diametro di 610 millimetri e uno spessore di 6 millimetri. Sono realizzati in acciaio al boro ad alta resistenza e garantiscono una lavorazione omogenea su tutta la superfice di lavoro. La forma concava assicura una migliore miscelazione di suolo e residuo.  I 22 gradi di angolazione, la forma e la spaziatura dei dischi garantiscono un’eccellente qualità di taglio e interramento del residuo, anche nelle condizioni di lavoro più difficili.

La disposizione di ancore e dischi è stata studiata per garantire, lungo tutta la larghezza di lavoro, una alternanza omogenea di elementi. La distribuzione garantisce inoltre l’assenza di zone d’ombra non intercettate da elementi in lavoro.

L’ampio rullo posteriore di diametro pari a 600 millimetri fornisce  una lavorazione finale sulle zolle esplose dalle ancore, grazie agli anelli con profonda scanalatura di cui è costituito; un parziale livellamento del terreno per permettere una semina successiva e infine, grazie alla forma completamente chiusa e agli ampi raschietti ricoperti in carburi al tungsteno, viene garantito un lavoro ad hoc anche in condizioni non ottimali del terreno.

 

INGOMBRO DI SOLI 3 METRI IN MODALITÀ DI  TRASPORTO

Dracula Hydro può circolare agevolmente anche su strada: in modalità di trasporto è largo solo 3 metri e le dimensioni degli pneumatici (700/60-R22.5) assicurano un’eccellente manovrabilità.

L’azionamento idropneumatico delle tre sezioni permette una regolazione immediata e precisa dal trattore, con la possibilità di utilizzare la macchina in condizioni e per scopi diversi. Gli elementi non necessari alla lavorazione desiderata sono infatti facilmente escludibili.

Il nuovo coltivatore è ora disponibile nelle versioni ad assale libero e nelle versioni ad assale frenato pneumatico e frenato a doppia linea idraulico, rispettando, in queste ultime due versioni, le specifiche della Mother Regulation europea.

 

Principali specifiche tecniche

Modello Dracula Hydro 430
Dracula Hydro 630
Larghezza di lavoro (cm)
430 630
Larghezza di trasporto (cm) 300 300
Peso (kg)
8.450 10.590
Numero di dischi (n°)
18 26
Numero di ancore (n°)
9 13
Profondità di lavoro (cm)
30 30
Potenza del trattore (HP)
280-360 330-550

 

 
Fonte: Maschio Gaspardo

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori